E’ solo colpa del fattore N se Massimo Bernardi ha lasciato Peperosso !

Svelato finalmente il mistero dell’improvviso abbandono di Peperosso da parte di Massimo Bernardi. La ragione sta in un indecifrabile (ma non troppo)… "fattore N".
Proviamo ad avanzare qualche ipotesi per capire in che cosa, di fatto, questo fattore N consista.


Nervosismo e non più compatibilità con il suo ex editore ?

Nausea per l’iper protagonismo cui l’essere l’one man band di Peperosso lo condannava ?

Necessità di cambiare aria e vivere nuove avventure ?

Nebulose prospettive per il prosieguo della collaborazione con il Communica group del blog editore Luca Ajroldi ?

Novità in arrivo e lunghi negoziati sfociati in un’offerta di quelle cui non si può dire di no ?

Niente (o quasi niente) di tutto ciò.

Il fattore N si riconduce invece, (perché Bernardi ha le physique du rôle del tombeur de femmes, perché la carne è debole e occorre sempre chercher une femme, soprattutto se è très charmante…)  all’affascinante e disarmante beauté della "responsabile marketing & sales" della casa editrice, il Gambero rosso editore, con cui Massimo Bernardi, alias mister Peperosso, collaborerà.

Una responsabile marketing (che tutti i maschietti che hanno assistito al dibattito sui blog che si è svolto sabato pomeriggio al Vinitaly hanno sicuramente ammirato) che corrisponde al nome di Nerina di Nunzio, manager per l’editore romano e per la Città del Gusto, ma anche spigliata blogger, con il suo Cosa succede in città

Ecco dunque spiegato l’arcano ed il passaggio di Bernardi nella gamberesca scuderia!
Merito del lungo pour parler con il direttore Stefano Bonilli ? Macché !
Conquista avvenuta dopo lunghe chiacchierate sul vino con Daniele Cernilli ? Non direi proprio…

L’illuminazione, la decisione di passare al Gambero, il vero e proprio "coup de foudre" è solo merito di Nerina, la più bella responsabile marketing & sales di Roma e dintorni…

Ai gamberisti, che hanno la fortuna di avere in squadra una fuoriclasse del genere e ai quali un rilancio d’immagine non farebbe male, un modesto consiglio: meno Bonilli e Cernilli (o Sabellico) e più Nerina :ça va sans dire…


0 pensieri su “E’ solo colpa del fattore N se Massimo Bernardi ha lasciato Peperosso !

  1. Pingback: Vino al vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *