Grazie Deki! Un brodino caldo per la nostra Inter…

Sono tempi difficili per la Beneamata, per la magica squadra che reduce dall’indimenticabile triplete, fatica tantissimo (ed i risultati sono chiari davanti agli occhi di tutti) a ritrovarsi.
Complice anche una “sfiga” gigantesca e una serie interminabile di infortuni che costringono il nuovo allenatore, quel galantuomo di Rafa Benitez, a schierare ragazzini e vecchie glorie un po’ decotte.
Si viaggia a vista, si cerca di limitare i danni in attesa che tornino i titolari e che quelli sani in campo (ma vistosamente molto diversi dai grandi giocatori dello scorso anno) tornino ad un rendimento plausibile.
Per questo non si può che dire grazie ad una delle vecchie glorie, delle colonne di questa strada, a Deki, alias Dejan Stankovic, classe (da vendere) 1978, per come ha preso letteralmente per mano la squadra sia nella partita di Champions League contro il Twente, sia questo pomeriggio, nell’anticipo di campionato contro il Parma.
Tre gol (di cui due autoreti grazioso regalo della difesa parmigiana) ed una prestazione tutta grinta, polmoni, cervello, abnegazione e spirito di servizio, che ci hanno consentito di prendere un sano brodino caldo (indispensabile quando ci si trova a – 7 dall’altra squadra di Milano) e di sperare in tempi migliori. Grazie Deki e forza Magica Inter!

0 pensieri su “Grazie Deki! Un brodino caldo per la nostra Inter…

  1. Pingback: Grazie Deki! Un brodino caldo per la nostra Inter… | Trentinoweb

  2. Non mi ha sorpreso. hai ben scritto: “tutta grinta, polmoni, cervello, abnegazione e spirito di servizio”, cioe’ proprio lui. Ci sono dei grandi campioni fantasisti e dall’indubbia visibilita’, ma che potrebbero giocare dovunque allo stesso modo, e poi dei grandi campioni come Zanetti e Stankovic che sono l’anima dell’Inter, quell’indimenticabile tromba che non si sente piu’ ma che abbiamo sempre nel sangue e si nobilita alla grande nei momenti piu’ duri. Peppino Prisco ne ha combinata un’altra delle sue…

  3. Che Stankovic abbia classe da vendere e’ un opinione molto parziale,che in questo momento sia fondamentale alla causa dell’internazionale e’ un dato di fatto.Pero’ che piattume questo campiuonato della pedata!

  4. La prova del 9 ce l’abbiamo venerdi’,caro Franco.
    Noi affamati e incazzati…….la Lazio all’inizio di una piccola crisetta di risultati…..da li’ si decide il nostro destino,ma se passiamo quella prova, finisce il nostro periodo di sfighe nere e possiamo risalire.

  5. Arnaldo, se l’Inter giochera’ per vincere, la Lazio vendera’ cara la pelle azzoppando quel che resta di ancora sano dell’Inter in campo in vista del mondiale di club. Gli arbitri in questo sono assolutamente impotenti. Benitez avra’ percio’ pochi minuti per scegliere tra cercare un risultato e salvare gli stinchi dei suoi giocatori.

  6. Caro Franco, mi sa tanto che sabato vedremo una partita del genere: Zombie contro Morti…
    Quest’anno le premesse non sono certo delle migliori, né per voi né per noi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *