Lunedì sera (ore 21.30) di scena i “food influencer” a Report su Rai Tre

Un nuovo servizio alla food-dinamite di Bernardo Iovene

Dopo aver gettato un sacco, ma che dico, una valanga di macigni, nello stagno rappresentato dall’informazione di regime, in chiaro conflitto d’interessi, spudorata e senza credibilità, fornita dalle guide (dei ristoranti e dei vini) con un servizio al fulmicotone trasmesso lo scorso 27 marzo (e che potete rivedere qui) servizio accolto da comici e patetici distinguo, da spericolate arrampicate sui vetri, e da qualche buon articolo come questo, dove il mondo degli chef stellati è uscito a pezzi, l’ottimo programma di Rai Tre Report torna lunedì’ 24 aprile alle 21.30 con un altro piatto forte annunciato nel menu.

L’ottimo Bernardo Iovene torna ad occuparsi di food, e precisamente dei cosiddetti “food influencer” (cui ha dedicato un articolo da standing ovation il misterioso Valerio M. Visintin, quello che recensì la puntata di Report sopra citata con un titolo senza pietà: il silenzio degli imputati) in una puntata dove…

Ma ecco il testo del comunicato stampa di presentazione diffuso dalla redazione reportiana: “Nel 2006 Sonia Peronaci e suo marito fondano Giallo Zafferano, è un sito dove pubblicano ricette. Nel 2016 è letto da sei milioni e mezzo di utenti unici al mese e viene incorporato dalla Mondadori, dove pubblicano ormai 9000 food blogger. Sonia invece è diventata un personaggio e ha aperto la strada a un fenomeno: gli influencer.

Oggi l’influencer più seguita è Chiara Maci, ha un milione di follower, numerose grandi aziende investono sui suoi social dove pubblica foto di ricette ma anche momenti privati con sua figlia. Anche Gino Sorbillo è diventato un influencer, tracciando la strada a migliaia di pizzaioli che tentano di diventare a loro volta “personaggi”. Ma qual è la strategia con cui si riesce a creare il “pizzaiolo-personaggio”?

Ce la svelerà il presidente di Rossopomodoro, che deve far marciare una catena di 135 pizzerie. Il problema però è: cosa succede quando l’influencer o il giornalista di settore è anche consulente delle aziende di cui scrive? Naturalmente ci occuperemo anche di TripAdvisor, il servizio che è riuscito a saltare la mediazione del giornalista raccogliendo direttamente i giudizi che i consumatori esprimono sui ristoranti. Questo provoca malumore nei ristoratori che si sentono vittime di giudizi pretestuosi, di insulti e diffamazione e si vedrà come per difendersi alcuni ricorrano a recensioni false, spesso vendute da agenzie in modo illegale”

Video e trascrizioni delle inchieste saranno disponibili sul nostro sito www.report.rai.it  e sulla nostra pagina RaiPlay http://www.raiplay.it/programmi/report/ pochi minuti dopo la fine della trasmissione.

Potete seguirci anche su www.facebook.com/reportrai3www.twitter.com/reportrai3, instagram.com/reportrai3 e telegram.me/reportrai3″.

E meno male che c’è il podcast, altrimenti domani sera a Londra, aspettando la terza puntata, prevista in maggio, dell’inchiesta di Iovene, quando parleranno persone a me molto care (e altre meno), mi morderei le… per non poter assistere, impegnato come sarò a fare “un italiano in London”, al programma.

Una cosa è certa: anche se il 90% della classe politica italiana lo vorrebbe, con qualsiasi pretesto, chiudere, Report non si tocca!

Attenzione!

Non dimenticate di leggere anche

Lemillebolleblog

http://www.lemillebolleblog.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *