Buone notizie da Neive: Dante Scaglione di nuovo enologo da Bruno Giacosa

Dante Scaglione

Una buona notizia per gli amanti del Barbaresco e del Barolo in arrivo da Neive.
Ricordate, l’avevo data io qui, tre anni fa, la bad news della fine della collaborazione, durata oltre 17 anni, tra “l’uomo che parla al Nebbiolo”, il massimo conoscitore dei vigneti di Langa, il grande Bruno Giacosa, alias Barbaresco Asili, Santo Stefano, Rabajà e Barolo Rocche del Falletto, e il suo fido enologo, l’ottimo Dante Scaglione?
Questa chiusura di rapporto era giunta all’improvviso e aveva sollevato diverse interpretazioni, e, pur con tutto il massimo rispetto per l’enologo che aveva sostituito Dante, Giorgio Lavagna, arrivato a Neive forte di un rispettabile curriculum di anni di lavoro maturati alla Batasiolo di La Morra, azienda proprietà di quella famiglia Dogliani che è stata tra l’altro artefice dell’eco-mostro di Serralunga d’Alba, il Boscareto resort, aveva suscitato in molti osservatori un forte dispiacere. Sia per la qualità del lavoro di Dante che per la rottura di quel fortissimo legame con Giacosa che rappresentava agli occhi di molti una eccellente garanzia di continuativa nel tempo. Scaglione lasciata la cantina Giacosa si era dedicato, con validi risultati, all’attività di consulente, in Langa (ad esempio alla Cascina Roccalini di Paolo Veglio) e altrove, e Lavagna aveva continuato ad operare in armonia con Bruno Giacosa.
Tutto sembrava destinato a continuare così, invece… Per la serie “mai dire mai”, ovvero a volte le persone si lasciano… per poi ritrovarsi più unite che mai, ecco la bella notizia: Dante Scaglione torna in cantina a Neive per riprendere il discorso mai interrotto, per continuare il suo legame, di lavoro, ma anche affettivo, fatto di affinità enoiche e caratteriali (poche parole e tanti fatti) ed è nuovamente il braccio destro di fiducia, l’enologo, cantiniere, il responsabile della produzione dell’azienda Bruno Giacosa.

La notizia, che circolava già nella settimana in cui si è svolta la rassegna Nebbiolo Prima, mi è stata confermata da Bruna Giacosa, figlia di Bruno. Come non essere felici e stappare una grande bottiglia, ovviamente di Barbaresco o di Barolo (oppure dell’eccellente Extra Brut Rosé metodo classico) e brindare a questa ritrovata unità d’intenti e rinnovata collaborazione tra Bruno e Bruna Giacosa e Dante Scaglione?

21 pensieri su “Buone notizie da Neive: Dante Scaglione di nuovo enologo da Bruno Giacosa

  1. ovviamente la notizia la sapevo già, perchè Dante da grande professionista e gentiluomo la aveva comunicata in anticipo alle persone con cui sta collaborando direttamente, e mi onoro di essere tra queste.
    A La Bruciata http://www.la-bruciata.com siamo tutti lieti che il suo grande valore umano e tecnico sia stato riconosciuto in modo per lui tanto gratificante con questo rientro da Giacosa.
    Ma la cosa per me più bella sarà continuare a portare avanti con lui i progetti che abbiamo in corso a La Bruciata, ovviamente. Bravo Dante!

  2. Pingback: Vino Wire » Dante Scaglione to return to Bruno Giacosa

  3. Bella notizia….con la speranza che si lavori in armonia…
    Male che vada….Giacosa puo provare con gli altri Enologi della famiglia Scaglione…Giancarlo, Gianluca

  4. Pingback: Dante Scaglione to return to Giacosa! « Do Bianchi

    • siccome non ho il “piacere” di leggere il quotidiano che citi e la tua pagina su Facebook la notizia resta per me una notizia. Non sono solito copiare notizie date da altri come sembra tu voglia alludere

  5. La tua risposta mi sorprende non poco. Giacché ignori, ne fai una notizia. Prendo atto del tuo atteggiamento solo ora…Comunque io non alludevo, ti informavo: dato che non ha il “piacere” di farlo da te.

    • Mazzella non ho bisogno di “attingere” a quello che scrivi tu – che ti ribadisco sono solito ignorare, non leggendo Il fatto quotidiano, in qualsiasi versione – per dare le notizie. Il tuo tentativo di farmi passare per quello che “spaccerebbe” per una mia notizia qualcosa che avevi già scritto tu é francamente ridicolo. E si commenta da sé.
      E poi chi se ne frega, la cosa importante é la notizia in se, il ritorno di Dante Scaglione all’azienda che l’ha fatto crescere e conoscere e diventare un ottimo enologo e una persona di fiducia di Bruno Giacosa e di sua figlia.

  6. Ziliani, io non tento nulla, io t’informavo.Visto che non controlli chi ha scritto prima di te. Del resto bastava fare una ricerca su google: evidentemente non hai nemmeno “il piacere” o “il dovere” di fare questo. Non capisco perché t’accalori.
    Del resto io non ho mai scritto o alluso al fatto che tu attinga ai miei scritti. Tu mi attribuisci tentativi. Inoltre usi termini davvero poco opportuni come “ridicolo” che denotano quantomeno un carattere imprevedibile

  7. Scusate se mi intrometto.
    Se questa notizia è uno scoop, ha ragione Mazzella; se non lo è ha ragione Ziliani. Dato che a me sembra semplicemente una buona notizia è un bene che (anche) Ziliani l’abbia data: altrimenti va a finire che deve impiegare tutto il tempo che ha a documentarsi dappertutto se una cosa l’ha già detta qualcun altro, ma ve l’immaginate?
    Ziliani non ha bisogno che qualcuno lo difenda, sa benissimo farlo da solo, ma perchè trascinarsi, e trascinarlo, in discussioni così vuote?
    Neanche io avevo letto Il Fatto quotidiano e se non la leggevo sul VINOALVINO non ne avrei saputo nulla. Per carità vivevo ben lo stesso, però…
    Saluto, PO

  8. Ha straragione Ziliani.
    Non mi risulta che Ziliani nel post abbia vantato diritti di primogenitura sulla notizia o abbia parlato di scoop, anzi ha detto di notizia “che già circolava”
    L’intervento del giornalista del Fatto ai miei occhi di lettore ha proprio il senso che contestava Ziliani che ben ha fatto a rispondergli per le rime.

    • grazie Diego, ma secondo il “maestrino”, altezzoso e pieno di sé in perfetto stile “travagliesco” del Fatto quotidiano, io avrei dovuto controllare chi avesse scritto prima di me, facendo “una ricerca su google”…
      Il fatto é che la notizia l’ho avuta da Dante Scaglione e da Bruna Giacosa, non da wine blogger in disperata ricerca di popolarità…

  9. Leggo adesso i commenti, dopo l’esultanza immediata.
    Ma non “bisticciate come birbanti” su una così buona notizia!
    Semmai fatelo su quelle orrende che ci perseguitano da anni!

    Sulle buone notizie i “magno ego” si possono anche metter da parte, e festeggiar tutti sodalmente assieme!
    Godiamoci almeno le buone notizia.

  10. caro Franco, dopo aver ‘gioito di rimando’, dell’ottima notizia, ti sollecito anch’io notizie dalla Polonia.

  11. Anche questo ritorno parla di “tradizione” di Langa, quindi ne sono felice per ambe le parti e per il significato di questa lunga collaborazione che sempre ha dato meravigliosi risultati. Bentornato a casa Dante!

  12. Pingback: » Dante Scaglione to return to Bruno Giacosa Wine Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *