Niente Epo e doping, solo Chablis !

Come non dare clamorosamente ragione a questo fantasioso appassionato di vini che approfittando del transito del Tour de France ha inalberato questa fantasiosa e ingegnosa insegna che recita testualmente “Epo non Chablis oui” e che invita a bere copiosamente il celebre vino bianco base Chardonnay del nord della Borgogna e rigettando risolutamente l’Epo dice un no secco a qualsiasi forma di doping ?
Chablis, ma anche Barolo, Brunello di Montalcino, Franciacorta, Fiano d’Avellino, Greco di Tufo, Cirò (ecc. ecc.) sì, sostanze dopanti di ogni tipo assolutamente NO !

0 pensieri su “Niente Epo e doping, solo Chablis !

  1. Marzio Bruseghin da Vittorio Veneto – che è uno dei 17 ciclisti italiani che stanno correndo il Tour – fa uso, per sua stessa ammissione, di potentissime sostanze dopanti ricavate dal Prosecco e dalla Boschera che egli stesso coltiva. E che lo hanno portato a diventare a trentatrè anni campione italiano a cronometro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *