Terre di Toscana: 13 e 14 marzo a Lido di Camaiore

Come si può presentare meglio, di come abbia fatto compiutamente, in tutti i dettagli, qui, su LaVINIum, l’amico Roberto Giuliani, la manifestazione Terre di Toscana (quarta edizione) che si svolgerà domenica 13 e lunedì 14 marzo 2011 nella cornice dell’Una Hotel al Lido di Camaiore (LU), nel cuore della Versilia?
Per saperne di più su programma, protagonisti, aziende presenti, modalità di partecipazione, costi, orari, ecc, potete anche leggere sul sito Internet degli organizzatori, gli amici del sito Internet dell’Acquabuona, qui.

9 pensieri su “Terre di Toscana: 13 e 14 marzo a Lido di Camaiore

  1. Pingback: Terre di Toscana: 13 e 14 marzo a Lido di Camaiore | Trentinoweb

  2. Sono stato alla manifestazione ieri pomeriggio, mi sono divertito molto anche se gli spazi sono sempre troppo stretti per accogliere tutti gli appassionati, vorrei però segnalare tra tutti gli assaggi un Brunello di Montalcino 06 di Poggio di Sotto davvero il più bello della giornata insieme a Collosorbo riserva 04, mi fa però piacere segnalare un piccolo produttore del Mugello, Paolo Cerrini, che ho avuto il piacere di conoscere e con cui mi sono intrattenuto parlando di vino per gran parte del pomeriggio, si tratta dell’azienda agricola Il RIo, produce un Pinot Nero davvero interessante che si discosta molto dal panorama Toscano del vitigno, davvero buono.
    In generale ho notato un ritorno ai colori scarichi del Sangiovese, per fortuna, ed una progressiva rinascita della botte grande anche se c’è ancora molto da fare tre i produttori di media fascia, quelli che ancora non hanno capito che direzione prendere.
    Infine una menzione speciale per il Flaccianello 2007, mai molto apprezzato dal sottoscritto, ma che in questa annata mi ha davvero dato una sensazione positiva che sicuramente riproverò a sentire prossimamente per confermare un mio eventuale cambiamento del giudizio.

    • mi fa piacere che le sia piaciuto il Pinot nero dei cari amici Paolo Cerrini e Manuela Villimburgo, prodotto in un bell’angolo del Mugello. E’ forse il miglior esempio di vino ottenuto da questa difficilissima uva prodotto in terra toscana

  3. concordo pienamente quanto scritto dal signor ziliani.. il Ventisei 2008 è veramente eccellente e ve lo dice un produttore del medesimo vitigno.. la conferma assieme ai pinot del podere fortuna e dell’azienda il lago che il mugello poi non è una terra reietta ma un eldorado dalle grandi possibilità.. che aspetta solo di essere scoperto..

  4. era l’ora!!!!!!!
    secondo me il mugello in italia è secondo (non sempre !!!) solo all’alto adige per i pinot nero!
    e le cechine lo hanno già dimostrato.
    avanti tutta!!!!!!!!!

  5. Fà piacere sentir parlare così bene dei nostri produttori del Mugello, terra giustamente come qualcuno ha sottolineato,dalle grandi potenzialità a 360°,non ancora purtroppo sfruttate a pieno ma ce la stiamo mettendo tutta! Gli apprezzamenti al Ventisei dell’azienda IL RIO lo dimostrano…in questa terra si vive bene,si mangia bene e si beve adesso pure bene!
    Un abbraccio agli amici dell’Azienda IL RIO,Continuate così . Cristian COLDIRETTI MUGELLO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *