Save the date: nove incontri sul Nebbiolo da non perdere

Vivete a Roma e dintorni, volete trascorrere con profitto bene sei serate, siete convinti che la “maggica”, (parlo dell’uva Nebbiolo, cosa pensate, mica della Roma…) sia l’uva di riferimento e per antonomasia, quella in grado di regalarvi le più grandi emozioni enoiche?
Allora non perdete tempo, mettete allegramente a bilancio alla voce “uscite” 250 euro (ben spesi, molto meglio che buttarli per cinque bottiglie dei tanti vini fasulli e presunti grandi che appestano carte dei vini ed enoteche), e telefonando allo 06 8550941 o inviando una e-mail iscrivetevi, senza esitazioni e con entusiasmo al Corso sul Nebbiolo: comune per comune in viaggio nelle Langhe del Barolo e del Barbaresco, in Alto Piemonte e in Valtellina, che si terrà, a partire da martedì 9 ottobre per nove martedì ( 9 ottobre – 30 ottobre – 4 dicembre – 15 gennaio 2008 – 26 febbraio – 11 marzo – 22 aprile – 20 maggio – 17 giugno) presso l’Hotel Parco dei Principi di via Frescobaldi 5, sede di quella fucina d’iniziative uniche in Italia per intensità, assiduità e qualità della proposta, (se penso a quello che l’A.I.S. organizza, invece, in qualche altra grande città, qui al Nord, mi viene da piangere…) che è A.I.S. Roma.
Docente, ma direi piuttosto appassionata, competente, intelligente guida in questo viaggio nel Nebbiolo nelle sue zone d’elezione sarà l’ottimo Armando Castagno, sommelier e firma di spicco di Bibenda, che per due ore e mezza, proponendo sei etichette ad ogni incontro, guiderà i “nebbiolofan” in un viaggio meraviglioso attraverso terroir, microclimi, modalità di espressione, sfumature aromatiche, qualità dei tannini, caratteri e sapori diversi, partendo dai Barbaresco di Barbaresco, seguiti da quelli di Treiso e Neive, per approdare ai Barolo dei diversi comuni simbolo della denominazione, Barolo, Monforte d’Alba, La Morra, Castiglione Falletto, Verduno, Serralunga d’Alba, per poi chiudere con la leggera e raffinata stilistica dei Nebbiolo di montagna dell’Alto Piemonte e della Valtellina.
Abitassi a Roma e non a Bergamo sarei lì, in prima fila, ad ascoltare Armando, a vivere insieme a lui e ai partecipanti a questo magnifico corso la leggenda e le mirabilie di “monsù Nebbiolo”…

0 pensieri su “Save the date: nove incontri sul Nebbiolo da non perdere

  1. mi metto anche io tra i rosiconi che non potranno esserci! ho sentito Armando solo una volta ma mi ha contagiato subito su barolo e nebbioli “vari”
    ma perchè tutte le cose più belle ais succedono SOLO a Roma?!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *