Settimane altoatesine della Strada del Vino

Con l’inaugurazione, giovedì 3 maggio, presso la consueta sede di Castel Mareccio a Bolzano della grande Mostra dei vini altoatesini, che rimarrà aperta sino a sabato 5 e vedrà 60 aziende produttrici presentare circa 300 vini in degustazione, si apre una ricchissima serie di appuntamenti, le Settimane altoatesine della Strada del Vino che fino a sabato 19 maggio saranno disseminati lungo la panoramica e scenografica Strada del Vino o Weinstrasse che da Salorno, nella Bassa Atesina, al confine con la provincia di Trento, si snoda sino a Bolzano e poi, in direzione Merano, verso Terlano, Andriano e Nalles.
Con uno sforzo di coordinamento organizzativo inedito, che ha coinvolto quindici comuni, nove aziende di promozione turistica ed una quarantina di aziende produttrici, piccole e medie, cantine sociali e boutique winery, note e…saranno famose, è stato allestito un programma articolatissimo, presentato in dettaglio sul sito Internet (in lingua italiana) che propone iniziative legate al vino, alla cucina, alla produzione vitivinicola altoatesina, alla cultura e alla storia del vino in provincia di Bolzano davvero per tutti i gusti.

Occasioni di approfondimento quali le due serate di Seminario enologico ospitate il 14 e 15 maggio in due cantine di Bolzano, oppure dedicate agli spumanti metodo classico altoatesini (12 maggio a Salorno), a singole varietà quali il Lagrein (16 maggio presso il Maso Happacher di Ora degustazione di Lagrein 2004, 1998 e annate precedenti), il Gewürztraminer, il Pinot nero (il 17 e 18 maggio le Giornate altoatesine del Pinot Nero di Egna e Montagna), o ancora al matrimonio d’amore tra gli asparagi ed i vini bianchi di Terlano (11 maggio a Terlano, Vilpiano e Settequerce), alle possibilità di abbinamento a tavola e di utilizzo in cucina del Gewürztraminer.
Il tutto, ovviamente, svolto nell’ambito di visite guidate a vigneti e cantine produttrici, alternate a mostre di pittura e fotografia, ad un grande quiz intorno al vino, ad una grande giornata e serata, prevista per sabato 19 maggio, dalle 15 alle 24, nel corso della quale ci si potrà recare in visita e spostare, tramite un servizio di bus navetta, a quaranta cantine.
Il tutto nella cornice dei vigneti che scandiscono e formano il paesaggio naturale della Strada del Vino, visitando celebri località enoiche quali Termeno, Caldaro, Cornaiano, San Michele Appiano, Terlano, Magré, Cortaccia, Andriano, Cortina all’Adige, Nalles, Egna, Ora, Montagna, Salorno e ovviamente Bolzano.
Una bella iniziativa, che comprende anche momenti curiosi come il gemellaggio tra Termeno, “patria” del Gewürztraminer e Montalcino, la capitale del Brunello, con degustazioni di vini e specialità tipiche altoatesine e toscane (11 maggio presso il Castello Rechtenthal di Termeno), nonché l’introduzione all’arte e all’artigianato locale a Magré e la conoscenza di quella “piccola Venezia” che è Cortina all’Adige, un paese vitivinicolo a cavallo tra due lingue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *