Degustazione del Quarantennale: nuove osservazioni

Dopo il precedente articolo pubblicato su questo blog e dopo aver proposto le riflessioni di alcuni colleghi giornalisti e del direttore del Seminario Veronelli Gigi Brozzoni, torno a dire la mia su luci e ombre, pregi e limiti (strutturali e organizzativi) della Degustazione del Quarantennale del Consorzio del Brunello di Montalcino, in questo nuovo articolo, pubblicato nello spazio news del sito Internet dell’A.I.S.
Anche in questo caso i vostri commenti sono, ovviamente, graditi.

0 pensieri su “Degustazione del Quarantennale: nuove osservazioni

  1. ciao Franco

    mi pare che tu stia dedicando troppe righe alla – cattiva – organizzazione dell’evento e troppo poche ai grandi vini che hai potuto assaggiare.

    Perchè non due parole sulla capacità dei vini di esprimere la vendemmia ad es?

    a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *