Renzi ci ha detto che siamo più ricchi, quindi tutti al ristorante a Pasqua!

Pasquatavola
Menu di Pasqua a volontà da Bergamo alla Franciacorta alla Langa del Barolo

Care italiane e cari italiani, vorrete mica contraddire l’aspirante “ducetto” e padrone, pardon, il premier, il furbo fiorentino che di cognome fa Renzi e di nome Matteo, l’amico di un altro furbacchione, il miliardario rosso, Oscar “Berlusconi rosso” Farinetti, che sfidando il senso del ridicolo (cosa che gli riesce benissimo) ci ha detto che gli italiani, grazie al suo governo, si sta arricchendo?

Non pensateci nemmeno, non è vero, ma poiché telegiornali e agenzie ci ripetono (ma dobbiamo crederci? E soprattutto, ci credono i nostri portafogli, i nostri conti in banca?) che “la famiglie ritornano a consumare, con prudenza”, allora sapete che vi dico, a Pasqua (e Pasquetta) tutti al ristorante!

Ma non in un ristorante qualsiasi, perché ce ne sono svariati che meglio perderli che trovarli, ma alcuni che, IMHO, a mio modesto parere, meritano una visita. Perché sono seri, perché si mangia bene, perché cuochi e sommelier conoscono il loro lavoro, perché si paga un prezzo giusto, perché il rapporto prezzo – qualità non è solo uno slogan….
RenziBersanitavola

Allora, invitandovi a fidarvi di me, perché conosco questi locali, perché conosco e apprezzo il lavoro dei loro chef e patron, perché so quale discorso serio sul vino fanno, voglio suggerirvi una serie di Menu di Pasqua proposti da alcuni locali di fiducia che trovate a Bergamo dove vivo, in Franciacorta, che frequento e conosco e nel mio ristorante preferito nella terra del vino del mio sogno, nella Langa del Barolo.

Chiamateli come volete, “consigli per gli acquisti”, segnalazioni di servizio, suggerimenti, ma penso di fare un qualcosa di corretto e di utile proponendovi questa serie di menu di Pasqua. Se pensate di uscire a pranzo quel giorno, se vi garba l’idea di godervi la buona cucina, l’ambiente, l’ospitalità di un buon ristorante dove non solo mangerete bene, ma trascorrerete un paio di ore di relax e piacevolezza, coccolati il giusto, riconoscendo quello che vi trovate nel piatto, senza equilibrismi inutili da chef star televisive, con i gusti ed i sapori al punto giusto, con un sano rispetto della tradizione e una giusta apertura al nuovo (ma senza stravolgimenti o arrampicamenti sui vetri), andate a colpo sicuro in questi ristoranti.

Cominciamo il nostro giro da Bergamo con il menu di Pasqua di un locale che ho più volte segnalato e dove vado spesso e che ho come “adottato”, perché tutto funziona come mi piace: cucina, ambiente, servizio, proposta dei vini e prezzi.
Carroponte-Bergamo

Parlo de Al Carroponte di via Edmondo de Amicis 4 a Bergamo, a poca distanza dall’uscita dell’autostrada, tel. 035 2652180 e-mail info@alcarroponte.it sito Internet http://www.alcarroponte.it/ dove opera in cucina lo chef Alan Foglieni mentre il deus ex machina è il sommelier di lunga esperienza anche se giovanissimo (beato lui) Oscar “sparkling” Mazzoleni, 36enne. Ecco il menu che proporranno a Pasqua

 oscar carroponte

MicroBurger di Agnello e uovo di quaglia con maionese alla menta
Torta salata con carciofi, salame nostrano e taleggio
Baccalà mantecato, quinoa agrodolce e barba di frate

Tortellini ripieni di fonduta di parmigiano con asparagi morbidi e croccanti
Lasagnetta al salmone, ricotta ovina e piselli
Capretto alle erbe aromatiche con patate gratinate
Semifreddo alla colomba con salsa al limoncello
Prezzo € 50 bevande escluse
vittorio-fusari

Da Bergamo ci spostiamo in Franciacorta, con un locale diventato un classico, regno del grandissimo chef (e grande appassionato di vini, Barolo e Franciacorta in primis) Vittorio Fusari, la Dispensa pani e vini di Torbiato di Adro, telefono 030/7450757 e-mail enoteca@dispensafranciacorta.com sito Internet http://www.dispensafranciacorta.com/

Per il pranzo di domenica 5 aprile 2015 ecco la proposta di Vittorio e del suo staff
Stuzzichino di benvenuto
Carpaccio di storione, crema di piselli novelli
Pennette al ragout di agnello e asparagi
Insalata di gallina con il suo uovo
Bocconcini di capretto al forno e patate arrostite
Insalata di agrumi e sorbetto
La colomba artigianale pasquale

Prezzo 50 euro a persona – Pane, acqua, coperto, caffè inclusi, vini esclusi
Menu per bambini a 20 Euro – I bimbi fino a 5 anni saranno nostri graditi ospiti ed il menu alla carta dell’osteria resta comunque disponibile

StefanoCerveni

Restiamo ancora in Franciacorta, a Borgonato di Cortefranca, con un altro grande chef, Stefano Cerveni, che impera al Due Colombe Ristorante Al Borgo Antico (via Foresti 13 Borgonato di Cortefranca tel. 030 9828227 – per arrivare tramite navigatore inserire via Cavour) e-mail stefano@duecolombe.com sito Internet http://www.duecolombe.com/menu.php

La proposta del menu di Pasqua di Cerveni è duplice:
Soluzione Gourmand all’ interno delle sale del Ristorante

Benvenuto dello Chef con Fantasia di Piccoli Stuzzichini
Passatina di Pastinaca, Code di Scampi Marinate all’Origano, Burrata Pugliese
Culatello di Zibello “Salumificio Squisito”, Carciofi alla Romana Sott’Olio
Fagottelli di Pasta Fresca agli Asparagi Liquidi, Asparagi Affumicati e Funghi Spugnole
Risotto Mantecato al Grana Padano, Zest di Limone Candito, Polvere di Caviale Calvisius
Il Capretto Nostrano Cotto allo Spiedo, Patate Novelle e Polenta taragna
Soufflè alla Colomba Pasquale, Brunoise di Frutta, Crema di Cioccolato Bianco “Grattachecca al Gin Tonic”
€ 85 a persona
In caso di intolleranze o particolari necessità sono possibili alternative ai piatti proposti
Dalla Cantina:
In caso di vostro gradimento il Sommelier proporrà una Degustazione di 3 Vini da pasto più 1 vino da dessert ad € 25 a persona , diversamente potrete scegliere tra le 500 etichette presenti in cantina.
Menù Bimbo € 35,0

Soluzione Family (All’interno della Chiesa sconsacrata, un grande buffet per iniziare al meglio ed in maniera informale il Vostro pranzo Pasquale Franciacorta, Terra e Lago

Il Culatello, la Bologna e la Coppa di Berlinghetto, con Gnocco Fritto e Giardiniera di Verdure Uova e Salame Nostrano
Degustazione di Formaggi Freschi e Stagionati della Valle Camonica con le Nostre Focacce Aromatizzate ai Vari Sapori
Sarde Secche di Monte Isola con polenta abbrustolita
Terrina di Pesci del lago d’Iseo, Brunoise di Verdure di Stagione
A seguire, serviti a tavola:
Casoncelli alla Bresciana, Burro e Pancetta Croccante
Risotto Mantecato alla Robiola Bresciana e Asparagi
Il Capretto della Tradizione al Forno Con Polenta Taragna
Colomba Artigianale e Piccola Pasticceria
€ 55,00 a persona, Vini di Franciacorta e bevande incluse
Menù Bimbo € 25,00

In caso di bel tempo sarà possibile utilizzare i giardini esterni alla sala allestiti con appositi salottini.
In caso di intolleranze o particolari necessità sono possibili alternative ai piatti proposti

MazzilliLocandaCorte
Dalla Franciacorta torniamo in provincia di Bergamo a pochi chilometri dal capoluogo, ad Alzano Lombardo al ristorante Locanda della Corte Via Mazzini 72 tel. 035 513007 e-mail info@locandadellacorte.it sito Internet www.locandadellacorte.it regno del sommelier Omar Mazzilli e della sua famiglia. Ecco il menu di Pasqua che propongono:

Aperitivo con stuzzichino e bollicine

Antipasto
Specialità: Prosciutto Crudo di Parma 24 mesi di Stagionatura
Culatello di Zibello
Burrata Fresca d’Andria e Torta Pasqualina
Sformatino tiepido ai carciofi su crema di Strachitund

Primi piatti
La delicata Lasagnetta di crespelle alla crema di basilico fresco ligure
Risottino mantecato al Franciacorta con punte di asparagi e cestino di Grana con uovo di quaglia

Secondo piatto
Controfiletto di Bue con riduzione di Brunello di Montalcino
Assaggio di Capretto della Tradizione arrostito al rosmarino e timo fresco con carciofi alla romana

Dessert
Semifreddo al Pistacchio di Bronte con Biscuit al Cioccolato
Colomba artigianale e Ovetti Pasquali

Acqua minerale e caffé
Prezzo menu completo 58 euro vini esclusi, scelti dalla carta in base alle vostre preferenze con l’aiuto del nostro sommelier

Felicin-esterno

E infine, dulcis in fundo, dalla Lombardia vi porto in Piemonte, nel cuore della zona di produzione del più grande vino del mondo, nella Langa del Barolo, a Monforte d’Alba, nel mio ristorante del cuore dove opera il mio amico carissimo Nino Rocca, erede della grande dinastia dei Rocca (Felicin, Giorgio e ora lui) che hanno fatto la storia, ma che dico, la leggenda, di Felicin, un angolo di paradiso dei golosi in terra: via Vallada 18 Monforte d’Alba CN tel. 0173 78225 e-mail albrist@felicin.it sito Internet www.felicin.it
Felicin-esterno2

Ristorante che, soprattutto per chi ama onorare Bacco, vista la strepitosa cantina che potete trovare (con le grandi annate dei Barolo e Barbaresco e Barbera migliori, con una bellissima selezione di Champagne, metodo classico italiani e vini alsaziani e Riesling, di cui Nino è tenace sostenitore), gode della grande comodità di disporre di camere al piano superiore e di un residence con camere molto confortevoli e grande vista sulla Langa e le sue vigne a poche centinaia di metri, raggiungibile, anche dopo una sana bevuta, a piedi.
NinoRocca

Questo il menu proposto per Pasqua da Nino Rocca, dalla sua meravigliosa famiglia e dai suoi bravi collaboratori:

Merluzzo scottato, patate, scalogni e pistacchi con marmellata di cipolle
Carne cruda marinata con salsa alle acciughe e nocciole
Zabajone di parmigiano asparagi e topinambour croccanti
Tajarin di felicin con ragù primaverile alle erbe
o Trofiette con verdure, porcini secchi e salsiccia artigianale
Capretto al timo e origano fresco cotto sei ore al forno con marsala e mirto
o Stinco di vitello al Barolo
Giandujotto di Felicin.

Prezzo 60 euro vini esclusi

E ora quale posto scegliere (io non avrei dubbi se lasciassi che fosse il cuore a decidere…), perché non avere la possibilità di essere non uno ma trino e molteplice e poter essere a Pasqua, contemporaneamente in tutti questi meravigliosi locali, con menu uno più strepitoso e goloso dell’altro?
Beh, intanto buon appetito e Buona Pasqua, in largo anticipo, a tutti!

____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/  e il Cucchiaio d’argento!

 

15 pensieri su “Renzi ci ha detto che siamo più ricchi, quindi tutti al ristorante a Pasqua!

  1. Belle proposte – e ghiotte – bella la foto del Cervino che ho amato tanto; e allora aggiungo anch’io un suggerimento.
    A Pasqua, Renzi o no, tutti a Montalcino, dove ci sono (a mio parere) cinque ristoranti o trattorie o osterie con atmosfera particolare; dove potrete incontrare personaggi in incognito (indimenticabile il mio incontro con uno che guardava pensoso il paesaggio e mi sembrava di conoscerlo: era Richard Gere).
    Il cibo e i vini, certo. Ma il paesaggio è il vero autore di tutto. E lui che ha attratto qui gente piena di passione; ed è in questo paesaggio che la gente di qui è cresciuta … è lui, è lui il vero autore: venire qui a passare il weekend di Pasqua, o quelli successivi. E avrete decine di chilometri di affascinanti strade a sterro – tra vigne, bosco, olivete e vecchi poderi – per camminare, camminare, camminare …

    • marchettaro perché ho liberamente e gratuitamente segnalato i menu di Pasqua di cinque validi ristoranti che mi sento di consigliare?
      Si accomodi pure su quel blog che cita, dove sono puri, incontaminati e non fanno mai publiredazionali o sponsor post….
      Su alegher!

  2. Se lei avesse segnalato questi menu, a me o a chiunque altro, in privato sarebbe stato un ottimo consiglio. Così, su un blog pubblico, io la chiamo pubblicità.

    Continuerò, purtroppo per lei a seguirla, perchè la trovo molto interessante, anche se occasionalmente, ai miei occhi, ha qualche caduta di stile.

    … e sempre allegri bisogna stare….

    • Ma come stai messo Marco??? Adesso il blog di Ziliani e’ diventanto un servizio pubblico? Ma deliri? Non trovo nulla di male nel suggerire menu di ristoranti (come del resto fa con I vini)….ben vengano post come questi piuttosto che quelli di polemiche/lotte/discussioni accese che fin troppo inquinano questo blog….

      • grazie a Roberto Vigna, magnum e Sergione per avermi difeso dall’accusa ridicola di fare marchette….
        Accidenti, devo confessarlo, quei ristoranti che ho citato non solo quando ci vado non mi fanno pagare, ma accolgono gratis e magari regalano bottiglie di Champagne millesimati, di Barolo 1982, 1989, 1996, a tutti coloro che ci vanno usando come parola d’ordine Vino al vino. Che non si sappia troppo in giro… 🙂
        Quanto alle polemiche, caro Sergione, sono il sale del mio modo di pensare il giornalismo. E se mi segue credo che non diano fastidio, in giusta quantità, anche a lei.. 🙂

    • ….che il nostro piangere fa male al Re(nzi)!
      Fusari l’ho provato in viaggio di lavoro e se gli altri sono alla sua altezza quando li avvisto mi ci ficco!
      Magari mi fanno lo sconto se dico che li ho conosciuti sul blog (senza farlo sapere a Marco).

  3. La marchetta vien di notte…
    Comunque son d’accordo con questa forma di pubblicità “quasi” gratuita (almeno 4 cene sono garantite).

    • credo che le marchette le faccia, non so se di giorno o di notte, qualche sua parente stretta… Spero che ci paghi sopra l’Iva, anche se purtroppo le professioniste di quell’antico mestiere fanno tutto, ma proprio tutto, anche la sua parente? in nero…

  4. Buon giorno a tutti.
    Sono d’accordo con Silvana che il paesaggio è stupendo ed importante per rendere i luoghi ancora più suggestivi. Ma … così a naso, da Monforte d’Alba, direi che quello che si vede è il Monviso.
    Buon vino

    • Probabilmente ha ragione …ma mi è capitato di mostrare a un amico il Cervino … ed eravamo sugli Appennini. Ogni tanto mi capita!

  5. Boh…rimango basito da alcuni commenti formato perditempo.
    Che un giornalista o blogger che si occupa di vino e cibo segnali luoghi o momenti dove il matrimonio tra il piatto e il bicchiere incontra il suo gusto e la sua sensibilità mi sembra normale, scontato e lapalissiano.

  6. Per smorzare i toni ma rimanere in tema di cose che le piacciono o meno , a quando Sig.Ziliani i suoi appunti su Anteprima Brunello 2010 ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *