Crea il logo per vino al vino: diverse soluzioni, un solo vincitore


Qualcuno si sarà anche chiesto, in questi mesi trascorsi da inizio febbraio, quando avevo annunciato e lanciato l’idea, che fine avesse fatto il “contest”, ovvero il concorso di idee rivolto ai lettori di questo blog, per ideare il logo di Vino al vino. Qualcosa, come scrivevo, che possa diventarne un simbolo grafico in grado di essere facilmente memorizzato.
Non ho rinunciato al progetto, ma altre priorità, altri impegni, dal punto di vista umano e professionale, mi hanno tenuto impegnato.
Ma se io ho taciuto, occupato a trovare il bandolo della mia matassa, voi invece non avete dormito e in ordine sparso mi sono arrivate quasi trenta diverse soluzioni.
Alcune belle, altre meno, alcune convincenti, in linea con quanto proponevo, altre un po’ fuori tema o comunque non perfettamente messe a fuoco.
Ho comunque apprezzato e colgo l’occasione per ringraziare sentitamente ora tutti per l’impegno profuso, la buona volontà, il desiderio di partecipare a quello che in fondo resta un gioco.
Alla fine ho selezionato una decina di soggetti e tra questi ho già chiara l’idea di quale sia il logo che più mi convince e che tra qualche tempo, quando finalmente mi accingerò al restyling del blog, caratterizzerà con il suo segno grafico il rinnovato Vino al vino.
E in questo giorno un po’ particolare e magico che è, oggi, il solstizio d’estate, il giorno più lungo dell’anno, ho pensato di presentarvi i loghi che più mi hanno convinto, invitandovi, se vorrete, a dire la vostra e ad indicare, se la cosa vi diverte, quale sia la soluzione che potendo scegliere adottereste.
Poi, tra qualche tempo vi dirò quale sia stato il logo che ho scelto. Per il momento non aggiungo una sola parola sugli autori dei loghi che propongo, facendoli precedere da un numero e da una semplice indicazione, in seguito fornirò le debite notizie sull’autore del logo vincitore. Buona visione!

numero 1

numero 2

numero 3

numero 4

numero 5

numero 6

numero 7

numero 8

numero 9

numero 10

numero 11

numero 12

 

 

35 pensieri su “Crea il logo per vino al vino: diverse soluzioni, un solo vincitore

  1. Per me il migliore sarebbe il numero 12 ma con sfondo nero (sul mio laptop lo vedo marrone scuro), altrimenti il 10. In bocca al lupo per il progetto!

  2. E viva il solstizio d’estate: un giorno magico, un giorno speciale.
    Mi dicono che se uno viene evocato nelle prime ore del solstizio d’estate, gli si conferiscono ‘poteri’ speciali. Chissà: è una vecchia leggenda celtica, magari piacerebbe al Bossi!

    E invece qui VinoalVino si manifesta con intenzioni di rinnovamento: quando il lieto evento?
    Credo di sospettare su quale logo cadrà la tua scelta; a me ne piacciono più d’uno.Ma non quelli con la spirale da cavatappi, per ovvi motivi!

  3. Sono belli questi logo…ma a me piacerebbe riuscire a trovartene uno più inserito nel tuo modo di vedere il vino ed il territorio. Tu hai una personalità più spiccata e più centrata sul reale mondo del vino ed io privo di fantasia , non riesco ad inventarmi niente…forse un disegno di Bartolo Mascarello abbinato al tuo blog sarebbe più centrato. Ciao Marcello

  4. a me convincono, per la loro linearità ed eleganza, le tre versioni della stessa soluzione, n°3-4-5, con una preferenza per la numero 3 e la numero 4

  5. non trovo nessuno sufficentemente caratterizzante, evocativo e convincente. Converrebbe aspettare ulteriori idee?

  6. N° 6 scatena la fantasia,fa riflettere,intrigante.

    N°12 l’essenza,non stancherà nemmeno con il tempo.

    Questo è il mio contributo,o se preferito,parere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *