Di nuovo in London, tomorrow and many apologies for my delays…

Ai miei lettori, e alla vita, grazie dal profondo del cuore…

Domani, agli dei piacendo, a quest’ora mi troverò nuovamente a Londra. Ne sono felice, anche considerando la giornata (domani gli inglesi sceglieranno il loro governo e premier) ed il periodo, dopo il vile attentato di sabato sera.

Non ho paura, se il destino vorrà che io cada per mano di qualche fottuto fanatico islamico, let it be, altrimenti io e tutti noi, per non darla vinta a quelle bestie feroci e insensate, dobbiamo continuare ad andare avanti come nulla fosse. Non solo perché the show must go on, ma perché non prevalgano la paura ed il sentimento di resa. Nessuna Soumission, come direbbe il Maestro Michel Houellebecq, da parte mia.

Domani dunque sarò a Londra per questo sparkling wine tasting, per incontrare l’amicissima Giusy Andreacchio, per incontri vari legati al vino e al business del vino. Questo perché nel mio futuro, oltre al consueto lavoro di wine writer vedo sempre più anche quello di piccolo “broker”.. E di brand ambassador, autonominato, del vino italiano di alto livello, di alta qualità, quella che decido io, a Londra e Parigi.

Megalomania la mia? Vedremo… Ne riparliamo ad ottobre…

Ho cento cose da fare oggi prima di arrivare in aeroporto alle 5.30 per il volo delle 6.30 di domattina per London.

Voglio approfittarne per scusarmi con tantissime persone. Innanzitutto con voi lettori dei miei blog che sto trascurando in questi ultimi tempi, visto che giro come una trottola e non riesco ad organizzare in maniera razionale i miei post, scritti e pubblicati un po’ all’impronta. Dal 12 giugno, a meno che mon AMOUR non mi proponga di fuggire una settimana insieme, potrò restare a casa, lavorare da mane a sera, razionalizzare gli articoli e le uscite, soprattutto su Lemillebolleblog che ho un po’ dimenticato (lato pubblicazione post, non mentalmente, dove ha un posto fondamentale) in aprile e maggio.

Mi scuso anche con le deliziose persone che mi hanno scritto e alle quali non ho ancora risposto, ai collaboratori (vero Giusy e Shadout e Rita?) di cui non ho ancora pubblicato i preziosi contributi. E ad un paio di produttori di vino (vero Architetto F.F.?) che attendono con impazienza i testi che ho promesso e non sono ancora riuscito a consegnare. E alle tante donne e uomini del vino, italiano e francese, che ho incontrato in tante trasferte meravigliose che ho fatto e ai quali, a loro e ai loro splendidi vini (ho un istinto quasi rabdomantico per “pescare” quelli giusti e veri.. quelli che so bene voi lettori amate…), ho promesso di dedicare tanti articoli.

Se torno da Londra, e tornerò, accidenti, Paris m’attends et moi j’attends d’embracer encore “ma” ville du coeur, prima di pensare a questa estate che si prospetta meravigliosa e solare per me, il lavoro (e le attenzioni per la mia ex moglie, che gli dei l’assistano) saranno in pole position.

Di nuovo mille scuse, many apologies, mille excuses, a tutti, ma, davvero, non ero pronto, mentalmente, psicologicamente, fisicamente, per accogliere tutta questa felicità, tutte queste soddisfazioni (in larghissima parte regalate da voi lettori amici) che, agli dei piacendo, mi sono capitate addosso in questo avvio, indimenticabile, di 2017 e in questi due ultimi mesi, in questo maggio splendente, che mi ha cambiato, e mille volte in veglio, la vita…

God bless you! L’amore che Lara Fabian manifesta per i suoi fan in questo memorabile live e i Coldplay in Fix you, è l’amore che io sento per voi, la mia gratitudine. Spero che anche voi mi vogliate un decimo del bene che voglio a voi…
Il vostro umile cronista

3 pensieri su “Di nuovo in London, tomorrow and many apologies for my delays…

  1. come dice mio padre quando gli comunico che prendo un aereo per qualche capitale bollente, “vedi di non far cazzate”, che sta a significare occhi ed orechie ben allineati verso tutto. ah… sei troppo rompiballe per lasciarci, quindi io ti apetto quando torni. ciau!

    • dear Caroline, ti sto rispondendo con una sola mano, essendo l’altra impegnata in funzione anti jella, altrove…
      Vedrai che tornerò: ho troppa gente fasulla ed ipocrita, tanti imbecilli (nel mondo vino e non) cui far venire attacchi di bile. Ho tante bischerate da scrivere, tanti vini da assaggiare, tante esperienze da vivere. E una storia d’amore meravigliosa, di cui scrivere ancora, dopo uno stupefacente incipit, tanti appassionati e appassionanti capitoli 🙂
      un caro saluto

  2. Ben arrivato a Londra.
    Aspettiamo un tuo operativo nel Blog, io magari vorrei leggere delle tue impressioni di assaggio sul Bordeax 🙂

    ps: il link verso decanter, per lo sparkling wine …” e’ fallace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *