Auguri di un sereno 2012 da Vino al vino!

Il calendario parla chiaro: questo 2012 che principia ora sarà l’anno numero sette per questo blog (che prese avvio nel febbraio 2006). E come è lecito temere, la “crisi del settimo anno” è lì che incombe insidiosa e imprevedibile…
Cosa fare dunque per evitare il “divorzio”, solo virtuale e via Web ovviamente, tra Vino al vino ed i suoi affezionati lettori?
Non solo tenere botta, mantenere fede ad un modo di raccontare le vicende del vino che ha reso questo wine blog (dicono) diverso dagli altri. Dai tanti, anche validi e ben scritti, che popolano la wine blogosfera. Ma, pur proseguendo nello stile di Vino al vino, con la stessa indipendenza e “spudoratezza”, rilanciare e porre nuove sfide.
Se continuerete a leggermi – senza dimenticare di leggere anche il blog “fratello”, Lemillebolleblog – scoprirete nei prossimi mesi diverse novità. Innanzitutto una nuova veste grafica, di cui Vino al vino aveva bisogno, nuove rubriche (e anche sempre maggiori contributi da nuovi collaboratori) e una nuova formula che vi sarò lieto di presentarvi quando dall’attuale status di idea/progetto sarà passata a qualcosa di concreto. Da sottoporre alla vostra attenzione.
Nell’attesa, come ho fatto sul blog delle bollicine, voglio porgere a voi tutti i miei più affettuosi auguri di un sereno, operoso, e felice (per quanto possa esserlo con il “governo-piovra” dei bocconiani che ci dissangua…) Nuovo Anno.
Di un 2012 che porti grandi vini, un mondo del vino molto più arrosto che fumo, più realtà e meno rappresentazione, e un dialogo sempre vivo e serrato tra voi e me.
Auguri a voi tutti e come direbbero quelli meno provinciali di me: “Cheers to you, Cheers to me, Have a Happy New Year’s Eve!”

___________________________________________________________

ATTENZIONE!

Non dimenticate di leggere

anche Lemillebolleblog, qui

 

4 pensieri su “Auguri di un sereno 2012 da Vino al vino!

  1. Caro Franco,
    buon 2012 anche a te e a Vino al Vino. In attesa di vedere le novità promesse ti ringrazio per l’impegno messo in questi mesi passati nel trattare argomenti scottanti. Ti ringrazio anche per aver continuato a proporre realtà meno visibili, vini meno scontati e temi poco di moda.
    Ti auguro di tutto cuore una veloce risoluzione della “crisi del settimo anno”, anche dal punto di vista pratico.
    Tua affezionata commentatrice
    Nelle Nuvole

    • in verità la “crisi del settimo anno” per Vino al vino non c’é e io mi auguro di evitarla ed esorcizzarla. Anche perché su questo blog punto molto per il 2012…
      grazie per gli auguri, che ricambio

  2. Buon anno di lavoro, caro Franco; buon anno di sereni pensieri; buon anno di piglio deciso (comme d’abitude); buon anno di fermezza; buon anno con tanto coraggio (una merce che serve a tutti); buon anno di buone bottiglie! Silvana

  3. Un augurio di un bel 2012 anche da un tuo amico labronico,sempre proteso nell’ascolto di oneste voci fuori dal coro.Quando si parla di vino, e anche quando si parla d’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *