E’ morto Gianni Malfassi Presidente onorario di Vinarius

E’ con grande dispiacere e autentico dolore che devo comunicare la notizia della scomparsa di Gianni Malfassi (ritratto al centro nella foto, insieme ai suoi familiari), decano degli enotecari italiani e Presidente onorario della più importante delle associazioni delle enoteche italiane Vinarius.
Il percorso di Malfassi ebbe inizio nel 1982 quando decise di trasformare quella che era una grande passione, l’amore per il vino, in una vera e propria attività, creando il primo negozio Eno Club in piazza Trento a Milano.
In breve tempo il negozio divenne un punto di riferimento per tutti gli appassionati di Bacco, grazie alla competenza di Malfassi ed il suo modo simpatico, diretto e bonario (da milanese d’antan) di trattare la cliente. Progressivamente Malfassi seppe coinvolgere nella propria attività anche i figli Bianca e Massimo, oltre che la mogli Lucia.
Nel 1992 in occasione del decimo anniversario Eno Club inaugura il nuovo negozio di via Friuli 15 , sede dove Gianni e Bianca Malfassi presero l’abitudine di tenere dei seminari per appassionati che desiderano saperne di più sul vino di qualità, favorendo lo sviluppo di quella cultura del vino e del bere bene che oggi ben conosciamo.
Vino al vino ed il sottoscritto si stringono ai familiari e agli amici della comunità di Vinarius colpiti da questa grandissima perdita ed esprimono le più sentite condoglianze, ricordando la cultura e la profonda umanità di Gianni.

9 pensieri su “E’ morto Gianni Malfassi Presidente onorario di Vinarius

  1. Grazie Franco.
    Riporto l’esordio della circolare inviata oggi a tutti i soci.
    Si può dire, senza timore di cadere nella retorica, che con Gianni scompare un personaggio. Una volta fondato l’Enoclub lo ha proiettato in breve nell’olimpo delle enoteche di riferimento per Milano, la Lombardia e l’Italia. Professionista di eccellente preparazione, si è molto impegnato nel settore dell’associazionismo diventando prima consigliere e poi tesoriere dell’associazione. Si è sempre prodigato molto per tutti noi associati, a lui sono legate le pagine più belle della Vinarius. Nel febbraio 2006 l’assemblea dei soci riunita a Valeggio sul Mincio, su invito di Giovanni Longo lo acclama Presidente Onorario. Di questa carica, istituita in quell’occasione, fornisce una interpretazione di grande equilibrio partecipando praticamente sempre alle riunioni del Consiglio, dispensando saggi consigli e supportando il Consiglio con la sua sterminata memoria storica. Da oggi in Vinarius siamo tutti un po’ più poveri di sapienza, saggezza ed esperienza.

    Grazie Gianni, per tutto quello che hai fatto e per quello che ci hai lasciato.

  2. Pingback: E’ morto Gianni Malfassi Presidente onorario di Vinarius | Trentinoweb

  3. Grazie molte a Franco e Francesco per le belle parole in ricordo del nostro amatissimo papà.

    un abbraccio a Tutti, e contiamo di fare presto un brindisi insieme, perchè siamo sicuri che papà ne sarebbe stato felicissimo!

    Bianca e Massimo

  4. Apprendo con profondo dolore la notizia della dipartita di Gianni Malfassi.
    Tristemente mi associo al cordoglio dei Familiari e di tutti coloro, Amici, Colleghi, Clienti che hanno avuto modo di conoscerLo e ricevere da Lui tante notizie e lezioni di vita e professionali.
    Mi mancheranno l’allegria del Suo sorriso, i Suoi gesti misurati, le Sue parole, sempre gentili, pronunciate con quella Sua “voce”
    inconfondibile.
    Lo ricorderò sempre con grande, grandissimo affetto.
    Massimo Scalia

  5. L’immagine che appare sul post di Franco descrive come meglio non si potrebbe il senso della vita e della famiglia di Gianni Malfassi, un caro amico e un compagno di “avventura”,dal carattere combattivo e mite , rigido e di grande equilibrio al tempo stesso.Quando andammo dal Sindaco Albertini per i 20 anni di Vinarius, all’uscita volle che ci fotografassimo insieme :lo divertiva il fatto che potessimo sembrare una coppia non prorpio “verde” appena sposata. Ne uscì una foto divertente che mise in vetrina nella sua enoteca, a significare il suo senso dell’umorismo.Un autentico uomo del vino a cui piaceva la battuta e il divertimentoo e a cui tutti i grandi del vino aprivano le porte .Di questo era orgoglioso , senza ostentazione , con una semplicità tutta padana .La voce non lo aiutava a fare lunghi discorsi, ma le sue parole seppure sussurrate non passavano mai sotto silenzio. Gianni , Giovanni, Gigliola , tre G di una grande stagione di Vinarius, oggi irrimediabilmente orfana , Ciao, Gianni, Josè

  6. Resto sorpresa e incredula dell’accaduto mi unisco e abbraccio forte la moglie Lucia, i figli Bianca e Massimo e tutti i familiari. Io lo conoscevo da tanto e so’ che ha fatto di una vera passione una realtà, combattendo tante battaglie, con grande professionalità e voglia di vivere.
    Mancherà a tutti, lo ricorderemo con tantissimo affetto.
    Gabriella Teti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *