Per i patiti del genere: ecco gli elenchi dei vini top premiati dalle guide

Per gli appassionati del genere vini top, ecco, regolarmente pubblicati con ampio spazio sul sito Internet Wine news, gli elenchi dei 282 tre bicchieri di Vini d’Italia, dei 468 super tre stelle della Guida Veronelli 2007, dei Top 100 del Club di Papillon. Quanto alle altre guide, Espresso, Duemilavini, ecc. portate pazienza ancora un po’ di giorni e la vostra “curiosità” sarà prontamente esaudita.

Per quanto mi riguarda, ho già detto tante volte in passato quel che penso di questa “lotteria” dei vini premiati da non sentire il bisogno di aggiungere alcunché. Lascio a chi ama e prende sul serio le guide e le loro indicazioni, il raro “piacere” di divertirsi, verificando assenti e presenti, premi discutibili e premi sacrosanti. De gustibus…

0 pensieri su “Per i patiti del genere: ecco gli elenchi dei vini top premiati dalle guide

  1. che qualcuno abbia il coraggio di dire ai produttori la verità indicibile: e cioè che le guide, tranne i tre bicchieri, NON influenzano il mercato, ma solo i produttori stessi!!!

    1 ma lo sanno i produttori quanto vendono le guide?
    2 ma esiste ancora qualche enotecario risstoratore che pensa di fare liste vini guardando i premi?

  2. a proposito delle guide dei vini il blog Aristide (recentemente premiato come miglior blog del vino nell’ambito del Blog Café di Squisito) ritiene che “ritiene che le polemiche sulle guide dei vini siano, ancora una volta, assai pretestuose e auto-referenziali. Sembrano rispondere a logiche tutte interne alla casta del giornalismo enogastronomico e degli operatori di settore” e propone in una sorta di decalogo http://www.aristide.biz/2006/10/guide_vini_comp.html consigli su quale atteggiamento assumere nei confronti delle guide.
    Io, che non ritengo assolutamente che le polemiche sulle guide siano “pretestuose e auto-referenziali”, bensì fortemente motivate (ma siccome ho già dato, per anni, questa volta preferisco tacere), segnalo comunque questa opinione di Giampiero Nadali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *