La Cena delle meraviglie: presentazioni a Eataly e Castiglione Falletto

Ho già spiegato recentemente (leggi qui) tutto il bene che penso dell’ottimo libro, La cena delle meraviglie (Feltrinelli editore) scritto a quattro mani dalla bravissima scrittrice (e critica gastronomica per il Sole 24Ore) Camilla Baresani e dal gastronomo e autore di libri di cucina, collaboratore del Corriere della Sera, Allan Bay.
Ne penso così bene che con la “complicità” e squisita disponibilità dei due autori (vedi i loro filmati di presentazione del libro: quello di Camilla e quello di Allan) ho pensato di organizzare una due giorni di presentazioni del libro in terra piemontese in due ambienti diversi, la prima, venerdì 28 marzo alle 19, a Torino, a Eataly (sito), la seconda, sabato 29 marzo, alle 18, nel cuore della zona di produzione del Barolo, presso la Cantina Comunale (sito) nella “mia” amatissima Castiglione Falletto.
Saranno due incontri con gli autori e con questo bel romanzo di argomento gastro-culinario di taglio diverso, a Torino come degustazione letteraria, con la presentazione vera e propria cui farà seguito una cena con un menu ispirato al libro, con insalata russa con e senza maionese, risotto al Barolo con frattaglie, sorbetto al frutto della passione (con l’abbinamento al Rosa Vittoria del Castello di Santa Vittoria, il Barolo di Borgogno, e Asti Spumante).
Il costo di partecipazione alla presentazione più cena è di 35 euro (quota che comprende anche il volume, ovviamente con tanto di autografo dei due autori). Per la seconda presentazione, una volta trasferitici in terra di Langa, saremo non a Barolo (anche se nel libro uno dei piatti, il Risotto al Barolo con rognone di agnello, è abbinato al “re dei vini italiani, ovviamente quello di Bartolo Mascarello” che “dopo la troppo prematura dipartita da questo mondo di Bartolo, è validamente prodotto da sua figlia, Maria Teresa”), ma nella poco distante Castiglione Falletto dove grazie alla disponibilità di Maurizio Rosso, presidente dell’attiva Cantina Comunale, potremo discutere del libro, di cucina vera e tradizionale e della derive della cosiddetta cucina moderna.
Questo prima di spostarci, per una vera “cena delle meraviglie”, a Monforte d’Alba in quel ristorante Da Felicin dove ho fortemente voluto chiudere la serata con gli amici di Castiglione e con i due autori, ovviamente all’insegna di quel Barolo vero che Nino Rocca, patron di questo ristorante a misura di goloso, sa proporre con grande intelligenza. Tutto finito?
Solo il programma ufficiale, che lettori di Baresani & Bay, o semplici gourmet attenti alla cultura del cibo potrete seguire, partecipando ad una delle due serate. Per gli autori e per il sottoscritto ci sarà invece, il giorno successivo, domenica 30 marzo, un’appendice quantomai intrigante e stimolante.
Giusto il tempo, una mezz’oretta di tempo e una quindicina di chilometri tutti curve e panorami mozzafiato di un’Alta Langa tutta da scoprire, per arrivare a pranzo in uno dei più minuscoli e celeberrimi locali di tutto l’albese, animato da un cuoco leggendario.
Per tutti noi sarà un piacevole ritorno, anche per Camilla, che ad una sua precedente esperienza ha già dedicato (leggi qui) questo eccellente articolo. Come non pensare che anche questo possa essere un… pranzo delle meraviglie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *