Tra poco in diretta ospite de La Zanzara su Radio 24

Zanzara
Cari amici, avrei preferito che mi chiamassero a parlare di vino, visto che me ne occupo da 31 anni, ma stasera, la trasmissione inizia alle 18.30, io dovrei intervenire intorno alle 19.40, per parlare di storie di ordinaria italica invasione e di ordinarie ipocrisie come queste http://www.vinoalvino.org/…/sbatti-il-mostro-in-prima-pagin… alla trasmissione di Radio 24, la radio del Sole 24 ore, La Zanzara: http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/lazanzara
Qui trovate le frequenze http://www.radio24.ilsole24ore.com/frequenze oppure in diretta via Web. Per intervenire in diretta tel: 800 24 00 24  sms 349 2386666 e-mail lazanzara@radio24.it

Mi dicono che i conduttori, David Parenzo e Giuseppe Cruciani siano specializzati nel mettere in croce i loro ospiti, e “sputtanarli”, ma io credo che si limitino a fare bene il loro mestiere in una trasmissione volutamente provocatoria e, perdiana!, non conformista e perbenista.
Per questo motivo io sono assolutamente tranquillo, sorretto dalla forza delle mie idee. Di cui non mi vergogno affatto e di cui sono orgoglioso.

P.S.

Il bilancio della mia partecipazione a questo stupido programma é molto positivo. I due conduttori andarono per suonare e finirono suonati e hanno capito cosa significhi dire pane al pane e Vino al vino…

Potete provare a riascoltare l’audio della mia partecipazione, orgogliosa e tenace, al programma da questo file, a partire dal minuto 50
_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/  

10 pensieri su “Tra poco in diretta ospite de La Zanzara su Radio 24

    • le do spazio Marco, perché é giusto che anche quelli come lei, quando non insultano, possano avere spazio.
      Registro il suo parere perché é stato l’unico di segno negativo che mi é arrivato, tra decine di mail, messaggi sms, telefonate di convinto consenso.
      Su Twitter, Alberto, che non conosco ha twittato: “complimenti Ziliani nessuno aveva mai bastonato così i 2 della zanzara”.
      E tanti tanti altri mi hanno espresso la medesima convinzione.
      Quanto al nostalgico fascista, caro il mo provocatore un po’ stordito, le ricordo un’evidenza.
      Ieri, in due momenti distinti della mia giornata ho sentito parlare con rispetto e quasi ammirazione della figura di Giorgio Almirante, già storico Segretario del Movimento Sociale Italiano. Da Bianca Berlinguer, direttrice del TG 3 della rossa Rai Tre, che ha evocato l’omaggio deferente di Giorgio Almirante alla salma di suo padre Enrico, segretario del Partito Comunista Italiano, nel corso dell’emozionante speciale Rosso di sera (festival dell’orgoglio di sinistra e comunista) condotto da quel gran professionista di Michele Santoro su La 7.
      E l’ho ricordato io, con rispetto di ex militante del M.S.I., che ebbe il privilegio di conoscere Almirante e stringergli la mano (e non dimenticherò mai i suoi occhi azzurri ed il carisma del suo sguardo) nel corso della mia partecipazione che potete provare ad ascoltare qui dal minuto 51 http://audio.radio24.ilsole24ore.com/…/2015/150618-lazanzar… alla caotica e un po’ contorta trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio 24 . L’Italia può ripartire dall’esempio di uomini e politici onesti come Almirante. Ne sono sicuro.
      Domanda: é fascista e nostalgica anche la figlia di Enrico Berlinguer, orgogliosa donna di sinistra, giustamente fiera di essere stata figlia di Enrico Berlinguer?
      Vada a nascondersi, provocatore da quattro soldi…

  1. Ascoltata ora la puntata in poadcast. Va beh, non è che si sia approfondito molto l’argomento, non per colpa di Ziliani.
    Due considerazioni, comunque:
    1) Ziliani che “si sorprende” degli insulti in trasmissione…mon Dieu, da che pulpito!
    2) “I vendemmiatori extracomunitari sono in regola”, Ziliani, ma ne è sicuro? E non mi riferisco alle zone dimenticate da dio, parlo pure della sua amata Franciacorta o delle Langhe…è proprio sicuro di cio che ha affermato? Se in autunno si presentasse l’ispettorato del lavoro nelle vigne, lei crede non ci sarebbe alcuna sorpresa? Mah… io qualche dubbio lo ho. Lei che dice?

    • io dico che mi occupo di vino, che faccio il cronista del vino, che continua ad essere seguito (ancora qui? Perché non passate a Dissapore, Intravino, a Do bianchi?) anche da una serie di fastidiose Scathophaga stercoraria che intervengono qui solo per tentare di provocare e distinguendosi per insulti e contumelie. Alcuni, tanto sciocchi, da pretendere da vedere pubblicati, in casa mia, sul mio blog, i loro sfoghi di frustrati. Non mi occupo, trattandosi di aspetti burocratici che non interessano me ed i miei lettori, se il personale extracomunitario che vendemmia o lavora presso aziende vinicole sia in regola e se l’ispettorato del lavoro nel caso di un controllo troverebbe qualcosa da ridire. Sicuramente sì, perché i controlli in atto sono così vessatori che é impossibile non beccarsi qualche multa.
      So per certo che molti produttori amici, cito la compagna non pentita Maria Teresa Mascarello, figlia di Bartolo, mia amica carissima, ha in cantina personale, perfettamente in regola, non italiano. E so che altrettanto fanno, alla faccia delle sue stupide provocazioni, moltissimi produttori italiani sia nelle amatissime Langhe che nella zona spumantistica bresciana che lei cita.

  2. Sono da anni un fan della Zanzara. Onestamente bisogna dire che Ziliani se l’è cavata molto bene. Il duo di conduttori non mi è sembrato preparato (nemmeno un accenno a Bressan ad esempio) però il “nostro” cronista del vino ha lottato alla grande. Certo quella del papa extracomunitario e quindi invasore mi ha fatto troppo ridere (simpaticamente eh?).

  3. Mi dispiace Ziliani.
    Io non sono contrario alle sue idee ma quando dice che ha suonato Cruciani dimostra di aver capito poco del maccanismo della trasmissione.
    Quando parla uno ” politicamente scorretto” come lei i conduttori – soprattutto Cruciani – si guardano bene dall intervenire perché lo scopo della trasmissione è quello di alimentare casini e polemiche.
    Ad esempio Borghezio ne ha dette di cotte e di crude sui Rom ed addirittura è stato condannato per questo in sede civile.
    Oliviero Toscani ha detto che i veneti sono tutti minus habens per tare conseguenti all’ abuso di alcol.
    Quel furbone matricolato di Cruciani si è ben guardato da interromperli perché così la audience sale.
    Mi dispiace Ziliani ma suonato è stato lei …….

    • lei dice? Provi a far condividere la conclusione alla quale Lei é arrivata alle tantissime persone, amici, gente che mi conosce, gente che non mi conosce, lettori, non lettori, persone alle quali sto “sulle scatole”, ecc. che mi hanno in varie forme testimoniato la loro convinzione che da questo ipotetico “match” sono uscito non “suonato”, come lei, dice, ma ampiamente vincitore. E non di stretta misura… 🙂

    • guardi, se lo dice lei che é tanto poco intelligente da usare un indirizzo e-mail a me già noto perché da lei utilizzato in passato, firmandosi Karl, Maria, ora Lino, per intervenire qui e su Lemillebolleblog non per commentare ma per insultare gratuitamente, posso andare tranquillo.
      Lei, poveretto, anzi poveretta, é un caso umano da compiangere… 🙁 Anzi una sfigata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *