40 vini, 40 emozioni: Collio 2014 Contadino Edi Keber

Keber
Il sommelier Paolo Tuccitto ci racconta

40 etichette. 40 bottiglie toccanti e coinvolgenti. Per i sensi. Per la storia. Per l’idea. Per il momento. Non le migliori. Da criticare. Ma da bere almeno una volta nella vita.
Se la scoperta anche di un solo nuovo vino emozionerà un unico lettore l’obiettivo sarà raggiunto.

Ke vino !!!! Si si avete letto bene, non è un errore di battitura o un’esclamazione simil sms ma il voler mettere in risalto quella lettera che domina la complessa semplicità dell’etichetta di questo splendido vino friulano.

K sta per Keber, il produttore, e risplende sulla tipica bottiglia riservata alla Doc Collio. Unica ed esclusiva. Attraente ed intrigante.

Incidete con delicatezza la capsula ed estraete il tappo. Fermatevi e prendete fiato perché avete appena aperto una bottiglia dove troverete sensazioni ed emozioni con cui viaggerete per chilometri e per secoli. Un vino che rimarrà al vostro fianco per ore intere tanto vi inviterà alla ricerca, alla lettura, alla scoperta di luoghi e di uomini. Il vino della storia.

Nel bicchiere un giallo paglierino dorato e lucente ma, allo stesso tempo, antichizzato e velato. Un vino estremamente attuale che contiene, in ogni bicchiere, tutta la storia di una regione e del suo popolo.

I profumi vi stordiscono. Dopo una ventata floreale importante troverete tutto il Collio davanti ai vostri occhi. La mineralità che vi avvolge, sgorgando dalle viscere della Ponca, così viene chiamato il terreno tipico di questa zona, racchiude millenni di storia e di anfratti. Riporta in superficie ricordi del mare che, oggi poco distante da queste colline, le ricopriva totalmente e le ha intrise, ritirandosi, di ricordi e tracce saline.

Sentirete l’aria fresca che avvolge queste colline nelle prime ore della notte, quell’aria in cui si fondono terra, rami, foglie, pietre. L’aria di quelle notti in cui la luna e le stelle sembrano talmente vicine da sentirne il calore ed il profumo. Vedrete Edi Keber che cammina tra le sue vigne, ascoltando il vento e ammirando, estasiato, il cielo infinito sopra di lui. Vi ritrovate al Suo fianco la notte in cui, per amore della terra, ha deciso di dedicare tutto il suo lavoro ad un unico vino. Il Collio. Il blend di Tocai (ops Friulano), Malvasia Istriana e Ribolla Gialla. Il Collio della tradizione. Il Collio vero.

I profumi che regala questo bicchiere sono gli stessi che ha sentito lui quella notte, mentre, camminando, ha lasciato le sue orme sulla terra ed ha deciso la sua missione. Ha visto la sua strada.

Se ne avrete ancora la forza iniziate a bere. In bocca troverete tutto quello che Edi Keber, il contadino (così si definisce sull’etichetta), ha voluto raccontarci. Il Collio, ma in verità il Friuli tutto.

Un vino fresco, molto minerale, quasi salato, ricco, complesso. Il Collio di Keber, come il suo Friuli, è un crocevia di vitigni. L’impronta forte del Friulano con gli influssi della Malvasia e della Ribolla, proprio come, geograficamente, per quella terra, lo sono l’Austria e la Slovenia. Un vino con un’impronta friulana forte ma con molte influenze mitteleuropee. Come la sua terra.

E’ un vino vero, sincero, fiero. Le donne e gli uomini di questa regione hanno vissuto una storia difficile e complessa che li ha resi, come questo Collio. Veri, sinceri e fieri.

Assaporandolo volerete, a ritroso, nella storia di queste terre. Terre di conquiste, di passaggio e di grandi sofferenze. Come le varie popolazioni e le varie dominazioni, dai Celti ai Longobardi, dagli Austriaci a tutti gli altri popoli che hanno attraversato queste colline, lasciando tracce indelebili negli uomini e nelle donne di questa regione, così i tre vitigni hanno donato, per la loro parte, l’impronta a questo vino.

Sono corso in studio a recuperare un libro per rileggermi la storia di queste genti. Al mio fianco ancora un bicchiere del Collio di Keber. Ho bevuto l’ultimo sorso leggendo i fatti del 1976.

E non ho più parlato.

Il vino

Collio
Edi Keber
Anno 2014
Gradazione alcolica 12.5

Abbinamento emozionale
Frico con patate

Paolo Tuccitto

Attenzione! Non dimenticate di leggere anche:

  Le Mille Bolle Blog       www.lemillebolleblog.it

  Rosé Wine Blog            www.rosewineblog.com

4 pensieri su “40 vini, 40 emozioni: Collio 2014 Contadino Edi Keber

    • Buongiorno Fabio
      potrebbe essere una bella idea pensare a “40 distillati 40 emozioni” dove inserire anche il Fifty Pounds Gin, ma non credo di essere la persona più adatta per la selezione…..

  1. Sorry Paolo… era solamente una suggestione, dettata da una magnifica cena dove Keber aveva “aperto i giochi”, terminati poi con il Fifty Pounds…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *