Sito Internet A.I.S.: occorre iscriversi alle news letter per continuare a riceverle!

Lo so bene, molti l’hanno già espresso con i loro commenti a questo post che la grafica non é sconvolgente, che dal punto di vista del look e dell’appeal si poteva fare (e si farà sicuramente, work in progress…) di più, ma il rinnovato sito Internet dell’A.I.S. Associazione Italiana Sommeliers, resta sempre un approdo Web dove, oltre a sapere tutto sulla vita e sull’attività della più importante tra le associazioni della sommellerie italiana, si possono trovare molte interessanti notizie sul vino, interviste, commenti, cronache di degustazioni.
E molte altre cose in più chi amante di Bacco si abituerà a frequentare abitualmente questo sito troverà, ne sono certo, nel 2012.
Una piccola notizia è che, molto in sordina, a piccoli passi, è ritornato il blog dell’A.I.S., che seguirà in live blogging il prossimo Congresso in programma dal 6 al 9 ottobre a Lecce.
Ma per ricevere in tempo reale gli aggiornamenti delle varie news che vengono inserite sul sito, oltre ad attivare i feed Rss, c’è un modo semplicissimo ed efficace ovvero fare in modo di ricevere, nella vostra casella di posta elettronica, le news letter, Sommelier news, Sommelier Flash News, WineWebNews, che vengono inviate periodicamente via e-mail a tutti coloro che chiedono di ricevere.
Cosa fare dunque?
Andare sulla home page del sito, e sulla parte destra al centro, laddove sta scritto “iscriviti alla news letter”, inserire un vostro indirizzo e-mail, mi raccomando scriverlo esattamente e che sia realmente attivo e funzionante!, e barrare le caselle delle news letter che volete ricevere.
Riceverete una mail di conferma, una per ogni news letter cui vi siete iscritti, per attivare l’iscrizione. In questo modo resterete in contatto con l’A.I.S. e sarete informati di tutto quanto accade nel mondo del vino in Italia e all’estero.
Cosa aspettate dunque, correte ad iscrivervi!

2 pensieri su “Sito Internet A.I.S.: occorre iscriversi alle news letter per continuare a riceverle!

  1. Pingback: Brut Metodo Classico riserva Verdicchio 2005 Ubaldo Rosi 2005 Colonnara | Il Prosecco

  2. Pingback: Franciacorta Docg trovarlo non è sempre facile… in Franciacorta! | Il Prosecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *