Buono io ? Ma non ci penso nemmeno !

Devo rassicurare Gianpaolo Paglia produttore di Morellino di Scansano e vivace blogger con il quale recentemente ho avuto simpatici scambi di vedute, no non sono diventato buono e non penso nemmeno di diventarlo.

Nessuna tentazione di buonismo, condizione mentale che mi fa venire la pelle d’oca al solo pensarci, alberga in me e quindi quel “fremito di incredulità” che a suo dire “percorre la blogosfera italiana del vino (tutti e dieci i lettori della stessa, che poi spesso sono gli stessi bloggers)” non ha proprio ragione d’essere . No, Ziliani non è diventato, né intende diventare buono.

Nelle nomination del Blog Day di ieri, accanto alla scelta di alcuni blog che veramente stimo e che consiglio di visitare periodicamente, ho solo cercato, con un pizzico di goliardia, suvvia !, di svolgere opera di carità cristiana (io che sono laico sino al midollo) incoraggiando quei dieci lettori cui accenna Gianpolo (in verità le statistiche di Google Analytics ed i riscontri che ricevo dicono essere almeno venti-venticinque…) a visitare due blog che penso (magari mi sbaglio…) abbiano bisogno di un incoraggiamento…


Non è buonismo invece, ma un autentico complimento a Giampaolo, segnalare la sua bella iniziativa (che in verità anni fa avevamo tentato di realizzare con un noto produttore altoatesino su WineReport) di farci vivere, in presa diretta, con fotografie e commenti, lo svolgimento e le fasi della vendemmia a Poggio Argentiera.

Una di quelle iniziative intelligenti che confermano la mia convinzione, vedi post di oggi, che il blogging, il discorso sul vino fatto via blog, sia, se non la nuova frontiera della comunicazione sul vino, una cosa bellissima e utile. Una cosa che nessuno può permettersi di snobbare (e vedrete presto che vi dimostreremo quanto venga invece tenuta in alta considerazione…)

0 pensieri su “Buono io ? Ma non ci penso nemmeno !

  1. Non lo dubitavo. Avevo anch’io lanciato un sasso a mò di provocazione. E tra l’altro neanche lo auspicavo, per la verità.

    Per quanto riguarda al mio commento sui 10 lettori, con il quale non intendevo sminuire l’importanza di blogs di peso, come questo qui, come aristide, come anche, a mio modesto avviso, tigullio vino, volevo piuttosto auspicare una maggiore pluralità nel dibattito. Forse tanti sono solo lettori, non ancora commentatori, ma mi sembra di notare che i nomi che appaiono sono sempre la stessa dozzina. Il mio è quindi più un invito che una censura: scrivete, commentate di più…senza dimenticare il pizzico di ironia e di understatement di cui anche Ziliani auspica l’apparizione, ché in passato, né io, né lui, siamo stati in grado di applicare a noi stessi.
    Gianpaolo

  2. Gianpaolo, a parte una valutazione (che ti lascio indovinare quale possa essere) concordo totalmente con le tue affermazioni. Anch’io auspico più dibattito, più interventi, più voci, e naturalmente quel “pizzico di ironia e undertatement” di cui né io né lui abbiamo dato prova in passato. E’ solo di vino, anche se il vino é per noi una cosa importantissima e cara, che stiamo parlando, infatti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *