Ah, dimenticavo, alla Perla c’era anche lo Cheval Blanc…


Non siamo andati solo… “in bianco” seppur angelicamente ed in maniera che più sensuale non si potrebbe con quell’infilata di Château d’Yquem che ci hanno letteralmente sedotto, nella nostra due giorni presso il baudelairiano, tutto “luxe, calme et volupté”, Hotel La Perla a Corvara in Alta Bal Badia. Sempre illustrati da Pierre Lurton, elegante e colto direttore generale anche di questo domaine altrettanto mitico, ci siamo gustati due millesimi (solo due annate questa volta…) di quel Premier grand cru classé A St. Emilion Grand Cru che corrisponde al nome di Château Cheval Blanc, il 2004 ed il ben più intrigante 2001.
Anche il racconto di questi due signori vini, che mi hanno colpito più il cervello che non il cuore, prossimamente, su questo blog…
A’ votre santé Messieurs, alla vigilia della prise de la Bastille, della Festa nazionale francese, un brindisi di quelli con i fiocchi…

0 pensieri su “Ah, dimenticavo, alla Perla c’era anche lo Cheval Blanc…

  1. Sono innamorato dello Cheval Blanc. La migliore annata è sttao il 2000 ( tra le recenti).
    Sono contento che sia piaciuto anche a lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *