Avviso ai lettori: su Vino al vino niente sponsor post per il Vinitaly

Sponsorpost

FOR ENGLISH VERSION READ HERE

Si avvicina, mancano meno di venti giorni, il Vinitaly (nonché le varie rassegne collaterali di vini naturali, biologici, biodinamici, come li vogliamo chiamare) e ci tengo subito ad annunciare ai lettori quanto segue. In occasione della rassegna veronese Vino al vino non pubblicherà sponsor post, banner di aziende o Consorzi con indicata la collocazione del loro stand in fiera; non metterà in palio biglietti d’ingresso premio pagati da aziende vinicole contraccambiate con un po’ di pubblicità sul blog.

PasserinaPecorino

Non prometterà mirabolanti incontri, fine settimana, bunga bungate varie con quelle signorine, poco vestite, e magari bardate con magliette che inneggiano, con classe e signorilità unica, alla Passerina e al Pecorino (che sarebbero soprattutto dei vitigni, cosa pensate…), che girano per i corridoi e sono ingaggiati, perché un po’ di “pilu” aiuta sempre, da aziende vinicole molto disinvolte.

Non ci saranno regali, ricchi premi e cotillons di nessun tipo. Nessuna incontro riservato con il produttore dell’azienda amica, nessuna degustazione riservata ai lettori. E nessuna contaminazione, nemmeno furbettina, o magari al limite tra redazionale pubblicitario e marchettina, continuando a mantenere ben distinti l’informazione, le notizie, i commenti, dalla pubblicità. Di cui per ora continuerà ad occuparsi il network Vino Clic.
sponsored-post

Voglio avvisarvi per tempo. Nessuno speciale Vinitaly, nessun servizio o “servizietto” speciale, nessuna brillante pensatina per rimpinguare le casse sfruttando, come fanno molti colleghi (o pseudo tali) per i quali il Vinitaly è un’autentica manna dal cielo visto che saranno ingaggiati da aziende, consorzi, associazioni, enti inutili vari per condurre degustazioni, dibattiti, tavole rotonde o quadrate che avranno come spettatori i soliti quattro gatti, la rassegna veronese.

Se da un blog del vino desiderate queste operazioni di marketing rivolgetevi altrove. Perché altrove le troverete e forse le trovate già. Ma non le trovate qui, perché questo è Vino al vino (e io Franco Ziliani) e non….

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

9 pensieri su “Avviso ai lettori: su Vino al vino niente sponsor post per il Vinitaly

  1. Una zilianata o una zilianeria?
    Certo (ovvio!) che non ci si aspetta da questo blog un supporto all’aspetto più “effimero” dell’enoide.
    Ma la domanda è: quanto spazio c’è ancora per l’effimero? E un’altra questione: l’effimero serve? Inoltre: quanto vale e quanta gente è coinvolta in quel non piccolo business?
    Non hai l’impressione che la crisi (naming convenzionale per qualcosa che invece consiste in una serie di radicali cambiamenti di mentalià) cambierà anche l’effimero del vino?

    • mi lascio andare ad una previsione (profezia?): questo sarà l’ultimo Vinitaly del vecchio sistema, legato all’effimero, ad un sacco di soldi buttati via, e a pidocchi e parassiti vari che succhiano sangue al mondo del vino.

  2. Ben detto Sig. Ziliani, apprezzo davvero molto queste sue posizioni chiare e nette sul tema della pubblicità. Immagino che si sarà fatto un sacco di web-nemici in proposito…

  3. Mi pare che l’anno scorso in questo blog si e’ discusso sulle opportunita’ del Vinitaly e sono state espresse differenti opinioni contrastanti comprese quelle di qualche espositore. Come in tutte le fiere del mondo c’e’ chi fa affari chi no, rendendo difficile un sereno giudizio, ma la caciara che caratterizza il Vinitaly fa molto pensare e lascia perplessi tanti osservatori.
    Io mi astengo dal giudizio perche’ non avendo una azienda vinicola da gestire, (ma ne conosco bene le problematiche commerciali,) non ritengo di dover sindacare sulle decisioni che portano le aziende a partecipare.
    Sono pero’ convinto che questo sistema di comunicazione fra l’altro molto caro,sia ormai obsoleto e serva solo ad ingrassare soggetti diversi.
    Ingenuamente mi chiedo se le aziende, a parte il sito web , biglietto da visita, sappiano sfruttare l’enorme potenzialita’ offerta quasi gratis dalla rete.

    • A naso, direi di no. Come accade spesso per i mezzi dinamici, la si usa quasi come una pagina, o una serie di pagine, solo che appaiono su di uno schermo. E la dinamica dei blog, le possibilità di raccontarsi date dai siti (aziendali), l’accesso reciproco (cliente azienda), richiedono che il produttore abbia istinto, personalità, una base culturale, capacità ‘naturale’ di dialogare. Più una base informatica, minima.
      Non è da tutti: forse la prossima generazione, Per ora siamo al banner, anche in siti pretenziosi, banner come francobolli, come nella vetero pubblicità.
      Alcune luminose eccezioni (tra i produttori) confermano una regola generalmente deludente.

      • un giorno sarà utile interrogarsi sul perché determinate aziende e consorzi scelgano, liberamente ça va sans dire, di fare pubblicità con banner su “siti pretenziosi”. Io qualche ideuzza l’avrei… :)

        • Troppo spesso, a mio parere, ciò accade perché pochi, pochissimi, si danno un obiettivo, quando spendono in comunicazione.
          Si scrive “expenditure” si traduce “investimento”; ma molti non riflettono neanche sul target, sull’effetto (brutto) che può fare essere su un media con la propria pubblicità (definiamo così anche il banner), in concomitanza con un “articolo” che elogia i propri prodotti.
          Fa parte del generale senso dell’etica del nostro paese scivolante. Ai cui scivoloni bisognerebbe che si cominciasse a opporre un’azione più ferma ed elegante (oddio che aggettivo m’è venuto fuori)…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Heads up! Stai cercando di salvare un'immagine non valida. Se la salvi non verrà visualizzata nel commento.