Vini “grappolati” del Veneto, del Trentino, dell’Alto Adige in degustazione domenica a Verona

Volete fare una vostra personale verifica, dettata dal vostro gusto, dalle vostre predilezioni, dal vostro concetto di piacevolezza e di bevibilità, delle scelte compiute in terra veneta, trentina e altoatesina dalla guida dell’A.I.S. Duemilavini, selezionando quali aziende comprendere nell’edizione 2007, quali vini premiare, quale concetto di qualità, riferita a queste tre regioni, trasmettere ?

Bene, allora non perdetevi il grande banco d’assaggio, in programma domenica 18 febbraio dalle 10 alle 20 a Verona, nel magnifico Palazzo della Gran Guardia, posto proprio di fronte all’Arena, denominato I Grappoli del Veneto, del Trentino e dell’Alto Adige, organizzato congiuntamente dall’Associazione Italiana Sommelier del Veneto, del Trentino e dell’Alto Adige, che proporrà l’assaggio, non si sa quanto meditato, visto il prevedibile grande afflusso, dei vini di qualcosa come 242 aziende, comprese nell’edizione 2007 di Duemilavini.
Per la precisione 155 produttori veneti, che schiereranno 20 vini premiati con i cinque grappoli e 33 vini quattro grappoli, 43 produttori trentini (con 4 vini pentagrappolati e 61 vini quattrograppolati) e 44 produttori della provincia di Bolzano (con venti vini 5 grappoli e 61 vini da 4 grappoli), in una grande kermesse degustatoria che presenta, come corollario e completamento, altri due momenti interessanti.

Alle 15 un convegno – tavola rotonda sul tema, quanto mai stimolante, de “La comunicazione del vino: chi trasmette il gusto del vino” che vedrà la presenza di svariati esperti, ovvero:
Alessandro Alì – responsabile marketing Gruppo S. Margherita
Roberto Gardini – Sommelier professionista – Giunta nazionale AIS
Fausto Peratoner  – enologo e Direttore Cantina Lavis
Mario Pojer – produttore
Giuseppe Zerbo – Responsabile Gruppo PAM
Terenzio Medri – Presidente AIS
Franco Ziliani – giornalista
Moderatore: Mariano Francesconi – Presidente AIS Trentino

Alle 17 é invece prevista la finale del concorso “Il Sommelier del Veneto ed il Sommelier professionista del Veneto”, che premierà, come dice il titolo, i migliori sommelier della terra del Soave, del Prosecco, dell’Amarone e del Recioto (della Valpolicella, ça va sans dire).

Il costo d’ingresso alla manifestazione (comprensivo di un bicchiere e di un assaggio di prodotti gastronomici tipici) è di 20 euro ed i partecipanti potranno confrontarsi con i vini proposti in degustazioni libere e guidate da produttori e sommelier. 

L’organizzazione segnala la disponibilità di bus navetta che condurranno gli appassionati al Palazzo della Gran Guardia da parcheggi esterni posti nell’area dello Stadio Bentegodi (uscita Verona nord prendere la tangenziale in direzione Verona Stadio). Basterà uscire dalla tangenziale in corrispondenza dei parcheggi ospiti A-B-C dove è possibile parcheggiare gratuitamente e dal parcheggio B, ogni 20 minuti circa, partirà una navetta gratuita alla volta di Piazza Bra. 

Per informazioni ulteriori, rivolgersi all’A.I.S. Veneto tel. 328 8479668 mail sito Internet

0 pensieri su “Vini “grappolati” del Veneto, del Trentino, dell’Alto Adige in degustazione domenica a Verona

  1. IL SOLITO FARE SOLDI DA PARTE DELL’ais SPONSORIZZATO EGREGIAMENTE DA FRANCO ………PERCHE’ NON PARLI INVECE DELLA RASSEGNA CHE SI SVOLGE A CELLINO SAN MARCO….

  2. commento imbecille da parte di una persona in malafede. Avrei parlato della rassegna (quale rassegna?) che si svolge a Cellino San Marco in provincia di Brindisi se qualcuno me ne avesse dato informazione e mi avesse offerto materiale utile per scriverne..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *