Degrado e abbandono in via Mendicità istruita a Bra

Sul numero del 28 marzo del settimanale Bra oggi si dà conto di una lettera di protesta, inviata all’Amministrazione comunale di Bra, in cui residenti e ed esercenti denunciano pubblicamente la situazione di degrado e di abbandono in cui versa via Mendicità istruita.

Il cahier des doléances é ricco e comprende proteste per "il parcheggio indiscriminato di automobili che sostano giornate intere spesso anche sui marciapiedi, rendendo difficoltoso il traffico dei pedoni", per lo spostamento dei dissuasori viari "sradicati e spostati a seconda delle necessità da automobilisti senza scrupoli", per lo spostamento sui marciapiedi delle fioriere, per il "comportamento incivile dei proprietari di cani che, abitualmente, nelle uscite diurne e serali sporcano marciapiedi, fioriere e portoni degli edifici con le urine e gli escrementi dei loro animali".
La lettera informa che le "tre vie parallele e successive, via Gianolio, via Moffa di Lisio e via Rambaudi" sono ordinate e pulite, quasi fossero "vie d’élite", mentre via Mendicità é abbandonata a se stessa.
Domanda: ma via Mendicità istruita non é forse la stessa via dove, al numero 14 se non erro, c’é la sede nazionale della premiata Associazione denominata Slow Food ?
Ma se la via é la stessa, perché mai i signori della chiocciola, sempre così impegnati a dare vita a costosi presidi per la difesa di alimenti in via d’estinzione e a sostenere battaglie in difesa di comunità lontane non dedicano un pizzico della loro attenzione alla via dove hanno sede i loro uffici ?
Dedicarsi di Bra forse non fa abbastanza fino per loro ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *