Forum su turismo e accoglienza a Montalcino organizzato oggi da Gaja

montalcino-neve
Io non c’ero ma su questo tema, dell’accoglienza a Montalcino, parlerò con i Carabinieri

Leggo su Montalcino news, le pagine Web ilcinesi “che non devono chiedere” mai, anzi, le pagine on line che non rispondono alle domande che vengono loro fatte, che oggi si é già tenuto, alle 10, un forum sul turismo. O meglio, come si legge qui, “di turismo e di accoglienza a Montalcino”. A questa misteriosa sorta di Bildenberg meeting, cui si poteva accedere solo “su invito”, un signore celebrerrimo, che non è nato a Montalcino, ma a Barbaresco, Piemonte, e che a Montalcino ha investito in una splendida tenuta ormai parecchi anni orsono, ha invitato, così dicono le indiscrezioni dell’informatissima Montalcino news, “alcuni imprenditori di Montalcino”. Per parlare di turismo e di accoglienza a Montalcino.
logoMontalcinonews

Tra gli happy few invitati avrebbero dovuto esserci “secondo indiscrezioni Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del Brunello, i consiglieri Bernardo Losappio e Francesco Ripaccioli, Rudy Buratti, enologo Castello Banfi, Fausto Arrighi, ex Guida Michelin, Riccardo Illy, a Montalcino produttore di Brunello con l’etichetta Mastrojanni, Donatella Cinelli Colombini, presidente Doc Orcia e fondatrice di Cantine Aperte e Silvana Biasutti, produttrice di vino e autrice del Blog “Cronache dalla campagna”. E la lista degli invitati non finisce qui, dovrebbe contemplare anche altri blasonati produttori di Brunello come Giacomo Neri e il sindaco di Montalcino, Silvio Franceschelli”.
AngeloGaja

Trovo molto istruttivo e rivelatorio scorrere l’elenco degli “ammessi alla presenza del Salvatore” venuto dalle Langhe a strada del turismo e dell’accoglienza indicare (singolare che a farlo sia uno che a casa sua, a Barbaresco, tiene il cancello d’ingresso alla cantina sbarrato e lo riapre ai visitatori solo se versano 300 euro, meritoriamente destinati ad opere di beneficienza), e vedere come accanto a figure istituzionali e produttori d’impeccabile valore figurino anche persone che dicevano di essere antagoniste verso l’establishment, anzi, il Sistema Montalcino, ed ora scopro farne parte. Essere anzi consustanziali. Buono a sapersi…

Non era ovviamente presente e Monsù Gaja avrà vincolato i suoi ospiti all’obbligo dell’assoluta riservatezza su quanto si è detto e discusso (non si riferisce mai delle parole che scorrono durante un conclave…), ma voglio esprimere l’auspicio che nel corso dell’incontro di stamane Gaja abbia anche provato ad insegnare agli ilcinesi o quantomeno suggerito loro, come comportarsi nei confronti di giornalisti non conformisti, quelli che per natura non riescono a recitare la falsa filastrocca “tutto va bene madama la marchesa”. Giornalisti rompicoglioni che si ostinano a scrivere cose sgradite, non sgradevoli, su determinati blog…
consorzio_brunello_montalcino2501

E spero che Gaja, che ha sempre accettato senza battere ciglio le mie critiche più feroci su talune sue scelte, e senza mai minacciare querele, abbia fornito la magica ricetta per tentare di rieducare determinati incivili, cittadini della nobile e civilissima Montalcino, il cui tessuto sociale, lo ribadisco, è in larghissima parte sano, dove purtroppo si è verificato un episodio di cronaca che ho dovuto registrare non per sadismo, ma perché faccio il giornalista e non il velinaro, che mi hanno minacciato nel caso dovessi partecipare a Benvenuto Brunello. E ancora oggi, nonostante le parole di benvenuto a me indirizzate dal Presidente del Consorzio del Brunello ieri, sono tornati a minacciare vigliacchesche rappresaglie nel caso io venga davvero dal 19 al 21 febbraio a Montalcino. Forse, dicono, “perché me le sono cercate”…
BenvenutoBrunellocartellone

Ora comincio ad averne pieni i corbelli. I casi sono due: o, come sono fortemente tentato di fare, me ne rimango a casa e addio Benvenuto Brunello, ma faccio contenti e do soddisfazione a quei farabutti, oppure vengo, ma prima, oggi stesso, provo a parlare con il Comando dei Carabinieri di Montalcino, posto in via Osticcio 2, tel. 0577 847…oppure mando una mail dove spiego per filo e per segno quanto mi sta accadendo.
brunelloconferenzastampaGDF_440

Lo so che a Montalcino i Carabinieri hanno altro di più importante da fare (come hanno dimostrato intervenendo due notti fa, sempre per motivi legati ai fatti di cronaca da me narrati…), ma credo che qualche minuto di attenzione, visto che a Montalcino non sono sconosciuto e visto che si tratta di comportamenti che mi vengono promessi nel caso io dovessi tornare a Montalcino, me lo dedicheranno pure, o sbaglio?

_________________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/  e il Cucchiaio d’argento!

Un pensiero su “Forum su turismo e accoglienza a Montalcino organizzato oggi da Gaja

  1. Secondo me Gaja dopo aver visto la trasmissione su Rai 2 dedicata al vino e ai suoi maghi… ha riunito il gota del vino per tentare se possibile di sopprimere tale trasmissione televisiva veramente penosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *