La scomparsa di Marco Trimani

Come si legge su diverse testate on line, ad esempio sul Gambero rosso, qui, è scomparso ieri a Roma Marco Trimani, “uomo simbolo del vino romano e italiano da sempre alla guida dell’enoteca Trimani, a via Goito” a Roma.
Erede di una dinastia di vinai che risale al 1821, Marco Trimani ha creato uno “tra i più importanti punti vendita specializzati d’Italia, fino a 4.000 referenze tra vini italiani e da tutto il mondo” e ha svolto una funzione di fondamentale importanza per fare conoscere i vini italiani di qualità su una piazza strategica come Roma. Un grande personaggio di quelli che hanno segnato una stagione del vino italiano, e che verrà sicuramente ricordato.
I funerali si svolgeranno domani giovedì 21 alle 10.00 nella parrocchia di Santa Maria degli Angeli in piazza della Repubblica.
Vino al vino esprime alla famiglia le più sentite condoglianze per il gravissimo lutto.

4 pensieri su “La scomparsa di Marco Trimani

  1. E’ stato un grande personaggio del vino italiano e lo vorrei ricordare qui come Presidente della Vinarius dal 1991 al 1996. Ha segnato una tappa fondamentale per lo sviluppo della nostra associazione e, pur essendosi allontanato, aveva mantenuto simpatia per il sodalizio, tant’è che Gianni Anelli ed io lo avevamo incontrato in un pomeriggio romano dello scorso marzo e ci aveva intrattenuto amabilmente.
    Alla famiglia le condoglianze della Vinarius tutta.
    Francesco Bonfio

  2. Non l’ho mai conosciuto, io sono soltanto uno dei tanti cui piace il vino, ma fin da 42 anni fa ho sentito parlare di lui, era una persona davvero speciale nel mondo del vino gia’ allora ed ha continuato sempre a testa alta come si conviene ai cavalieri.
    Alla famiglia, ai suoi amici, ai suoi collaboratori le mie piu’ sincere condoglianze.
    Il modo migliore di onorarlo e’ di vivere come se lui fosse sempre lì al vostro fianco a vedervi, a sentirvi, a dirvi la sua, sorreggervi. Ve lo auguro di cuore.

  3. “Il senso del vino di Trimani”: me ne aveva parlato un colto amico romano, anni fa.
    Un uomo che ha creato e portato avanti una realtà come l’Enoteca Trimani deve aver avuto uno sguardo davvero lungimirante.
    Stare da Trimani per un produttore è prestigioso, per un cliente (come la sottoscritta) è molto suggestivo.
    Il miglior ricordo non può che essere l’augurio che chi gli succede prosegua con lo stesso “senso del vino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *