Crea il logo di Vino al vino: the winner is… Stefania Poletti!

Dopo aver lanciato l’idea lo scorso febbraio, qui, e aver presentato, un mesetto fa, qui, la rosa dei possibili vincitori, non avevo più speso una parola sull’esito del contest per la creazione del logo di Vino al vino.
I più attenti tra voi si saranno però accorti che da qualche giorno il logo che ho scelto e che mi è piaciuto più di ogni altro, con le sue diverse variazioni di colore, dal primo momento che l’ho visto, campeggia on line sulla home page.
Si trattava solo di rendere merito al vincitore di questo piccolo concorso, di proclamare che… the winner is….
Ho deciso di farlo oggi, 27 luglio, per dare un ulteriore riconoscimento all’autore, visto che oggi cade il suo compleanno e farle, perché si tratta di una ragazza, giovane ed in gambissima, un piccolo cadeau.
L’autrice del logo che ho scelto per il mio blog si chiama Stefania Poletti, e lascio alle sue parole una breve, asciutta com’è nel suo stile (è questa l’idea che mi sono fatta di lei, non avendo ancora avuto modo di conoscerla personalmente) descrizione di se stessa in forma di curriculum vitae.
“Sono nata a Romano di Lombardia in provincia di Bergamo nel 1986. Fin da piccola sono stata innamorata del mondo della pubblicità.
La mia più grande aspirazione professionale è diventare una Art Director di talento.
Dopo una laurea in Comunicazione, con specializzazione in Arte, Media, e Design alla Richmond University a Londra, ho completato un Master in pubblicitaria alla Boston University.
Ora lavoro a Boston per un’azienda che si occupa di pubblicità digitale, Brand Networks Inc. (sito Internet http://www.brandnetworksinc.com/ ) e dirigo, insieme ad una collega, il dipartimento creativo.
Oltre alla pubblicità nutro un amore profondo per il mio bellissimo Paese, per i suoi sapori e la sua arte. Amo molto lo sport e al momento alterno bici, pallavolo, tennis, boxe e kickboxing”.

Aggiungo solo che Stefania sta lavorando ad un suo sito Internet www.stefaniapoletti.com ancora work in progress, e che a mio avviso rappresenta l’immagine più bella e squillante di quella giovane Italia che ben ci rappresenta, con le proprie capacità, la professionalità, la voglia di fare e di emergere, con tanta energia e giusta ambizione, all’estero.
Un’immagine dell’Italia molto più vera e forte, degna di ammirazione e rispetto, di quella offerta dalla nostra classe politica…
Tanti cari auguri a Stefania e in attesa di poterla presto ringraziare di persona, il mio più sincero e sentito GRAZIE per il suo eccellente lavoro, che ho davvero tanto apprezzato e che sono sicuro sia la soluzione grafica che cercavo per Vino al Vino.

 

25 pensieri su “Crea il logo di Vino al vino: the winner is… Stefania Poletti!

  1. A Stefania minimo minimo 100 di questi giorni, oltre chiaramente ai complimenti per il risultato!
    La classe c’e e si vede!!!
    Chiaramente un bravo ed un grazie a Franco che e’ riuscito con la sua “idea” a riportare in patria un po’ del nostro paese che per necessita’ gira il mondo!!!

  2. Una giovane bergamasca volata per il mondo con fantasia e creatività: mi sa che l’avresti scelta anche a prescindere dalla qualità grafica del logo! Auguri a lei e ad maiora a tutti i ragazzi che si aprono al mondo.
    D.

    • Caro Dan, invece ho scelto questo logo solo perché mi ha convinto più di qualsiasi altro, non perché l’autrice, che non conosco personalmente, fosse bergamasca… Condivido i tuoi auguri, di tutto cuore

  3. Peccato soltanto che il color oro del logo (lo stesso di alcune coppe della nostra Inter) sia piu’ bello da vedere del colore nero che, abbinato al fondo azzurro del tuo blog, avrebbe tante belle cose da dire…
    Complimenti a Stefania dalla Polonia!

  4. Complimenti e auguri a Stefania anche da parte mia!
    Il suo destino di “cittadina del mondo” l’aveva già scritto:
    è nata a Romano di Lombardia in provincia di Bergamo…! 😉

  5. Caro Mario, in effetti hai ragione: il color oro starebbe ancora meglio accostato a…un bel rosso porpora!
    Ma qualcosa mi dice che non incontrerebbe i favori del padrone di casa…

  6. Diceva Platone, non si è mai profeti in patria. Stefania, con un logo semplice ma “centrato” dimostra tutta la sua complessa creatività.In una Italia dove Tutti sanno Tutto di Totti, anche delle Tette di Blasi, oggi conosciamo la Poletti che i suoi sogni li realizza a Boston..evviva Bergamo!!Giovanni Mastroianni

  7. Da antico vignaiolo, tanti complimenti.
    Anche oggi mi aspettavo un nuovo spunto di lettura sui vini o sul mondo del vino mi sono trovato a leggere questo articolo.
    Complimenti a te Franco per la scelta del logo, e se mi permetti complimenti a Stefania che oltre ad essere una bella ragazza (vedo dalla foto) ha saputo sintetizzare con inmediatezza e colore il tuo blog.
    E questo mi da lo spunto per dimostrare,ammirazione per questi ragazzi che decidono di affrontare il mondo con coraggio che sanno mettersi in gioco.
    Speriamo che un giorno possano tornare e portare nel nostro paese, e perche nò anche a Bergamo,quell’entusiasmo che tanto ci è venuto a mancare in questi ultimi anni.
    Brava Stefania,non ti conosco, ma ti auguro tanta fortuna!

  8. lo trovo perfetto.
    Semplice, lineare, non copre, ma con una lieve sovrapposizione che richiama la schiettezza del proverbio, accompagna con eleganza il tema di fondo del blog.

  9. Bello. Mi piace. Semplice, lineare, elegante, immediato. Complimenti ed auguri a Stefania! Franco, qual’è il premio per la vincitrice ?? Non penserai di cavartela con questi pubblici complimenti…

  10. Caro Franco
    Ho anche io una figlia che lavora oltreoceano, da ammirare tutti questi ragazzi, che con enormi sacrifici si infilano in questa avventura, e magari senza avere opportunità lavorative come ha avuto la tua amica Stefania.
    Brava davvero!

  11. Io credo che valorizzare il lavoro dei giovani sia sempre e comunque importante anche a scapito di interessi personali.
    Brava Stefania hai fatto un bel lavoro, e ti auguro tanta fortuna, non ti conosco ma oltre ad essere brava sei anche carina.

  12. Questa è davvero una bella sorpresa ! Franco hai dato merito alle capacità di un giovanissimo talento …Ho avuto modo di conoscere Stefania , peccato che nella mini intervista che hai esposto non si riesca a percepire la sensibilità e la profondità di Stefania , una ragazza semplice , appassionata e realista. Oltre che bella…a prescindere da tutto questo, la mia formazione artistica dice che il logo è davvero centrato e forte nella sua comunicazione .
    Brava Stefy !!!

  13. voglio fare i miei complimenti a Stefania per il bel logo davvero ben riuscito. E voglio fare i complimenti a lei Ziliani. Parlo con qualche competenza essendo un grafico e devo dire che secondo me lei ha scelto il logo più bello tra quelli in ballottaggio che ci aveva proposto in giugno. Nessun altro a mio avviso era più efficace di questo ed in linea con lo stile del suo blog che seguo sempre con attenzione come appassionato di vino.
    Complimenti ancora a Stefania e buona vita!

  14. mi piace molto come mamma che sia una giovane e bella ragazza come Stefania ad aver vinto questo simpatico confronto. Un bel logo ed un bel volto pulito di ragazza dalle idee chiare e dalla grande tenacia, complimenti!

  15. E bravi entrambi …….
    La nostra giovane bergamasca per aver interpretato graficamente il suo amore per i prodotti di “casa” ed a Franco per averne colto l’essenza .

    Complimenti
    Lucia

  16. Ciao Stefania,
    sono molto contenta di questo tuo piccolo successo anche in patria!
    Mi è piaciuto molto il logo e trovo delicata l’ idea dei ringraziamenti ufficiali sul sito il giorno del tuo compleanno!
    Sono davvero felice di come ti stai affermando in un settore difficile come quello pubblicitario e il ruolo che ricopri, in questa società di Boston, dimostra che hai dei bei numeri!
    ti abbraccio con affetto
    roberta faletti
    ps: auguri anche di buon compleanno!
    pps: stasera sono a cena dalla mamma a P. Azzurro.

  17. complimenti a questa giovane ragazza italiana per il suo logo, che a me piace molto, e per la sua scelta non facile di andare a vivere e lavorare all’estero. Penso che per molti ragazzi in gamba e ambiziosi si tratti di una scelta obbligata, anche se preferirebbero darsi da fare in terra italiana

  18. Pingback: Vino al vino parte seconda: nuova grafica e identico stile | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *