Ad Alfonso Cevola il Premio Internazionale Vinitaly 2013: a Montalcino qualcuno dovrebbe vergognarsi

alfonso-cevola

Leggo con soddisfazione, anzi con gioia, che all’amico e collega wine blogger statunitense, di origini italiane, Alfonso Cevola, curatore dell’ottimo e seguitissimo wine blog On the wine trail in Italy, stasera nel corso della serata di gala a Palazzo Verità Poeta, verrà assegnato il Premio Internazionale Vinitaly 2013 con queste motivazioni ufficiali.
Premio ad Alfonso Cevola “conosciuto come l’Italian Wine Guy per essere un profondo conoscitore delle grandi cantine, ma anche dei piccoli vitigni del grande patrimonio enologico italiano. Grande comunicatore, trasmette la sua passione per i vini e la cultura italiani attraverso il suo blog On the Wine Trail in Italy e con la sua intensa attività professionale che lo ha portato a essere direttore di Glazer’s Italian Wine negli ultimi 21 anni e Certified Specialist del vino e Special Contributor per The Dallas Morning News e The Well Fed Network”.

Rileggendo questi due post di Alfonso, ecco il primo ed ecco il secondo, e alcuni incredibili commenti che fiorirono nei post, mi chiedo se a Montalcino, e precisamente al Consorzio del vino Brunello di Montalcino, che riuscì nell’impresa di riuscire a non invitare Alfonso Cevola a Benvenuto Brunello (invece una serie di carneadi e di personaggi senza né arte né parte sì, sicuramente perché non fanno polemiche e non danno fastidio), non ci sia più di una persona che debba guardarsi allo specchio e vergognarsi. Sempre se in queste persone albergasse ancora un qualche senso di vergogna.

Congratulations Alfonso (e pure agli organizzatori del Vinitaly che hanno deciso di premiarlo) e una forte stretta di mano ad un uomo e wine blogger assolutamente libero da condizionamenti e da padroni. Bravo!

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

4 pensieri su “Ad Alfonso Cevola il Premio Internazionale Vinitaly 2013: a Montalcino qualcuno dovrebbe vergognarsi

  1. Ciao Franco.
    Posto che Alfonso Cevola è un personaggio importante del mondo del vino a prescindere dal riconoscimento che Vinitaly gli ha consegnato, io credo che tutto sia stato generato da un equivoco al quale poi forse, come talvolta accade, ha fatto seguito un insieme di circostanze magari maldestre nel tentativo di riparare (in lingua veneta: peso el tacon del sbrego).
    Non posso immaginare come una persona di buon senso come Fabrizio Bindocci, come un genio delle p.r. come la signora Cinelli, ed un navigato ed esperto direttore come Stefano Campatelli non sappiano trovare un modo per riportare il rapporto come si confà tra persone di questo livello.
    Auguro a tutti un bel Vinitaly.

    • carissimo Francesco, il geniale trio che tu nomini non ha proprio saputo (o voluto?) fare questo. E ora, loro che hanno snobbato o hanno pensato di non invitare Cevola (invitando tutta una serie di personaggi, italiani e stranieri, di dubbia rilevanza: me per primo, ovviamente) si trovano di fronte a questo riconoscimento ad un sincero amico del vino italiano, che dimostra una volta di più che loro abbiano tanto ma tanto da imparare. Per evitare brutte figure, ad esempio

  2. Pingback: Congratulations, Alfonso @ItalianWineGuy! Winner of Vinitaly International Prize 2013! | Do Bianchi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Heads up! Stai cercando di salvare un'immagine non valida. Se la salvi non verrà visualizzata nel commento.