Presentazione istituzionale del Barolo 2004 domenica 8 a La Morra

Prima presentazione istituzionale, dopo la nomina, avvenuta a fine gennaio del nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Enoteca Regionale del Barolo (nuova presidente la vice Sindaco di Verduno Renata Salvano, vicepresidente, delegato del Comune di Barolo, Gianluca Viberti), della nuova annata del Barolo organizzata dall’Enoteca Regionale.
Dopo gli anni dell’effimero e delle stranezze, dei conduttori show man e dei premi andati ad amici e amici degli amici e a personaggi che con il Barolo non hanno nulla a che fare – leggi – per domenica 8 giugno, alle 10.30, non presso il restaurando Castello di Barolo sede dell’Enoteca regionale, ma presso il cortile interno della scuola – Belvedere di La Morra, è prevista la presentazione ufficiale della grande annata 2004, condotta dal giornalista della Stampa Sergio Miravalle.
Alle 11 il grande enologo Armando Cordero presenterà le caratteristiche ed i pregi (tanti) dell’annata, e verrà ufficializzata la dedica del Barolo 2004 al grande giornalista, attualmente direttore del Sole 24 ore e in passato direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli.
Alle 12 verranno consegnate onorificenze a tre giornalisti, Marisa Fumagalli del Corriere della Sera, Anna Scafuri del TG1 Rai e Rosa Massagué del quotidiano di Barcellona Periodico di Catalunya.
A seguire il tradizionale pranzo, ovviamente in abbinamento ai Barolo 2004, preparato dal ristorante Il Belvedere di La Morra, che ha recentemente cambiato proprietà dopo gli anni, indimenticabili, della gestione di Gian Bovio.
Nel pomeriggio di domenica 8 giugno, dalle 14 alle 18.30, nelle cantine dell’Enoteca del Castello di Barolo si potranno degustare i vini dei produttori aderenti alla manifestazione. La presentazione verrà poi ripetuta a Roma, l’11 giugno, alle 16.30, presso il Grand Hotel Marriot Flora.
Per informazioni Ufficio di segreteria dell’Enoteca Regionale tel.0173 56277 e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *