Viaggio vinoso nei terroir del Barolo di Castiglione Falletto: Montevecchia, 6 novembre

Siete appassionati del Barolo? Siete residenti in Lombardia e siete disposti a muovervi, da Milano, Bergamo, Como, Sondrio e dintorni, per salire, la sera di martedì 6 novembre, sino a Montevecchia in provincia di Lecco, al Ristorante Passone (via del Pertevano 10 tel. 039 9930075), provate a contattare, per vedere se ci sono ancora posti disponibili, la delegazione dell’A.I.S., Associazione Italiana Sommeliers di Lecco (tel.039 5310002 – 3408071309 – 3357357383  e-mail ).
Alle 21 in punto, dal “binario” Nebbiolo, partirà un Viaggio vinoso nei terroir di uno dei villaggi chiave del Barolo, Castiglione Falletto, centro perfetto della denominazione e zona da cui provengono Barolo di particolare eleganza, tannini morbidi e setosi, profumi di rosa, cacao, spezie, e una morbidezza, naturale, che conquista.
In questo viaggio, che avrò il piacere, innamorato-“ambasciatore” del Barolo, di condurre, ci accompagneranno una serie di splendidi vin de terroir, proposti da aziende che conosco particolarmente bene e che credo onorino splendidamente la (mia) idea del Barolo come vino dell’eleganza, della complessità, dell’armonia.
I vini in degustazione saranno:
Barolo Bricco Boschis 2003 Cavallotto
Barolo Monprivato 2000 Giuseppe Mascarello
Barolo Rocche di Castiglione 2003 Poderi Oddero
Barolo 2003 Sobrero
Barolo Rocche di Castiglione 2003 Sordo
Barolo Castiglione 2003 Vietti
Barolo Rocche 2001 Brovia
Barolo Villero riserva 2001 Livia Fontana

0 pensieri su “Viaggio vinoso nei terroir del Barolo di Castiglione Falletto: Montevecchia, 6 novembre

  1. Scelta semplicemente magistrale, caro Franco, anche se quando si parla di Barolo e di Castiglione con te non c’è da stupirsi…sono presenti tutti i cru migliori (tra quelli da me preferiti manca solo il Vignolo, ma dato che i Cavallotto ci sono già con il Bricco Boschis va bene così) e tutte le migliori etichette più un “outsider” destinato a crescere come il Pernanno del bravo Flavio Sobrero. Peccato, davvero, non poterci essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *