A rieccolo! Da Montalcino (S)Campatelli arriva a San Gimignano

Campatelli

Vi chiedevate che fine avesse fatto dopo la sua fuoriuscita, lo scorso settembre, dal Consorzio del Brunello di Montalcino l’ex direttore, buono per tutte le stagioni, Stefano Campatelli? Pensavate, come me, che sarebbe finito a lavorare in qualche azienda ilcinese o ritenevate credibile un suo riciclaggio alla testa di qualche altro Consorzio?

Ha vinto chi ha scelto la seconda ipotesi, perché, notizia freschissima, come viene comunicato via mail, “abbiamo il piacere di comunicare che dal 7 Gennaio 2014 Stefano Campatelli ha iniziato la sua collaborazione con il Consorzio della Denominazione San Gimignano in veste di consulente esterno. Stefano Campatelli si occuperà di coordinare e implementare le attività istituzionali del Consorzio, la tutela, la vigilanza, la promozione e la valorizzazione delle denominazioni tutelate, la Vernaccia di San Gimignano docg e il San Gimignano doc,  con l’obiettivo di consolidare sui mercati l’immagine del territorio e della sua produzione vinicola”.
Questo a firma della Presidente del Consorzio della Denominazione San Gimignano, Letizia Cesani.

Che dire, se non osservare che il discusso ex direttore, per anni ventitré, del Consorzio del migliore Sangiovese in purezza prodotto nel mondo é restato in provincia di Siena e si è avvicinato a casa e che mentre San Gimignano trova un consulente incaricato di mille cose a Montalcino la successione di Campatelli è ancora ad un punto morto?
campatelli-ziliani-rivella

Riusciremo in tempo per Benvenuto Brunello a conoscere il nome del nuovo direttore del Consorzio del Brunello? Dimenticavo: auguri a Campatelli. E a San Gimignano…

_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

3 pensieri su “A rieccolo! Da Montalcino (S)Campatelli arriva a San Gimignano

  1. Facciamogli gli auguri, dunque, a Campatelli! Auguri di buon lavoro e di ogni bene, prescindendo da scuole di pensiero, da posizioni diverse (ché quelle si discutono lavorando).
    E auguri anche al nuovo direttore del consorzio del Brunello di Montalcino: che c’è bisogno di buona energia e buone idee …

  2. Caro Franco, non so chi sia, e nemmeno se sia; ma immagino che ci sarà, se già non c’è, un nuovo direttore; non mi pare una figura secondaria, ma non me ne intendo più di tanto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *