Cattive vibrazioni 2: solo 2 gol, invece di 4, rifilati dall’Inter alla “altra squadra” di Milano!

In effetti me la sentivo, come ho detto questa mattina erano davvero “cattive” le vibrazioni e me la sentivo che stasera si sarebbe fatta fatica, che non ce l’avremmo fatta, come all’andata, a rifilare quattro pere ai cuginastri della seconda squadra di Milano (come si chiama?)!
Ci siamo dovuti accontentare di un sonoro 2 a 0, in dieci (alla fine persino in nove) contro undici, anzi dodici (se ci aggiungiamo l’arbitro), rifilato ai rossoneri, lasciati lì (ma che freddo fa…) a – 9.
Grazie pazza, magica, splendida Inter, grazie per questa vittoria che ha il sapore del trionfo!
Lassù, nel paradiso degli interisti, Peppino Prisco e Giacinto Facchetti e Angelo Moratti e il mago Herrera, battono le mani e saltano di gioia anche loro!

0 pensieri su “Cattive vibrazioni 2: solo 2 gol, invece di 4, rifilati dall’Inter alla “altra squadra” di Milano!

  1. CHe vittoria!! NETTA,NETTISSIMA. GARA STRA-DOMINATA. La ricorderemo per un lustro. Ci ha provato perfino quel poveretto di Rocchi a limitare l’Inter,una volta resosi conto che diventava un massacro. Niente da fare- Il milan non ha fatto quasi nulla. Cambiasso e Zanetti su tutti. Ma grande anche la difesa,impenetrabile.Cesar un gatto volante.
    E Pandev……che fenomeno,ragazzi…………

  2. c’è poco da gioire, è imbarazzante che una squadra di Milano non solo non abbia Milanesi in formazione ma che siano adirittura tutti stranieri è imbarazzante, come imbarazzante è stato l’atteggiamento di Mourinho a fine partita, invece doi gioire polemizza a non finire, che schifo! E’ questo l’insegnamento che vogliamo dare ai nostri figli? No grazie.. Il calcio fa sempre piu’ pena e mi ricorda il mondo malato dei vini convenzionali dove solo il denaro la fa da padrone.. Iscrivero’ mio figlio ad un club di rugby, sport “pulito” e naturale come in vini che piacciono a me.
    Buona giornata.

    • bravo Lucien, non gioisca e faccia tutti i ragionamenti capziosi che vuole: sempre 2 a 0 resta, che sommato al risultato dell’andata fa 6 a 0. Di fronte a questo credo che un bel silenzio, da parte di voi dell’altra squadra di Milano, sarebbe opportuno…

  3. Di voi?! Forse non mi sono spiegato, a me del calcio non me ne puo’ fregar di meno, e’ un mondo malato e drogato dai soldi, quindi a maggior ragione NON sono un Milanista..
    Sono un appassionato di VINI, questo sì.. e ribadisco quelli puliti e naturali…
    di nuovo buona giornata

    • va bene Lucien, in questo siamo totalmente d’accordo.
      Colgo l’occasione per dire anche che merita un biasimo (e una bella multa da parte della società) il pur ottimo Sneijder, che seppure grande giocatore ha dimostrato di essere un pollo, dando all’arbitro, che non aspettava altro, tutte le motivazioni ed i pretesti, ai sensi del regolamento, per espellerlo a causa del suo ripetuto irridente applauso al direttore di gara. Con questo atteggiamento, puerile, à la Balotelli, ci ha messo oggettivamente in grande difficoltà, anche se poi i suoi compagni di squadra sono stati magnifici lottando come leoni. Adesso verrà squalificato Sneijder e siccome la squadra senza di lui non é la stessa, ecco che questa sua “bambinata” mi fa veramente incavolare…

  4. l’inter è fortissima, mourinho è bravo per carità ma è una persona pesante, irritante e sempre polemico!
    non si può fare sempre polemica in quel modo!

  5. Grande Inter, abbiamo dimostrato orgoglio, determinazione, bel gioco e anche quell’attaccamento alla maglia di cui troppe volte si è ingiustamente lamentata l’assenza; schiacciata la squadra dell’AMORE, il calcio champagne del modulo 4-2-fantasia…ma non si deve tacere tutto ciò che è accaduto prima del derby (si fanno un calendario tutto loro manco fossero la FERILLI!), e poi in campo. Ha ragione Mourinho, il campionato è aperto finchè sarà loro possibile, ma come scritto ieri su uno striscione : a Milano esistono due grandi squadre, l’Inter e le riserve dell’Inter!

  6. la verità vera è che essendo una squadra tradizionalmente perdente, ha il terrore di tutto e di tutti anche quando ha 250 punti di vantaggio sulla seconda !!!!
    Onesti lavoratori, fuoriclasse neanche uno anzi si uno c’è il cul-one.-
    Cosa state preparando per festeggiare i 45 anni dall’ ultima volta ? 🙂

  7. Mi aspetto una bella multa pure per quell’ex giocatore di Materazzi, mi vergogno che un “macellaio” così abbia vestito la maglia del mio Bari.
    Franco, ribadisco quanto detto, preferisco qualche vittoria in meno ma con stile, stile che non ha la Morattiana Inter!
    Poichè il tempo è galantuomo, tutto torna, ora siam qui a soffrire come cani ma sulla riva del fiume e tutto ciò che sta a monte prima o poi scende a valle 😉

  8. In mensa a Danzica stamattina non si parlava d’altro. L’Inter di oggi sa vincere in nove contro dodici, mi piacerebbe un bel duello con la Roma fino alla fine del campionato, tanto gli altri si sono gia’ dimessi da ogni figura di secondo o terzo piano. Franco, da oggi tifo per la Roma, spero in una finale fra queste due squadre che da diversi anni sanno giocare al calcio in maniera diversa, l’una sofferente e l’altra divertente, ma al cardiopalma. Altrimenti e’ solo noia…….

  9. Caro Franco,
    mi stupisco del tuo abbaglio. Ieri sera vestita a stisce rossonere non c’era la prima squadra di Milano (che è l’Inter), ma nemmeno la seconda (che è la squadra delle riserve dell’Inter) e neanche la terza (il Foggia, che gli stessi colori di Ambrosini il simpatico e altre figurine cantando). C’era la quarta, il Milan. Sai quelli retrocessi due volte. Sì, i ladri insomma, i compari di Moggi, i compagni di merende della triade, quelli che comprano i giocatori perchè sono belli (Beckham), buffi (Ronaldinho), finiti (Rivaldo, Ronaldo), incapaci (lista lunghissima, impossibile trascriverla, ricrdo solo Blisset), stronzi (Ambrosini).
    Loro, insomma. Ah, dimenticavo che oltre i giocatori sopradetti ne comprano anche altri. Rocchi, ad esempio. Come, non è il giocatore ma l’arbitro? Vabbè, tanto non gli è bastato lo stesso.
    E non dimentichiamo Nelson dida, UNO DI NOI!
    Ciao,

    Stefano

  10. Grande partita dell’Inter, ma quando imparerà il Portoghese a parlare corretto, soprattutto quando si lamenta delle decisioni arbitrali a lui contrarie: al Chievo hanno dato due rigori sacrosanti, tanto che due settimana dopo,contro il Bari, con due situazioni fotocopia, un altro arbitro ha concesso, e nessuno ha fiatato, e della dubbia punizione a fine partita col Siena, leggi 5 punti regalati dai suoi amici arbitri….
    Che pensi solo a far giocare la squadra con continuità come ieri sera, almeno dimostra che lui non ruba, lo stipendio…

  11. A proposito della Ferilli (ogni aggettivo a fianco del suo nome sarebbe limitativo…), starà ovviamente festeggiando anche lei, come me e molti altri.
    Anche se ormai l’Inter è lontana…

  12. D’accordo in toto con Max. L’unico vero errore dell’arbitro è stato non ammonire subito Ronaldinho. Per il resto c’è poco da dire. Anzi, quando vengono mandati a quel paese gli arbitri farebbero bene ad espellere più spesso così i calciatori si darebbero una bella calmata.

  13. @Stefano che memoria corta sui giocatori finti (Quaresma, Mancini giusto x citare gli ultimi due di un LUNGHIIIIIIIIISSSSSIIIIIMO ELENCO),, belli (Coco dove lo mettiamo come soprammobile?)
    incapaci:
    Vampeta
    Brechet
    Pancev
    Bergkamp
    Decoussau
    Choutos
    Georgateos
    Gilberto
    Domoraud
    Gresko
    Pacheco
    Rambert
    Rivas
    Sorondo
    Sukur
    Mutu
    Farinos
    S. Conceaiçao
    Sforza
    Van Der Meyde
    F. Cannavaro
    Davids
    Kily Gonzales
    Luciano
    Gamarra
    Emre
    Pizarro
    Caio
    Keane
    E MI FERMO QUI PER CARITA’ DI PATRIA.
    oggi siete i più forti, gli altri ve lo riconoscono, avete un allenatore bravo ma isterico come una kekka isterica, uno a cui piace vincere con ogni mezzo (mi ricorda tanto Luciano Moggi) un presidente che prima o poi si troverà sul lastrico, ma se non vincete almeno un coppa con le grandi orecchie, avremo sempre titolo per coglionarvi.
    Per almeno un altra decina d’anni però non rinvangate le storie del passato altrui a proposito di acquisti falliti le vostre minus (habens) valenze fanno impallidire quelle del Manchester Utd. che qualcosina in più di voi ha vinto.

  14. non è uno sfogo Franco, onore al merito, siete più forti in tutto, rosa, fisicità ed un pò di tecnica, ma essere coglionato da chi ha sbagliato e continua a sbagliare acquisti non è accettabile, so che vi bruciano quei nomi e mi diverte ricordarveli.
    dimenticavo due fenomeni della difesa
    Centofanti e Cirillo. 😉

    • amen! Tantissimi acquisti sbagliati, tantissimi soldi buttati, tanti bidoni, ma oggi in due partite beccate sei pere e andate a casa con le pive nel sacco… un abbraccio e consolati fratello milanista!

  15. interisti gioite per la vittoria al derby. Tanto fra poco sarete a casa dalla Champions come al solito, vera competizione da squadre realmente al top (per questo l’Inter, l’ha vinta tante volte).
    E poi per favore anche se alla fine vincerete lo scudetto, dite a Mourinho di stare zitto. Ci ha veramente stancato con le sue solite storiette da bar e barzellette che racconta.
    Vuol dire che nel prossimo derby ve ne facciamo 6, cosi recuperiamo quelli presi quest’anno.
    Sempre e comunque FORZA MILAN

  16. Franco, finche’ non riscattiamo il sonoro “cappotto” di qualche anno fa, un 6 a 0 in una sola partita, io non sarei troppo velenoso con l’altra squadra di Milano, che non mi ricordo mai come si chiama, tanto non e’ importante. Veniamo da anni ed anni di calciopoli juventina che abbiamo subito tutti, scudetti negati non solo a noi ma anche alla Roma, alla Lazio, al Milan, retrocessioni di squadre che non lo meritavano, eccetera. Dovremmo dunque farlo con la signorilita’ di Peppino Prisco, l’avvocato, l’Alpino tornato dalla Russia. Almeno per quanto riguarda i derby, a parte un gol assegnato al Milan che toccata la traversa e poi la striscia di porta e’ rimbalzato in campo e dunque non andava dato, tanti anni fa, sono tutte partite che ricordo con grande passione, sia quelle vinte che quelle perse. Da quando c’e’ Galliani il Milan e’ una signora societa’, non una banda del buco come ai tempi di Farina e di Carraro. Noi non siamo mai andati sugli spalti delle partite di coppa a tifare per il loro avversario, come facevano a quei tempi loro con noi. Battiamoci con stile, fra cugini, che stiamo faticosamente ricostruendo un mondo del calcio che non abbiamo rovinato ne’ noi ne’ loro. Vedrai che anche queste scaramucce sul tuo blog daranno dei bei risultati in questo senso. E cerchiamo di insegnare a Mourinho a sparlare di meno e a segnare di piu’, almeno 7 a 0 nel prossimo derby. Potra’ perdere una coppa ma noi tifosi gli faremo un monumento se riesce in un’impresa del genere. No?

  17. Paolo Boldrini,
    la Roma, la signora Roma, e’ venuta a Milano anche a vincere, e con merito, contro la grande Inter. Percio’ di tifosi in piu’ ne ha guadagnati parecchi anche fra noi interisti. O meglio si e’ guadagnata un rispetto notevole, pari almeno quello che molti di noi hanno avuto per il vostro Carletto Mazzone. Al valore dimostrato in campo, in panchina e negli spogliatoi e’ perlomeno doveroso (e nel mio caso e’ anche spontaneo) rendere omaggio. Io sogno davvero una finale Inter-Roma da tanti anni, ovviamente vinta 7 a 6 nei minuti di recupero con un gol da 40 metri di Balotelli…

  18. …ma se la vincesse 7 a 6 la Roma con 7 gol di Totti non mi farebbe dispiacere. Totti e’ un grande giocatore, un uomo con la testa a posto, piace davvero e meriterebbe anche qualcosa di piu’ nella storia del calcio.

  19. E’ con immenso piacere che leggo commenti da vero sportivo, Mario Crosta!
    Penso che al calcio, in generale, persone come Totti e qualcun altro non possono che far bene. Magari ce ne fossero di più…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *