Rosati salentini in degustazione lunedì sera… alla Casa del Vino di Isera

Girofle1Non potevo dire di no agli amici di Sky Wine, e al collega Tiziano Bianchi, quando mi hanno chiesto di salire lunedì sera, 9 settembre, in quel di Isera, presso la simpatica e accogliente Casa del Vino della Vallagarina, per condurre una piccola degustazione. Di vini trentini? Niente affatto, nientemeno che di tre amatissimi vini rosati, per di più provenienti da quel posto a me particolarmente caro che è il Salento.

Si tratterà di una degustazione un po’ particolare, all’insegna di un gemellaggio non solo vinoso ma culturale tra Trentino e Puglia, anzi, penisola salentina. Difatti l’occasione nasce per celebrare i primi vent’anni di attività della Casa Editrice Lupo Editore di Copertino, località titolare di una delle poche veramente note Doc salentine, Copertino, e cuore di quella vasta superficie vitata, in buona parte ad alberello, che vede l’uva Negroamaro dominatrice. Accompagnata, talvolta, da piccoli appezzamenti di Malvasia nera.

Cosa faremo dunque lunedì sera, alle 20? Sfidando gli oltre mille chilometri di distanza tra Ionio e alto Garda trentino, mare e monti ritroveranno un momento di comunione grazie al vino, al cibo e alla Lupo Editrice. Un modo bello e innovativo di utilizzare le nuove tecnologie della comunicazione, visto che tramite quella cosa geniale che è Skype in Trentino degusteremo vini pugliesi, mentre in Puglia, presso l’Atrio di Palazzo Briganti a Copertino (noi saremo invece presso la Sala delle Armi della Casa del Vino), con la conduzione di Nico Bove, avvocato e stimato sommelier, si assaggeranno tre rosati trentini.

Questa degustazione vuole ripetere l’esperienza già fatta nell’ottobre dello scorso anno, con il gemellaggio tra il ristorante Le Macàre (Alezio – Lecce) e l’Osteria Vecchio Carnera (Ala – Trento) durante la quale, utilizzando Skype, si svolse una enodegustazione in diretta. Cosa assaggeremo a Isera prima di gustare un menu tutto ispirato al Salento comprendente Friselle al pomodoro con basilico e burrata, Orecchiette alle cime di rapa e Tiramisù con i fichi?

Noi avremo tre rosati salentini di ottimo livello, il Rosato IGP Salento delle cantine Soloperto, il Rosalbore della Cantina Coop. Produttori Agricoli di San Pancrazio Salentino ed il celeberrimo Girofle dell’Azienda Monaci della famiglia dell’insuperato enologo Severino Garofano, che ha sede proprio in agro di Copertino. In Puglia degusteranno invece il Riflessi Rosi di Eugenio Rosi, il Graminé di Azienda Agricola Longariva, il Perlato dell’Azienda Agricola Salizzoni.

Per chi fosse interessato il menu con vini in degustazione viene proposto a 25 euro e poiché la degustazione-cena è riservata ad un massimo di 15 persone, chi fosse interessato a partecipare è pregato di segnalare la sua presenza inviando una email a t.bianchi@skywine.it.

L’associazione Skywine ringrazia Paola Attanasio e Cosimo Lupo per la collaborazione ed il sottoscritto, rosatista di lungo corso senza aver atteso l’arrivo delle mode, sarà ben felice di introdurre gli appassionati di vino trentini alle fragranze e alla delicatezza succosa di uno dei vini più emblematici della produzione pugliese.

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *