Simposio internazionale del Gewürztraminer 5-7 luglio a Termeno

Non ho di certo dimenticato il poco simpatico (eufemismo) contesto ambientale, che resta quello che è, come descritto in un recente intervento relativo alla strana situazione che vive la popolazione di lingua italiana della provincia di Bolzano, ma voglio ugualmente ricordare agli appassionati del vino, che l’Alto Adige continuano comunque a frequentare perché é un posto bellissimo e molti vini sono eccellenti, che vale la pena di annotarsi – per poter eventualmente programmare una trasferta – che tra due settimane, ed esattamente da giovedì 5 a sabato 7 luglio, Termeno, uno dei villaggi vinicoli più importanti della Strada del Vino, sarà teatro della sesta edizione del Simposio Internazionale del Gewürztraminer, una manifestazione ampia e organica dedicata ai vini espressione di quel grande vitigno che è il Traminer aromatico o Gewürztraminer, com’è più noto nel mondo austro – tedesco, in Alsazia e negli altri Paesi dove viene coltivato.
Tre giorni fitti di appuntamenti, ospitati, nella cornice della Casa Civica e del Castello Rechtenthal, in questo bel borgo che se anche con ogni probabilità non è in senso stretto “la patria” (o heimat) del vitigno, è il villaggio del vino che maggiormente s’identifica, tanto da intrecciare strettamente le proprie sorti, con questa varietà aromatica a bacca bianca (ma che assume a piena maturazione un colore dorato ramato molto caratteristico) che esprime vini, oggi piuttosto trendy, di innegabile fascino.
Una varietà che, dati 2005, può contare su 46 ettari vitati in Valle Inarco, 2 in Val Venosta e 331 circa nel resto del vigneto presente nella provincia di Bolzano, e che ha visto nel corso degli anni diventare sempre più importante nell’ambito produttivo altoatesino, che è assolutamente leader in Italia, lasciando letteralmente le briciole alle altre province e regioni, Trentino, Friuli, qualcosa in Emilia, in Toscana, al Sud, dove viene coltivata.
Come si può vedere consultando il programma disponibile sul sito Internet della manifestazione, l’edizione 2007 della rassegna presenta innumerevoli motivi d’interesse e offre ai fan del Gewürztraminer ottimi motivi per salire, nel primo settimana di luglio, a Termeno – Tramin.
Ci sarà, ovviamente, la possibilità di degustare un ricchissimo campionario di Gewürztraminer prodotti in Italia, ma anche provenienti da quattro continenti, si potranno seguire seminari e momenti di approfondimento dedicati alle tematiche viticolo, enologiche, analitiche, gustative riguardanti il vitigno, partecipare a lezioni di cucina e momenti conviviali condotti da cuochi di notevole valore, e poi visitare cantine e vigneti, insomma respirare la particolare atmosfera “gewürztramineresca” che si respira normalmente in questo paese che vanta il campanile (gotico, del XIV secolo) in muratura più alto, con i suoi 86 metri, della regione, ma che nei giorni del Simposio diventa ancora più intensa.

Tra gli appuntamenti di rilievo si segnalano, giovedì 5 alle 19, la degustazione di Gewürztraminer dell’Alto Adige commentata da Dario Cappelloni curatore dell’Almanacco del Bere bene, venerdì 6 alle 9 la conferenza di Umberto Malossini, ricercatore presso l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, sulla caratterizzazione viti-enologica di nuovi cloni di Gewürztraminer, seguita, alle 10.30, da una relazione del produttore ed enologo tedesco Ulrich Fischer, direttore del Reparto di Viticoltura ed enologia del Dienstleistungzentrum Ländlicher Raum – Rheinpfalz (DLR), che spiegherà come i viticoltori nei vigneti e gli enologi in cantina possono influenzare lo spettro degli aromi del Gewürztraminer.
Ancora Fischer, venerdì 6 alle 15, illustrerà le proprie teorie sulla combinazione di cioccolato e vino, abbinando il Gewürztraminer ad una serie di cioccolati fondenti, esperienza preceduta, lo stesso giorno, alle 13, dalla presentazione, da parte di un cioccolatiere della Scuola del cioccolato Perugina, della produzione artigianale di cioccolatini con Gewürztraminer e distillato al Gewürztraminer.
Molto interessante, poi sempre venerdì 6 alle 17, la degustazione guidata da David Schildknecht, collaboratore di Robert Parker e assaggiatore per conto del Wine Advocate dei vini di Austria e Germania, che presenterà e commenterà una propria selezione di Gewürztraminer provenienti da diversi Paesi.
Seminari molto interessanti anche nel corso della giornata di sabato 7, alle 9 con Martin Thalheimer, agronomo presso il Centro di sperimentazione agraria e forestale di Laimburg, che accompagnerà i partecipanti in una passeggiata geo-ecologica nei vigneti di Termeno per illustrare i diversi terroir del Gewürztraminer a Termeno e poi spiegare, con una degustazione guidata, l’influenza dei diversi tipi di suoli sulla complessità degli aromi dei vini, e poi alle 10, ancora con David Schildknecht, con una curiosa degustazione dedicata ad una selezione di Gewürztraminer prodotti negli Stati Uniti.
Altro incontro importante, alle 16, con il celebre produttore alsaziano Jean-Michel Deiss, del Domaine Marcel Deiss di Bergheim, che spiegherà la gestione ecologica e da otto anni biodinamica dei vigneti aziendali e illustrerà, nel corso di una degustazione le diverse caratteristiche, legate a terreni di origine e composizione differente, dei Gewürztraminer del Domaine.
Abbinamenti del Gewürztraminer alla cucina asiatica di scena venerdì 6 alle 20 con i piatti di Josef Peter ristorante asiatico Mangostin di Monaco di Baviera e sabato 7 alle 12 con un menu gourmand esclusivo, studiato ovviamente in abbinamento ai Gewürztraminer dal celebre cuoco tedesco tristellato Michelin Heinz Beck del ristorante La Pergola dell’Hotel Cavalieri Hilton di Roma, con la selezione dei vini affidata al sommelier Marco Reitano.
Infine degustazioni di tutti i Gewürztraminer saranno possibili presso il Castello Rechtenthal dalle 14 alle 19.
Come si può dunque vedere un programma ricchissimo, che richiede una preventiva iscrizione, mediante il modulo scaricabile dal sito Internet della manifestazione, ai diversi seminari (con costi varianti dai 15 ai 25 euro) e alle occasioni conviviali (per le quali i costi sono decisamente più elevati: 95 euro per la cena Cucina asiatica e Gewürztraminer, ben 175 euro per la cena stellata di Heinz Beck).
Per tutte le informazioni e le iscrizioni contattare l’Associazione Gewürztraminer di Termeno: tel. 0471 860131 e 0471 860820
e-mail
sito Internet  

0 pensieri su “Simposio internazionale del Gewürztraminer 5-7 luglio a Termeno

  1. Tu ci sei Franco……..o sei sempre in rotta con l’amato-odiato Tirolo????

    Ps è una battuta scherzosa. Per quanto riguarda il sottoscritto,non amando piu’ di tanto il GWT (di difficile abbinamento peraltro) penso di saltare l’appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *