Renzi viene acclamato al Vinitaly ma poi eccolo infilzato dalla politica: che gli abbia portato sfiga qualcuno?

RenziVinitaly

In grande pompa, salutato come uno statista, come la salvezza dell’Italia, mentre dalla sua ha solo il fatto che è giovane e sveglio e che non ha amministrato male Firenze e che è stato indubbiamente una vittima del vecchio Apparatčik comunista (pardon PD, ma tanto è la stessa cosa) il simpatico Matteo Renzi se n’è venuto anche lui (come sempre c’era di tutto da starlette a pornodivi furbescamente convertiti al vino e subito acclamati dalla cosiddetta informazione alternativa) al Vinitaly.
L’ha fatto perché un po’ di passerella per un politico non è mai male e per prendere parte ad un dibattito con il suo collega sindaco di Verona Flavio Tosi e con due volponi, due che nella loro vita hanno dimostrato di essere capaci di vendere il ghiaccio agli eschimesi, Angelo Gaja (inutile ogni presentazione) ed il boss di Eataly e di mille altre cose ancora, Oscar Farinetti. Uno che dopo aver provato a vendere i pomodori a 25 euro al chilo e aver comprato tutta una serie di aziende vinicole, con risultati non sempre esaltanti, si è messo in testa di contribuire a salvare l’Italia. Magari facendo il ministro in qualche governo.
Grande successo, secondo le cronache, per questo talk show che non ho seguito avendo preferito dedicare il mio tempo ad assaggi, contatti e chiacchiere con i produttori (e code di 15-20 minuti al cesso per riuscire a pisciare: anche questo è Vinitaly). Però, una volta lasciata la platea del Vinitaly il giovane Renzi si è trovato di fronte all’accoglienza, tutt’altro che benevola, della politica, o meglio dei suoi compagni di partito (che lo gradiscono come due dita negli occhi e tre puntine ben sistemate nelle scarpe) del PD.
E così, sempre come raccontano le cronache, Matteo Renzi non è stato inserito tra i rappresentanti della Toscana che parteciperanno all’elezione del capo dello Stato”. Renzi ovviamente non ha gradito tanto che ha dichiarato: “Mi hanno promesso i voti, poi qualcuno ha chiamato per dire di fare il contrario”.
MussariBersani

E ora tra lui e Bersani, il vecchio compagno di merende di Mussari (ovvero Monte dei Paschi di Siena) è guerra aperta, con accuse di doppio gioco e altre amenità della merdosa politica quotidiana.
Di fronte a quanto accaduto sorge spontaneo un dubbio. Non è che qualcuno gliel’ha giurata a Renzi? O non sarà mica che qualcuno che l’ha accompagnato in questa sua trasferta veronese gli ha portato vagamente sfiga?

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

2 pensieri su “Renzi viene acclamato al Vinitaly ma poi eccolo infilzato dalla politica: che gli abbia portato sfiga qualcuno?

  1. Guardi dott. Ziliani che Renzi è scappato sul più bello del simposio che doveva incoronarlo grande elettore, e con questa politica qui non c’è bisogno di cercare i portasfiga che comunque siamo circondati. Io cero e non mi è piaciuto per niente, zero.

  2. Due sindaci molto vispi e due personaggi vispissimi; sarà stato un teatrino mica male. Ma forse qualcuno avrà pensato che Renzi si stava allargando troppo….nei terroir e gli avrà fatto la fattura.
    Scherzi a parte: capisco Tosi – ottimo sindaco di Verona, ancorché leghista (ma lo è ancora? le sue dichiarazioni sono sempre piuttosto intelligenti!) – ma Renzi, che, mi dicono gli amici fiorentini lavora bene in quella città, che ci fa sulle colline vitate? Era proprio fuori contesto – nel migliore dei casi – oppure – fuor di battuta – stava facendo le prove per una sortita alla “vecchia maniera”. Ed è scivolato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Occhio! Stai cercando di salvare un'immagine non valida. Se la salvi non verrà visualizzata nel commento