Alessandro Candido “testimonial” e case history di BNL – BNP Paribas

Significativo e prestigioso riconoscimento per una delle aziende storiche del Salento, che hanno dato lustro a tutta la Puglia e al vino italiano prodotto al Sud.
L’azienda vinicola Francesco Candido di San Donaci in provincia di Brindisi, creata intorno al 1930 da Francesco Candido e oggi condotta di fratelli Alessandro e Giacomo Candido, azienda celebre per i suoi ottimi vini base Negroamaro quali l’Igt Salento rosso Cappello di Prete, il Salice Salentino rosso riserva La Carta, il Salice Salentino rosato Le Pozzelle, l’Igt Salento rosso Duca d’Aragona, per citarne solo alcuni, è stata scelta da un importantissimo gruppo bancario italiano, BNL, che fa parte di BNP PARIBAS – uno dei leader europei dei servizi bancari e finanziari, come “case history” per una impegnativa ampia nuova campagna di comunicazione integrata nazionale denominata Mestiere Impresa (visita qui il sito Internet dedicato).
Campagne programmata un po’ in tutti i canali, dal Web alla radio, alla televisione. La campagna propone diversi casi di imprenditoria di successo, e tra le sei aziende selezionate per questa promozione Impresa, aziende di cui vengono raccontate le storie, figura proprio Candido.
La BNL ha scelto di comunicare al target delle PMI e in generale agli imprenditori senza costruire un impianto classico di comunicazione (senza parlare in prima persona), ma ascoltando e diffondendo quello che dicono i suoi stessi clienti.
In una docufiction, realizzata ad hoc dall’istituto bancario, Alessandro Candido, ad delle Cantine Candido, racconta  l’esperienza di un’impresa impegnata a realizzare, economia e sviluppo, con lo sguardo rivolto ai mercati e ai consumatori italiani ed esteri.
Nel filmato – di cui potete prendere visione qui – sono comprese testimonianze anche di Francesca Mancarella responsabile export e del giovane cantiniere. L’azienda Candido è stata scelta perché sue strutture produttive sono state ammodernate negli ultimi anni “per rispondere ai requisiti di efficienza produttiva e osservanza di tutte le norme di conformità richieste dal mercato”  anche grazie al sostegno finanziario di BNL che ha sempre creduto nel progetto imprenditoriale.
Al vecchio caro amico Alessandro Candido, che ho il piacere di conoscere dai primi anni Novanta, e che considero una delle figure di riferimento del vino pugliese e dell’intero Meridione italiano, i complimenti per questo riconoscimento.

P.S.
Speriamo che ad un certo produttore pugliese, che si é convinto o hanno indotto a credere di essere il “simbolo” della Puglia vinosa, non venga un travaso di bile per la decisione di scegliere Candido e non lui…

___________________________________________________________


N.B.

Non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog !

3 pensieri su “Alessandro Candido “testimonial” e case history di BNL – BNP Paribas

  1. Con questo ”redazionale” ha fatto una bella pubblicita’ a questa banca. Mi fa piacere apprendere che in export finanzino anche il vino. La loro pubblicita’ e’ talmente suadende e coinvolgente che mi e’ venuta voglia di farmi fare subito un mutuo. Siccome mi ripugna la guerra, speriamo che non finanzino anche i produttori di armamenti ed imprese a vario titolo connesse ed attualmente impegnate nelle varie zone di guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *