E’ nata la W.B.A. Wine Blog Association

Ospiti dell’azienda agricola Cà del Bosco di Erbusco in Franciacorta, questi wine blogger, Elisabetta Picotti, Barbara Brandoli, Michele Marziani, Giampiero Nadali, Fiorenzo Sartore, Marco Grossi, Paolo Majo, Max Cochetti e Franco Ziliani – assenti "giustificati" Slawka G. Scarso, Susanna Crociani, Roberto Giuliani, Terry Hughes e osservatori Anna Caprini Relazioni Esterne Cà del Bosco ed Elisa Del Moro, domenica 11 giugno 2006 hanno deciso di avviare la costituzione della WBA, la  Wine Blog Association.

Al termine dell’incontro i blogger sopra citati hanno indicato in Giampiero Nadali il portavoce della WBA per il periodo transitorio che porterà all’organizzazione delle prime attività del gruppo e fino a nuove deliberazioni.


La Wine Blog Association avrà la seguente missione:
Coordinare i wineblogger italiani ed esteri con iniziative online ed offline rivolte ad evidenziare e valorizzare il ruolo indipendente e trasparente della comunicazione del vino via blog”
e perseguirà questi obiettivi:
"Contribuire ad accrescere la conoscenza nel mondo del vino delle tecnologie della comunicazione interattiva via blog, sia tra gli attuali curatori dei blog che tra i professionisti della comunicazione e del marketing dei media tradizionali e delle aziende della filiera del vino.
Promuovere la libertà di comunicazione insieme alla responsabilità individuale, tramite la diffusione e adozione di un Codice Etico della Wine Blog Association, fondato sui principi del dialogo aperto, interattivo, e della trasparenza.
Partecipare e organizzare eventi che evidenzino il valore aggiunto creato dal contributo della comunità dei wine blogger alla comunicazione e informazione sul mondo del vino".

Il blog della WBA, Wine Blog Association, è lo strumento attraverso il quale verranno veicolate le informazioni agli aderenti alla WBA e al pubblico in generale.

I componenti e fondatori della WBA, Wine Blog Association, lanciano un appello a tutti coloro siano interessati ad aderire a questa iniziativa.
Potranno farlo compilando ed inviando la richiesta disponibile sul blog della WBA a questo indirizzo e-mail
L’adesione non comporta, per il momento e fino a nuove decisioni che verranno prese collegialmente, alcuna quota associativa.

L’adesione è a titolo individuale ed è rivolta a:

giornalisti e pubblicisti del mondo del vino animatori di blog;

appassionati e scrittori di vino per diletto curatori di blog;

persone che curano o fanno parte di una redazione di un blog dedicato al mondo del vino;

titolari di aziende vitivinicole e altre aziende della filiera del vino; dipendenti delle medesime, che svolgono incarichi nell’area marketing-commerciale.

A breve l’indicazione dei programmi futuri dell’Associazione, della sua prima uscita pubblica, delle iniziative cui prenderà parte.

0 pensieri su “E’ nata la W.B.A. Wine Blog Association

  1. Caro Franco,
    bella cosa e considerami della partita. Notavo che WBA è anche la sigla della più importante associazione pugilistica mondiale (World Boxing Association). Questo vuole dire che abbiamo intenzione di “menare forte”? (sul web ovviamente).
    Un salutone
    Carlo

  2. Caro Franco,
    noto con piacere che i blog enogastronomici stanno prendendo sempre più piede ed ora si stanno anche organizzando. Il fatto che molti siano capitanati da persone capaci e informate, come sei tu ed altri tuoi colleghi, depone poi doppiamente a favore dell’iniziativa.
    Perlerò dell’iniziativa sul mio giornale Enotime Magazine e colgo l’occasione per augurare a tutti voi un… in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *