Terroir vino a Genova lunedì 11 giugno (con interessante anteprima domenica 10)

Impegnato come sarò in Puglia, per Radici del Sud, anche quest’anno non potrò partecipare a questa bella manifestazione.
Voglio però ugualmente segnalare e non solo per l’amicizia che mi lega al suo ideatore e organizzatore, Filippo Ronco, ma perché so trattarsi di una manifestazione seria e organizzata con la cura di ogni dettaglio, lo svolgimento in quel di Genova, lunedì 11 giugno (con una ricca anteprima anche domenica 10) dell’edizione 2012 di TerroirVino, evento organizzato dalla commissione degustatrice di TigullioVino, wine magazine italiano online da aprile 2000.
Come si può leggere sul sito Internet della manifestazione, si tratta di una “occasione di verifica e confronto con i protagonisti dell’informazione online, gli operatori del vino e i lettori, TerroirVino è un banco d’assaggio di qualità superiore: solo il meglio dei vini e degli oli effettivamente degustati, dal 2000 ad oggi, dalla commissione degustatrice del sito, alla presenza dei produttori.
Vino, persone, web
, sono le fondamenta di questo incontro, da sempre caratterizzato dalla partecipazione di un gran numero di protagonisti dell’informazione enogastronomica, specialmente di quella che opera su internet”.
Terroir vino vede la partecipazione di aziende vinicole di qualità provenienti da ogni zona d’Italia, che propongono vini non solo qualitativamente validi, ma dotati di un rapporto qualità prezzo particolarmente valido.
La manifestazione si svolgerà a Genova presso il Centro Congressi Magazzini del Cotone, Via Magazzini, con apertura riservata a stampa, blogger e operatori, prevista dalle 10 alle 14 e poi dalle 14 alle 20 per il pubblico degli appassionati. L’elenco delle aziende partecipanti è disponibile qui.
L’evento vero e proprio in programma lunedì sarà preceduto domenica 10 da due eventi molto particolari. Dalle 11 alle 18.30 si svolgerà la Vinix Unplugged Conference, che prevede ampio spazio alle domande e al dibattito e possibilità per chiunque di parlare e integrare idee e presentazioni con il proprio apporto.
Come scrive Ronco nella presentazione “Ci si conosce, ci si confronta, si fa networking, si parla di temi interessanti per sé e per gli altri, si presentano progetti, novità, idee e soluzioni se possibile. Alcuni interventi saranno pre-programmati in modo tale che ci sia una base di contenuti interessanti ma chiunque (sempre nei limiti degli spazi e dei tempi disponibili) potrà presentare quello che desidera, prenotandosi anche il giorno stesso della unconference”.
Dalle 16 alle 18.30 ci sarà invece la finale del Garage Wines Contest 2012, dedicata alle microproduzioni hobbistiche di appassionati, prima che produttori, dilettanti.
A corollario di Terroir vino, lunedì 11, si svolgeranno inoltre, rispettivamente dalle 11 alle 18 e dalle 10 alle 19, altre due iniziative originali.
Dapprima le cosiddette “degustazioni dal basso”, ovvero “vini e territori raccontati in modo conviviale e comprensibile, da persone comuni ma competenti e soprattutto “vicine”, per nascita o scelte di vita, al luogo che scelgono di raccontare” che prevedono, accanto ad una straordinaria verticale del Pinot nero di Bruno Gottardi (scomparso lo scorso anno), degustazioni di Vermentino sardi, Lambrusco “eretici” (a cura di Stefano Caffarri), vini dell’Etna e Champagne.
E a seguire il Baratto Wine Day, libero scambio, tra appassionati, di vini e prodotti alimentari, che prevede che il “baratto si potrà effettuare anche in assenza del proprietario della bottiglia: si entra nella stanza dello scambio, si lasciano le proprie bottiglie e si esce con altrettante bottiglie a scelta. Ininfluente, inutile dirlo, il valore monetario del bene scambiato: una bottiglia vale una bottiglia. Indipendentemente dalla tipologia, dall’annata, dalla denominazione, dal prestigio reale o percepito”.
Come si può facilmente capire una serie di iniziative originali, divertenti, imprevedibili, all’insegna di quella piacevolezza e leggerezza che dovrebbe essere maggiormente protagonista (invece di tanta falsa pretenziosità e serietà polverosa) nel mondo del vino.
Per chiunque potrà recarsi lunedì (e potendo anche domenica) a Genova, davvero una bella manifestazione da non perdere, cui augurare, di cuore, un grande successo.

Un pensiero su “Terroir vino a Genova lunedì 11 giugno (con interessante anteprima domenica 10)

  1. Grazie per la segnalazione Franco e peccato che non riusciamo mai a incontrarti a Genova, so che ti divertiresti perchè sei stato un pioniere del vino sul web e là è pieno di gente che c’era dagli albori e che si è unita nel tempo. Insomma, un po’ come sentirsi a casa. Prima o poi cerca di esserci che non so per quanto avrò ancora le forze di metter su questo parto 🙂

    Ciao, Fil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *