Vino al Vino Blog Solidario secondo De Vinis Cibisque

Fanno sempre piacere, in questo strano lavoro che è la scrittura sul vino, svolta su riviste cartacee italiane e straniere, siti Internet e quella particolare specie di “diario in pubblico” che è il blog, i riconoscimenti. Soprattutto se, come in questo caso, arrivano da persone che definire amiche è eccessivo, visto che di persona le hai conosciute e per poco tempo, solo una volta ma che senti comunque affini, vicine a te, simili nel loro modo d’intendere quella testimonianza di amore per il vino che è il parlarne e scriverne, in maniera totalmente disinteressata, visto che di blog non si campa, sul Web.
Un bellissimo riconoscimento, che mi riempie d’orgoglio e che mi fa estremo piacere, visto che arriva da una persona che stimo profondamente e che mi piacerebbe tanto aver modo di conoscere meglio, è quello che mi è arrivato oggi, totalmente a sorpresa, da
Joan Gómez Pallarès, docente di filologia classico e grande esperto di letteratura e civiltà latina, a Barcellona, e wine blogger, di quelli seri e bravi, con il suo De Vinis Cibisque.
Cosa ha fatto Joan? Semplice, con un post pubblicato sul suo blog, ha annunciato di aver inserito Vino al Vino
ed il sottoscritto tra i sette blog meritevoli, a suo avviso, di ricevere il Premio Blog solidario, che da qualche tempo in Spagna viene simpaticamente attribuito, con un passa parola mediatico, a blog i quali, come scrive nella sua bellissima lingua, vengono attribuiti “como su nombre indica, por solidariedad y camaradería. Es decir, alguien que cree que lo mereces te concede ese premio porque tu blog es, más que otras cosas, altruista y desinteresado y, además, está escrito con afán de compartir experiencias, descubrimientos y conocimientos”.
In altre parole assegnati, se traduco correttamente, “per solidarietà e cameratismo”, perché il tuo blog é, tra le altre cose “altruista e disinteressato e viene scritto con lo scoperto impegno di condividere esperienze, scoperte, conoscenze”, in altre parole con la speranza di condividere sapori e saperi golosi e di suscitare nella eno-food blogosfera un sano dibattito e confronto di idee opinioni.
Joan, che ha ricevuto il premio da un collega blogger spagnolo, secondo questa simpatica “catena di Sant’Antonio” dove il premiato può scegliere e premiare a sua volta altri sette blog solidali, ha scelto i sette blog del suo privilegio, tra questi wine blog importanti e potenti e notissimi in tutto il mondo come The Pour del critico del New York Times Eric Asimov e come Vinography di Alder Yarrow, (ma anche tutti gli altri che segnala, il francese Le blog di Olif, gli spagnoli Estintobasico, Polakia, Encantadisimo) sono ben fatti ed interessantissimi) e tra questi, immeritatamente (come é di prammatica dire in queste circostanza) c’é anche Vino al Vino.
A proposito del quale scrive “Franco es uno de los periodistas free-lance más importantes de Italia y fue tan receptivo a mis comentarios, que incluso lanzamos la iniciativa conjunta de intercambiar y comentar botellas de vino rosado, italianas en mi blog, españolas en el suyo. Es mordaz, muy sincero, lo sabe todo del vino italiano y es muy amigo de sus amigos. Su blog es la referencia ineludible para conocer el mundo del vino en Italia”.
Non so se davvero, come Joan scrive, questo blog sia un riferimento ineludibile per conoscere il mondo del vino in Italia, io cerco piuttosto di concepirlo come una fonte alternativa d’informazione sul mondo del vino italiano, dove viene scritto quello che altri per vari motivi preferiscono non scrivere, e dove si cerca d’instillare nei lettori il sano seme del dubbio e l’invito ad esercitare il proprio spirito critico quando si legge o si parla di vino, ma “mordace e sincero” é un riconoscimento che mi riempie d’orgoglio e sento mio e che da oggi inalbero idealmente su questo blog, come un vessillo di libertà e d’indipendenza, come una rivendicazione di quel che sono e del mio (pessimo, dicono molti) carattere.
Muchas gracias Joan! Quanto alle mie nomination, scegliere sette e non più di sette blog da segnalare non é esercizio immediato e richiede un minimo di riflessione, pazienza ancora qualche giorno…
P.S. La splendida illustrazione, In vino veritas, che appare a corredo di questo post, e che figurava anche nel post di Joan é della brava artista spagnola Melisa Cabal, il cui lavoro viene testimoniato in questo sito Internet: felicitaciones Melisa !

0 pensieri su “Vino al Vino Blog Solidario secondo De Vinis Cibisque

  1. Sei eccessivo con le tue parole sul mio fare nell’enoblogosfera, caro Franco, ma in ogni caso, ti ringrazio dal cuore. Penso che, vero, pur non essendo amici nel senso che ci siamo trovati solo una volta (ma che volta!!! Castiglione Faletto a Roma!!!), condividiamo una stessa forma di comunicare sul vino, cioè, con assoluta libertà, ma, allo stesso libello, con educazione e “fair-play”.
    Tante belle cose e ci scriviamo senz’altro!
    Joan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *