Vini rosati nazionali e francesi in degustazione sabato 17 a Mantova

Donneinrosa

Un’iniziativa Onav presso la Loggia del Grano

Visto l’arrivo dell’inverno potrebbe sembrare balzano proporre una degustazione di rosati proprio ora, che il caldo se n’è andato, ma poiché penso (e scrivo) da sempre che i vini in rosa si possono bere non solo d’estate, ma in ogni periodo dell’anno, non posso che plaudire all’iniziativa di Onav Mantova, che sabato 17, nella suggestiva location della “Loggia del Grano”, ex Loggia dei Mercati, di Palazzo Andreani (a ridosso della centrale Piazza Erbe) progettato e realizzato dall’omonimo dall’architetto tra il 1912 e il 1914. Palazzo in stile Liberty, con la stilizzazione del fiore e della natura, che sintetizza un’epoca che rappresenta l’unione felice tra architettura e pittura, oggi sede della Camera di Commercio mantovana, organizza dOnne iN rosA mantoVa”, rassegna dei più importanti vini rosati nazionali e francesi. Una iniziativa, aperta dalle 11 alle 20, frutto della collaborazione di 15 donne, tutte socie ONAV e degustatrici di vino, che vedrà come madrina d’eccezione dell’evento Pia Donata Berlucchi, vicepresidente ONAV e figura di spicco del mondo enologico franciacortino e italiano.

La manifestazione, patrocinata da Women For Expo, dal Comune di Mantova, dalla Provincia e dalla Camera di Commercio, ha lo scopo di presentare il grande spessore culturale ed educativo del vino, le eccellenze enologiche “in rosa” del territorio italiano, spaziando dalle maggiori regioni di produzione quali Lombardia-Veneto-Trentino e Friuli-Emilia-Abruzzo-Calabria-Puglia-Sicilia e di una rappresentanza della Francia, senza dimenticare il valore dell’arte della degustazione e del bere moderato.

L’evento è aperto ad esperti del mondo del vino, semplici appassionati, giovani, famiglie e visitatori occasionali e si svolgerà dalle ore 11:00 alle ore 20:00. L’ingresso è gratuito, il percorso degustativo è di €10 (€7 associati ONAV, AIS, FISAR) + tasca, cauzione bicchiere €5.

La rassegna “dOnne iN rosA mantoVa” non sarà una semplice rassegna enologica: alle ore 17.00 l’appuntamento sarà con “Peccati di Gola”, buffet a tematica rosa preparato dal vivo dalla chef Elisabetta Arcari. I piatti, che saranno offerti al pubblico, giocheranno con i profumi e le note aromatiche del vino rosato in degustazione, esaltandone le caratteristiche. E’ poi prevista la mostra “’Colori su tela” della pittrice Giusy Fabio. Le tele, tutte di arte figurative sul tema “donna”, faranno da quinte teatrali alla degustazione, così, tra un assaggio e l’altro, si potranno ammirare le opere e lasciare libera l’immaginazione.

locandinaRosaMantova
Il programma prevede:

Ore 11.00:
Inaugurazione presso Loggia del Grano
Ospite d’onore Pia Donata Berlucchi.
Brindisi con Franciacorta Brut Freccianera Rosé F.lli Berlucchi

Ore 11.30
Apertura ufficiale dei banchi d’assaggio

Bollicine:
Franciacorta – Cruasé- Trento Doc
Chiaretto del Garda
Colli Mantovani
Lambrusco
Mantova Reggio E. Modena
Trentino
Nord Italia
Centro Italia
Sud Italia
Francia
:
Champagne e Provenza
Passiti:
Moscato Rosa

Ore 11.30     Armonie sonore del “Trio INTRANSITO“
Ore 17.00     Armonie sonore del “Trio INTRANSITO“
Ore 18.00     Aperitiviamo in rosa
Ore 20.00     Chiusura dei banchi d’assaggio

Per informazioni: mantova@onav.it

_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/ 

2 pensieri su “Vini rosati nazionali e francesi in degustazione sabato 17 a Mantova

  1. Una manifestazione interessante; mi chiedo come mai nella locandina hanno scelto di raffigurare un profilo femminile.
    Una volta, infatti, il rosa era il colore delle bambine, ma mi sembra che siano superati quei tempi.
    Femminilizzare i rosati non giova ai rosati, (e nemmeno alle donne).

    Mi chiedo anche se abbia ancora un senso la distinzione donnesca, nel mondo del vino, in cui mi pare che le donne siano presenti, autorevoli e brave.
    Non so se la femminilità aggiunga valore a un vino …
    Non è polemica, è domanda vera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *