Alla mensa di Leonardo – Itinerario enoculturale a Vinci il 23-24 giugno

Originale manifestazione, sabato 23 e domenica 24 giugno nelle terre natali di quel grandissimo genio che fu Leonardo. A Vinci, località ad una cinquantina di chilometri da Firenze posta sulle pendici del Montalbano, massiccio collinare ricchissimo di vigneti e oliveti e di caratteristici muri di pietre a secco, patria, lo dice il nome stesso, del celeberrimo pittore, scultore, architetto, poeta, scrittore, musicista, matematico, inventore, anatomista, che qui nacque il 15 aprile del 1452, si svolge un’iniziativa che intende promuovere “il ritorno alla terra come difesa della specificità e la tavola come luogo della riqualificazione”.
In questa area che appartiene alla sottozona geografica del Chianti Montalbano e che vanta antiche tradizioni gastronomiche si è sviluppato il progetto Alla mensa di Leonardo, che, parola degli organizzatori, Associazione culturale TerraFelix, Comune di Vinci,  Regione Toscana, Circondario Empolese Valdelsa, Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le colline di Leonardo, “sintetizza il binomio sapori e saperi: la cultura del cibo, il cibo della cultura, con tutte le suggestioni attivate e attivabili in futuro intorno a quest’idea forte, per innescare davvero un circolo virtuoso che faccia parlare la terra.
Un’operazione culturale volta a valorizzare le radici e un “gusto giusto” e ad esaltare il “vivere toscano” “.
Alla mensa di Leonardo prevede che sabato 24 e domenica 25 giugno, dal pomeriggio sino a notte fonda, nella cornice del centro storico del borgo, festevoli cucinieri, trincianti, bottiglieri e coppieri dei giorni nostri allietino i palati dei buongustai convenuti in piazza e per le vie di Vinci ad assaggiare i prodotti della migliore tradizione enogastronomica toscana.
Presso le “ bone osterie” di Vinci da sabato 24 e per tutto il mese di luglio, cuochi e scalchi proporranno piatti tratti dai ricettari degli autori di gola del Rinascimento, Panghiotto, zuppa di lenticchie in su gl’erbucci, fricassea di pollo, uove al rosmarino, melanzane all’agresto, vivanda di pere all’acqua di rose, biancomangiare…e tante altre ricette tratte dagli autori di gola del Rinascimento, rivisitate per l’occasione da festevoli cucinieri e servite in tavola da ospitali scalchi e abili trincianti dei giorni nostri, in un suggestivo e creativo gioco della cucina storica, alla ricerca di piaceri perduti della sensibilità gastronomica del tempo di Leonardo.
I coppieri mesceranno Sangiovese e Trebbiano delle Colline di Vinci e del Montalbano.

Sapori e saperi, all’interno di un contesto festivo in cui collocare una riflessione sul cibo come cultura e condivisione. Sono inoltre previsti il prestito bibliotecario in piazza ed i musei aperti in orario serale per soddisfare il gusto di leggere e la fame di conoscere, una mostra fotografica “Pane e companatico” allestita presso la Palazzina Uzielli.


E poi performances teatrali, musici, tamburini e giocolieri, mescolati a racconti di mercanti, artigiani e vivandieri, giunti a Vinci carichi delle loro mercanzie in questo solstizio d’estate, tempo di mietitura e di magie…. Sempre presso la Palazzina Uzielli, sabato pomeriggio alle 17, si svolgerà il convegno “Eccetera: perché la minestra si fredda: divagazioni sul cibo, il vino e le arti come cultura e risorsa del territorio”, ovvero saperi e tecniche, nutrizione e simboli, interessi e ideologie, ambiente, economia, società, politica, cultura e storia. Sono previste relazioni, tra le altre, di Alessandro Vezzosi, del Museo Ideale Leonardo da Vinci, che parlerà di “Leonardo e il cibo della sapienza”, dello storico Zeffiro Ciuffolotti dell’Università di Firenze “La nouvelle cuisine del Rinascimento”, di Giovanni Cipriani, dell’Università di Firenze “La corte medicea e il mondo della tavola”, di Alessandro Tortelli del Centro Studi turistici di Firenze “Arte, cultura e gastronomia come patrimonio turistico del territorio”, di Riccardo Lagorio “Denominazioni comunali d’origine: a chi serve denominare ciò che si mangia ?”, oltre che di Aldo Morelli, dell’Associazione Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le Colline di Leonardo.
Il programma prevede inoltre sabato 23 la ripresa del tradizionale gioco della Dama di Bacco, torneo leonardesco con marchingegno e nettare d’uva, su un progetto originale dell’artista-designer Mario Mariotti, a dieci anni dalla scomparsa, e di Alessandro Vezzosi. Cinque città del vino toscane, legate a Leonardo Da Vinci, si contenderanno il trofeo sul marchingegno di Mariotti, in esposizione permanente presso il Museo Ideale Leonardo Da Vinci e per l’occasione in mostra in Via Giovanni XXII. Giocano nel nome di Vinci la Fattoria Piccaratico e la Filarmonica Leonardo Da Vinci, che sfideranno le città del vino toscane di Carmignano,  Cerreto Guidi, Montespertoli e Greve in Chianti, con le relative fattorie e gruppi di pedine viventi.
Domenica 24, dalle 17 sino al tramonto è previsto il percorso enoteatrale Da babbo a mamma. Sulle orme di Leonardo fanciullo. Cammino teatralizzato nel verde, da Anchiano a San Pantaleo, luoghi della famiglia Da Vinci e di Caterina, madre di Leonardo. Un percorso dolce, tra realtà e immaginario, attraverso uliveti e vigne, le viti maritate e i salici purpurei del Labirinto di Leonardo, le case rurali e i mulini, le tracce di passato su vecchie strade vicinali e i contastorie, con tappe enogastronomiche a base di prodotti tipici delle aziende di Vinci assaggiati in podere, performances teatrali e musicali, lavorazioni di antichi mestieri, falò di San Giovanni.
Non mancheranno poi, ospitate nel centro storico, mostre mercato di artigianato tipico e artistico e domenica 24 un mercatino di prodotti agroalimentari d’eccellenza toscani. Per informazioni e prenotazioni per il percorso enoteatrale Sulle orme di Leonardo fanciullo: Associazione culturale TerraFelix tel. 0571 56029
e-mail
Per informazioni sulla manifestazione: ufficio sviluppo economico Comune di Vinci tel. 0571 933223
Sito Internet della manifestazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *