Buon 2010 con i colori del Brunello!

Vi auguro un felice, sereno, operoso 2010, con i bellissimi paesaggi di Montalcino e dintorni opera della carissima amica Silvana Biasutti, donna di cultura e coscienza critica della terra del più grande Sangiovese del mondo, con i suoi magnifici… colori del Brunello.
E’ proprio vero, come scrive, che le cose buone nascono dai luoghi più belli: speriamo tanto che nel borgo del Brunello se lo ricordino…
Tanti cari auguri!

8 pensieri su “Buon 2010 con i colori del Brunello!

  1. Auguri alla mia carissima e storica amica Silvana, che già negli anni ’70 mi guidò all’amore per la terra, ai suoi “Colori del Brunello” ed alla sua grande sensibilità per il segno come amore per il territorio, alle gemelle Francesca e Margherita, che dalle loro vite meneghine si sono votate alla cultura della vite producendo vini di rara eccellenza perchè figli di sapienza e di una vera dedizione, a Fonterenza che vive nel mio cuore con i ricordi più intensi, a tutte le anime vere che sentono che solo dall’amore per i nostri territori può scaturire il senso del futuro. Silvia

  2. Ho visto i quaderni in cui Silvana imprime chine di paesaggi una sera che ci siamo incrociati nello studio di Vita Di Benedetto.
    Le strozzerei entrambe per l’invidia del tratto artistico che hanno……….. apri quei disegni e sembra di trovarsi in mezzo alla campagna come la vedo tutti i giorni.

  3. Gli anni ben spesi impreziosiscono il vino ma anche i suoi estimatori. La penna di Silvana ci regala sempre più emozioni di luoghi incantevoli, dove torniamo volentieri a riempire il cuore di vera gioia.Grazie Silvana ed auguroni di un 2010 meraviglioso.
    Ala & Beppo.

  4. Grazie Franco, per questa generosa ospitalità nel tuo blog – al mio (ormai nostro) calendario beneaugurante e al mio sentire per questa terra (o forse dovrei dire terroir, perché gli uomini che la abitano vi sono compresi) – e auguri ancora a te e a tutti gli amici che si fanno vivi, riconoscendo a Montalcino il fascino originario: paesaggi sublimi e vini conseguenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *