Vitis, giorno per giorno il miglior vino in offerta on line. Quando il risparmio è d’obbligo

Un innovativo sito di e-commerce statunitense

Datemi pure del maniaco, del ripetitivo e del noioso, ma ogni giorno, anche senza abbandonarsi a forme di pessimismo cosmico leopardiano, si ha la riprova di come la crisi, anche nel mondo del vino, morda ancora.
E di come per vendere si debba accettare di praticare prezzi molto più bassi (stavo per dire molto più ragionevoli) di quelli che venivano praticati prima di entrare in questo lungo tunnel oscuro che non sembra avere via d’uscita.
L’ennesima dimostrazione che il bargain, il risparmio, il best price guarantee, il miglior prezzo garantito, la special offer, l’offerta speciale, il ribasso quantomeno siano un elemento fondamentale, per non dire indispensabile nel mercato del vino, soprattutto se si tratta di fine wines, di premium wines, di vini di alta qualità e alto prezzo, viene da un sito Internet di e-commerce da qualche tempo on line.

Un sito dalla formula semplice e facile da comunicare. Ogni giorno un solo vino offerto in vendita speciale al miglior prezzo, assicurano, che si possa trovare scegliendo di acquistare quel vino on line.
Il sito Internet, nato ovviamente negli Stati Uniti, si chiama Vitis.com e propone vini ad un prezzo ribassato dal 30 al 70%, spese di spedizione comprese.
Come viene raccontato, “Vitis guarantees the best online price including shipping”, e si impegna a rimborsare la differenza tra il prezzo speciale di un vino da lui posto in vendita ed un eventuale prezzo più basso scoperto su altro sito.
E si noti bene che i vini che sono proposti, giorno dopo giorno, (si può ricevere via mail una news letter di aggiornamento quotidiano per conoscere l’offerta del momento) non sono fondi di magazzino, vini senza valore, ma tutti vini dotati di un’immagine elevata, proposti ad un prezzo.. “last minute” sorprendente.
Per riferirsi solo ad alcune offerte di questa settimana sono stati proposti lo Champagne Delamotte Rosé con lo sconto del 50% a 57 dollari invece di 114 full retail price e 59,24 best on line price, il Savennières Clos de la Coulée de Serrant 2003 Nicolas Joly con lo sconto del 61%, a 33 dollari invece di 84,88 e 45,91, un Pomerol 2006 a 42 dollari invece di 69,99 e 68,68 con il 40% sconto e poi il Friulano 2007 Schiopetto a 18 dollari, con un 40% di riduzione contro 30 dollari di full retail price e 40,68 di best on line price.
Ogni vino viene giornalmente proposto corredato di una precisa presentazione del produttore, del vino, con i punteggi e le note di degustazione date da alcune note riviste oppure redatte dal tasting team, formato da due Master of wine, Christy Canterbury e Mary Gorman McAdams e dal possessore di un WSET Diploma. Il tutto completato dai consigli di abbinamento ad un piatto e dalla spiegazione dei criteri di food pairing utilizzati.
Certo, i quantitativi che si possono acquistare sono minimi, a volte solo 4 bottiglie oppure sei, e le offerte sono limitate e ogni lasciata e persa nel senso che o si aderisce subito e si coglie al volo la possibilità oppure l’indomani è impossibile approfittarne, perché subito Vitis propone un’altra offerta.
Ma per chi vive negli States e non dispone di una grande cantina dove stoccare i vini ma vuole semplicemente acquistare, day by day, vini di qualità proposti ad un prezzo molto appetitoso, la formula presentata da Vitis è veramente straordinaria.
E dimostra una cosa chiara a tutti, ma che non tutti vogliono ammettere e confessare: che l’epoca dei prezzi altissimi giustificati dal blasone, dall’immagine del vino, dalla forza del brand è finita.
Che solo pochissimi vini, magari perché di moda o richiesti dal neo ricco di turno, si possono vendere a prezzi elevati, che c’è spazio commerciale per pochissimi premium wines a premium price.
E che se non si abbassano i prezzi, se non si scende a più miti consigli il vino è destinato a restare in cantina. Anche se magari Parker, Wine Spectator, Suckling e chi per esso si sforzano di “pomparlo” con punteggi superiori ai 90 centesimi.
E la legge del mercato in tempi di crisi, amici miei…

4 pensieri su “Vitis, giorno per giorno il miglior vino in offerta on line. Quando il risparmio è d’obbligo

  1. Ciao Franco. Anzitutto bisognerebbe sapere di quanto era la ricarica praticata dal commerciante (seppure on-line) Che La crisi (non solo del vino) sia una realtà è risaputo da qualche anno e per questo molti dei prezzi alla fonte, se non ridotti, si sono tenuti fermi. Una svendita, e non un ribasso calcolato, come quello proposto non credo sia la soluzione.

  2. Pingback: Brunello in saldo negli States: anche se é quello del duo Allegrini – Lo Cascio prezzi in ribasso | Blog di Vino al Vino

  3. Pingback: Finisce a prezzi stracciati anche negli States una sfortunata azienda italiana | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *