E Peperosso che fine ha fatto ? Chiedere notizie, please, a Chi l’ha visto…

A proposito di Peperosso, il blog/sito che nel giro di un anno Massimo Bernardi  (ed i suoi collaboratori) avevano trasformato in un cult della blogofoodsfera, a che punto è la fase 2, quella della rifondazione (pardon, rilancio mi piace decisamente di più) dopo la scelta di Bernardi di abbandonare ?

Dal quartier generale del Communica Group, la blog syndication che ha sinora editato Peperosso, nonostante sia ormai trascorso quasi un mese dalla collocazione in stand by del blog, non trapela alcuna notizia.

E nulla si sa, di preciso, né su a chi il direttore Luca Ajroldi voglia affidare la conduzione del blog, né su quale fisionomia, quale stile, quale linguaggio Peperosso voglia assumere e a quale target di Web visitatori intenda rivolgersi.

Una cosa, anche se non voglio proprio (non lo sono affatto) passare per un esperto di marketing mi sembra certa.

Il protrarsi dell’assenza in Rete di Peperosso, qualsiasi identità o formula editoriale adotti, costituisce, di fatto, una de-valorizzazione di un marchio (un brand potremmo dire se volessimo darci un po’ di tono) che aveva raggiunto un indubbio successo e un singolare processo di de-fidelizzazione di quel cospicuo numero di lettori su cui il blog poteva contare.

Lettori che protraendosi questa latitanza on line ed essendo sempre più ricca e differenziata l’offerta di food & wine blog non sarà agevole recuperare, una volta che la fase 2 sarà avviata e Peperosso vorrà finalmente tornare a pizzicare…

0 pensieri su “E Peperosso che fine ha fatto ? Chiedere notizie, please, a Chi l’ha visto…

  1. Credo che il termine rilancio sia profondamente errato. Peperosso non deve essere rilanciato deve essere ripensato da capo. Dopo essere diventato un blog di culto grazie alla straordinaria abilità di massimo Bernardi non esiste, secondo me, la possibilità che Peperosso continui sulla strada precedente. Un Autore, con la A maiuscola, non si sostituisce schioccando le dita. occorre piuttosto ripensarne la logica e la funzione studiando un progetto che sia editoriale ma anche di marketing, che tenga conto di sponsorizzazioni e di inserzioni pubblicitarie. Mi dispiace immensamente per gli “orfani” di Bernardi, ed io sono tra quelli, ma le splendide stagioni finiscono, passano, per mille motivi ( femminili e non)ed è inutile rimpiangerle. Guardiamo avanti sperando di fare bene.

  2. Progetto editoriale? Marketing? Sponsorizzazioni e inserzioni pubblicitarie? Ma, Peperosso non era o è un blog? Sono stupefatto! Vuoi vedere che sotto certi blog gratta, gratta, trovi un portale? egidiocalloni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *