Convito di Romagna: degustazione dei vini associati il 28 maggio a Faenza

Appuntamento importante, per gli appassionati del Sangiovese e di quella particolare espressione di questa grande uva autoctona italiana che si ha non in Toscana, bensì nei terroir di quella grande area che è la Romagna, lunedì 28 maggio, dalle 14 alle 22, a Faenza. Nella suggestiva cornice del MIC, Museo Internazionale delle Ceramiche (via Campidori 2) il Consorzio de Il Convito di Romagna, con il titolo di Vini ad Arte, presenterà in degustazione aperta al pubblico tutti i vini, nonché gli oli, delle aziende associate (Tre Monti, Stefano Ferrucci, Fattoria Zerbina, Poderi Morini, Calonga, Drei Donà, Tenuta La Palazza, San Valentino e San Patrignano) oltre a quelli di un’associazione amica come Mosaico Piacentino (La Stoppa, Il Poggiarello, La Tosa, Lucenti, Torre Fornello), e di una serie di aziende vinicole ospiti, dal Consorzio Viticoltori Biologici dei Colli di Brisighella a Stefano Berti, produttore e blogger, a Fattoria Vallona, Poderi Dal Nespoli, Tenuta Santini, Giovanna Madonia, Villa Liverzano, Villa Papiano Aldrovandi, Gradizzolo, Erioli, Tenuta Volpe, attive in Emilia – Romagna e tutte impegnate nella produzione di vini base Sangiovese.
Nel corso della manifestazione, che avrà un’appendice riservata alla stampa e agli operatori lunedì 29 dalle 11 alle 22, saranno proposti, in collaborazione con la società Selecta, abbinamenti, all’insegna del motto “il gusto non ha confini”, a preziosità alimentari come baccalà norvegese, sushi e sashimi, fegato grasso e formaggi francesi, norcinerie spagnole.
Quanto alla scelta della collocazione non è casuale, perché come ha dichiarato Cristina Giminiani, presidente del Convito di Romagna, “la materia prima della ceramica è l’argilla, che è anche uno degli elementi principali dei suoli e delle dolci vigne romagnole ed emiliane. Allo stesso modo per modellare un vaso o dare vita ad u n grande vino servono uguale cura, passione, e sensibilità”.

Per informazioni: tel. 0542 657116 e-mail
Sito Internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *