I Barolo 2004 ed i Barbaresco 2005 secondo Tom Hyland

Il mio buon amico e ottimo collega americano, from Chicago, Tom Hyland, (qui ritratto nella bella foto di Matthew Molchen) ha scritto in tempo record un meditato e circostanziato resoconto dei cinque giorni di assaggi di Barbaresco 2005 e Barolo 2004 di Alba Wines Exhibition, intitolato Guide to Italian wines Barolo and Barbaresco – The Latest.
Lo trovate qui (leggete), ovviamente in un chiarissimo e “cartesiano” inglese, sul seguitissimo sito Internet Wine Lovers page di Robin Garr – vedi – nello spazio riservato all’Italian Wine Guide di Tom. Di cui non va dimenticato, ma costantemente monitorato il sito Learn Italian Wines (vedi), dove si può prendere visione delle grandi doti di fotografo di Hyland e sottoscrivere la sua bella newsletter, Guide to Italian Wines.
Dimenticavo: sulle valutazioni e sui giudizi, soprattutto sui Barolo 2004 di Serralunga d’Alba, di Tom non posso che essere d’accordo, anche se non dimenticherei certo (unico neo in un articolo esemplare) i Barolo, a me carissimi, di Castiglione Falletto… Buona lettura!

0 pensieri su “I Barolo 2004 ed i Barbaresco 2005 secondo Tom Hyland

  1. Fa piacere sapere che non tutti gli americani la pensano come il signor Parker,e anch’io nel mio piccolo ruolo di bevitore appassionato amo i barolo 2004 ,specialmente quelli di serralunga e i cavallotto da castiglione(ho ancora in bocca le riserve del 2001,fantastiche).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *