Servizio pubblico: un notebook smarrito e un S.O.S. via Web per ritrovarlo

Al nostro caro amico Filippo Cintolesi, ricercatore e fisico con anni di esperienza nientemeno che ad Oxford e attratto dal richiamo della terra, che nella fattispecie ha le sembianze di un piccolo podere nel Chianti, il Podere Erbolo, in comune di Gaiole in Chianti, fra Gaiole e Radda, o fra Vertine e San Donato in Perano (guarda), volendo essere ancora più precisi, è capitata una brutta disavventura.
Tornato in Italia per occuparsi più da vicino di Erbole, dove produce uno splendido vino, il Salvino (leggi), ed un ottimo olio extravergine d’oliva, il nostro, Sovversivo del Gusto, domenica sera prima di arrivare ad Erbolo (vedi) si è fermato a cenare presso la Locanda di Pietracupa, vicino a San Donato in Poggio, nel comune di Tavarnelle Val di Pesa in provincia di Firenze.
Per una banale e malaugurata dimenticanza gli è successo di lasciare il suo computer laptop, un Dell Inspiron 4500 con tastiera britannica,  contenuto nella sua borsa nera, dove c’erano anche alcuni accessori, fuori dalla macchina, su un muretto dove l’aveva appoggiato, nelle immediate adiacenze della Locanda di Pietracupa, lungo un viottolo parallelo alla strada provinciale 101.
Il tempo di dimenticarlo, accidenti, in un periodo dalle 22.45 alle 0.45 di lunedì mattina, quando accortosi dell’accaduto era accorso sul posto sperando di ritrovarlo, ed il laptop o notebook come volete chiamarlo, era già sparito.
Un bel problema, perché il notebook contiene un importantissimo, fondamentale archivio del lavoro di Filippo, appunti, documentazioni che è impossibile recuperare altrove. Che fare?
Semplice: sperare che qualcuno si accorga del contenuto e che contatti Filippo per aiutarlo a recuperare la sua “memoria storica”, ovvero tutta quella documentazione senza la quale il nostro amico è davvero… in braghe di tela. Filippo si dichiara pronto a ricompensare sostanziosamente chi lo aiutasse a tornare in possesso del suo Dell Inspiron 4500 che serve molto di più a lui più di quanto possa servire ad altri.
Possiamo dunque “sognare” che qualcuno legga questo S.O.S. e come per miracolo, come in un film di Frank Capra con happy end, contatti Filippo al suo numero di cellulare – 339 5455452 – oppure al suo indirizzo di posta elettronica (questo) oppure a quello del suo amico chiantigiano, ottimo blogger (vedi), Andrea Pagliantini a quest’altro indirizzo e-mail (questo)?
Sperare non costa niente, come pure far girare la notizia e questo S.O.S., come chiedo ad ogni amico blogger di buona volontà. Grazie per quanto potrete fare…

0 pensieri su “Servizio pubblico: un notebook smarrito e un S.O.S. via Web per ritrovarlo

  1. Pingback: Vino da Burde - » Caccia al “tesoro” nel Chianti: cercasi Laptop Dell Inspiron di Filippo Cintolesi

  2. Brutta storia Filippo, in bocca la lupo. Molti landrucoli da strapazzo per quattro soldi non si rendono conto di quale danno si arrechi sottraendo un computer aziendale.

    E io come ricompensa ci metto su un pacco assaggio del mio riso.

  3. Spero con tutto il cuore che chiunque abbia preso il tuo computer non sia tanto scorretto da tenerselo, soprattutto sapendo che ciò che contiene è per te tanto importante.

  4. Caro Franco grazie mille di questo appello, e grazie anche ad Andrea Gori di Burde. Sono commosso da tanta solidarieta’, spero proprio di riuscire col vostro aiuto a ritrovare quel computer, soprattutto di riuscire a riaverne l’hard disk (non riformattato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *