Farra wine festival: un’occasione da non perdere!

A Farra d’Isonzo grandi vini, cibi golosi e antiche tradizioni contadine

Aveva proprio ragione il mio carissimo babbo Giambattista quando spesso diceva che L’uomo propone, Dio dispone. E lui, ignorando l’inglese, ma limitandosi a parlare e scrivere uno splendido italiano (è lui che mi ha introdotto in tenera età alla lettura di Maestri e autori che mi hanno formato: Giovanni Guareschi, Indro Montanelli, Leo Longanesi, Guido Piovene, John Steinbeck, ne cito solo alcuni con eterna gratitudine ) non sapeva che un grandissimo scrittore inglese, Aldous Huxley, di cui forse, non ricordo, aveva letto in edizione italiana gli splendidi Brave New World ovvero Il mondo nuovo e Brave New World Revisited, tradotto come Ritorno al mondo nuovo, aveva annotato che In life man proposes God disposes.
Non inventandosi nulla ma riprendendo il pensiero di Tommaso da Kempis, monaco e mistico tedesco autore della De imitatione Christi, secondo il quale, appunto, Homo proponit sed Deus disponit, ovvero, e torniamo al punto di partenza, L’uomo propone ma Dio dispone. E io, da neo pagano, correggerei dicendo che sono i potenti Dei a decidere
Tutta questa tirata filologico morale per dire, in pillole, che avevo previsto, da tempo, raccogliendo un invito del mio carissimo amico, ripeto, carissimo ed è una fortuna e un onore per me esserlo, di un grande uomo, prima che di un sommo produttore, parlo del fraterno amico Fulvio Bressan, sì, proprio quel Bressan, cari Parzen, Larner, Katie Parla, Hande Kutlar Leimer-VinoRoma, Pignataro e belicaseli vari, di salire sabato 26 e forse già anche domani in quel posto splendido, in quella terra di tramonti dell’est, per dirla con Elisa, che è Farra d’Isonzo.

Assaporavo già il piacere di riabbracciare un amico, di bere, ridere, cazzeggiare, prima che assaggiare e prendere note di degustazione, ma poi… Homo proponit sed Deus disponit… E quindi per uno stupido contrattempo, un problema tecnico, che non starò qui a raccontarvi, ho dovuto rinunciare e maledicendo il destino, che notoriamente è cinico e baro, me ne resterò a Bergamo.

Ma, con l’acquolina in bocca ed un pizzico d’invidia per quelli che accoglieranno il mio invito, esorto chi può, a non perdere l’occasione di festa e d’ incontro con la manifestazione Canto al Vino che si svolgerà a Farra d’Isonzo dal 24 al 26 agosto e con il FARRA WINE FESTIVAL, che si terrà sabato 26 agosto.

Qui di seguito e nelle immagini tutte le informazioni utili per salire nella magnifica terra del Friuli Venezia Giulia. Una sola preghiera: se incontrate l’amico (e altro…) salutatelo e abbracciatelo da parte mia…

Tutto il Farra Wine Festival minuto per minuto, ombra dopo ombra…

Che cosa è il Farra Wine Festival? Una kermesse delle migliori cantine del Collio, dei Colli Orientali e del Brda che presenteranno una cinquantina di etichette di raffinati vini in abbinamento a piatti e specialità culinarie di rinomati ristoranti ed attività agroalimentari della zona.

La manifestazione “CANTO AL VINO“, alla sua terza edizione, è una tre giorni di cultura, arte, spettacolo sul tema del vino, che si svolgerà a Farra d’Isonzo dal 24 al 26 agosto, con il patrocinio del Comune e della REGIONE FVG, e la collaborazione dell’Onav. Si tratta di una collaterale del “FESTIVAL DEL CANTO SPONTANEO”, organizzato in tutta Italia da oramai dieci anni dall’Associazione culturale Furclap di Udine in collabrazione con Eureka comunication.

FARRA WINE FESTIVALè l’attesissimo appuntamento finale del 26 agosto, che si svolgerà nella stupenda location del Museo della cività contadina di Farra d’Isonzo, con l’intrattenimento musicale del gruppo Strepiz: una kermesse di vini delle più prestigiose cantine del Collio, dei Colli Orientali e del Brda, abbinate alle specialità culinarie di alcuni dei più rinomati ristoranti della zona, wine bar ed attività agroalimentari.

L’evento enogastronomico è un percorso alla scoperta dei sapori, che accompagnerà i visitatori dall’entrée di invitanti bollicine accompagnate da salumi e formaggi di qualità indiscutibile, alla scoperta di gusti e boccati intensi, per concludersi con gustosissimi dolci bagnati da profumate grappe e distillati e da aromatici caffè.
Saranno presenti venti tra i più conosciuti produttori vitivinicoli del FVG, che presenteranno una cinquantina di eccellenti etichette, tra i quali uno spazio di rilievo è stato riservato ai padroni di casa, il CONTADO DI FARRA D’ISONZO: l’Azienda Bressan mastri vinai, Borgo Conventi, Colmello di Grotta, La Bellanotte, Jermann, Tenuta Villanova e Villa Parens.

Novità di quest’anno, inoltre, l’angolo “Orange Wine”, con produttori di vini “macerati” provenienti da San Floriano ed Oslavia, apprezzatissimi dagli appassionati del settore.

A valorizzare i vini presentati, inoltre, piatti della cucina d’autore elaborati da attività di ristorazione e similari, impegnati ad esaltarne la qualità in un sodalizio di profumi e sapori.

INDIRIZZO
strada della Grotta, 8 34072 Farra d’Isonzo GO
ORARIO
dalle ore 19.00 alle 23
TELEFONO 3470678042
E-MAIL milena.colucci@inwind.it
WEBSITE www.farravinefestival.livefvg.com

Dove http://www.farrawinefestival.livefvg.com/dove.php

Programma http://www.farrawinefestival.livefvg.com/galleria1.php

Protagonisti e vini http://www.farrawinefestival.livefvg.com/galleria4.php

Eventi http://www.farrawinefestival.livefvg.com/eventi.php

Video http://www.livefvg.com/2016/08/29/farra-wine-festival-snooping/

Attenzione!

Non dimenticate di leggere anche

Lemillebolleblog

http://www.lemillebolleblog.it/

e Franco Ziliani blog

http://www.francoziliani.blog/ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *