La grande notte del rosato: il meglio del Regno delle Due Sicilie

Io non avrò la possibilità di esserci, mannaggia a me!, impegnato come sarò, sempre in terra di rosati, anzi di Chiaretto, in un confronto tavola rotonda con i produttori di Bardolino. Invito però chiunque si trovi nella Campania felix e abbia la possibilità di raggiungere Battipaglia nel Salernitano, a non mancare oggi, dalle 21 all’alba, allo stuzzicante appuntamento denominato “La grande notte del rosato: il meglio delle Due Sicilie”, ospitato martedì 15 luglio 2008 presso “La Fabbrica dei Sapori…” antica fabbrica conserviera restaurata e trasformata in centro polifunzionale, con spazi dedicati alla valorizzazione e all’utilizzo dei prodotti tipici.
L’evento, In diretta tv su Telecolore e sul canale satellitare 849 di SKY, coordinato dal giornalista del Mattino di Napoli  Luciano Pignataro, recente Premio Veronelli, vedrà la partecipazione di un sacco di personaggi che sui rosati del Sud, nelle loro diverse espressioni, hanno parecchie cose interessanti da dire, ovvero

Silvia Imparato: il vino è donna

Antonello Del Vecchio, segreteria nazionale Slow Food

Rita Abbagnale, Slow Food Campania

gli enologi Severino Garofano, Sebastiano Fortunato, Vincenzo Mercurio, Angelo Pizzi, Nicola Venditti: lezioni di rosato

Piernicola De Castris: il Five Roses e la leggenda del rosato

Marco Gallone, amministratore della Feudi di San Gregorio: le bollicine del rosato

Gerardo Giuratrabocchetti, Cantine del Notaio e Roberto Ceraudo, Dattilo: il legno del rosato

Andrea De Palma, Slow Food Castel Del Monte: l’Adriatico in rosa

Francesco Muci, Slow Food Neretum: Rosalento rosato show

e giornalisti, sommelier, operatori, i produttori presenti

Ci sarà anche, verso le 22, un collegamento audio dalla zona del Bardolino, con l’autore di questo blog

Nel corso della serata é poi prevista la presentazione della favola “Sorrisi di Latte” con Rosanna Marziale, chef Giovanni  Lamanna, direttore editoriale Edizioni Spartaco.

In diretta dentro la Fabbrica, a partire dalle ore 20, ci saranno seminari, degustazioni guidate, banchi d’assaggio.
Si parte alle
20, con La filosofia francese, conversazione tenuta dal bravissimo Giovanni Ascione, relatore Ais sulla Francia, che presenterà un seminario sui vini rosati francesi:
Côtes de Provence Réserve 2006 Domaine Saint Jean de Villecroze (cuvée di Cinsault e Grenache)
Touraine Pineau d’Aunis La Rosé 2007 Jean François Mérieau (il Pineau d’Aunis è un vecchio autoctono della Loira molto adatto a rosé speziati)
Vin de Pays des Côtes de Thonghue Les Oliviers 2007 Domaine de MontMarin (cuvée di Syrah e Cinsault)
Champagne Brut Rose Premier Cru Aubry.
E’ necessaria la prenotazione telefonando allo 0828/630021.
A seguire, dalle 21, “Aspettando l’alba”, banco di assaggio  dei rosati delle seguenti aziende campane, pugliesi, calabresi, abruzzesi e lucane:

Antica Masseria Venditti

Armando Martino

Azienda Monaci

Azienda Vitivinicola Francesco Candido

Cantina del Taburno

Cantina di Venosa

Cantina Tollo

Cantine Barone

Cantine del Notaio

Colli di Castelfranci

Conti Zecca

Dattilo

Feudi di San Gregorio

Fontanavecchia

Il Poggio

Ippolito

I Vini del Cavaliere – Casa Vinicola Cuomo

Leone De Castris Vini

Librandi

Masseria Frattasi

Mille Una

Mustilli

Polito 

Reale

Santi Dimitri

Terra di Vento          

Terredora

Terre Longobarde

Terre Nobili di Calabria

Torre a Oriente

Torre dei Beati

Torre Gaia

Valle dell’Asso 

Vestini Campagnano

Villa Matilde

Viticoltori del Casavecchia

C’è anche una parte gastronomica in programma, ovvero Fornelli solo Rosa per gli abbinamenti con i piatti di:

Rosanna Marziale delle Colonne di Caserta

Maria Mone dell’Ex Libris di Capua

Maria Rina del Ghiottone di Policastro, Cilento

Irene Muccilli de La Pignata di Pontelandolfo, Sannio

Franca de Filippis de La Pergola di Gesualdo, Irpinia 

Carmela Bruno dell’Osteria La Piazzetta di Valle dell’Angelo, Cilento

Valentina Martone del Megaron di Paternopoli, Irpinia

Antonella Iandolo della Maschera di Avellino

Antonella Principe di Luna Galante di Nocera Superiore

Giovanna Voria dell’Agriturismo Corbella di Cicerale

Donatella Lanza dell’Agriturismo Chiusulelle di Ogliastro Cilento

Rosa Rocco della Tavernola di Battipaglia, Piana del Sele


L’ingresso ai banchi di assaggio è libero.

L’accesso alle degustazioni guidate degli chef per gli abbinamenti piatti-vini è su prenotazione (40 persone/ora).
Prenotazioni allo 0828/630021

0 pensieri su “La grande notte del rosato: il meglio del Regno delle Due Sicilie

  1. Peccato non essere venuti a conoscenza della manifestazione. Avremmo sicuramente partecipato, come sicuramente parteciperemo in futuro.
    Prego fornire aggiornamento per future manifestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *