Procanico dell’Elba Podere Il Fico 2014 Le Sughere

Ho già raccontato, una settimana fa, qui su Lemillebolleblog, la splendida sorpresa che ho avuto quando nel corso di una recente breve ma intensa vacanza all’Isola d’Elba, posto splendido anche se sconciato dall’incuria delle amministrazioni locali e dei cittadini (a proposito, mi sono rivolto ai responsabili del Comune di Porto Azzurro, località perla della Isola d’Elba chiedendo come é possibile che a nemmeno duecento metri dalla caotica e manicomiale piazza principale, nel centro storico, nel vicolo in salita sul quale a sinistra si trova la Caserma dei Carabinieri, si assista ad un degrado del genere, a distese di erbacce che non dico gli addetti al comune, ma nemmeno i locali, i residenti, estirpano?
Elba2015-2 007

Come é possibile uno schifo del genere? Con quella siccità, con il pericolo d’incendi! Ma cosa fanno il Comune di Porto Azzurro ed i suoi responsabili e perché non mandano uno spazzino a pulire i vicoli della zona sotto la fortezza spagnola che sono lerci e che non vengono puliti mai? E’ questa l’idea di accoglienza turistica dell’Amministrazione comunale di Porto Ferraio?)” ho scoperto che ci sono persone serie che lavorano bene anche nel campo del vino.

Persone che non praticano lo sport più diffuso all’Elba, il tentato “spennamento” del turista, sport praticato, salvo lodevolissime eccezioni che vi segnalerò, indifferentemente da ristoratori (autentici specialisti, gente che paga un vino meno di sei euro e te lo mette in carta a venticinque, posso fare nomi e cognomi e mostrare la fattura del conto, esoso, pagato…), commercianti, titolari di bagni e spiagge, ma persone perbene che producono buoni, quando non ottimi vini bianchi.
FattoriaRipalte 014

Vini che danno all’Isola d’Elba, la più grande delle isole dell’Arcipelago Toscano un futuro, anche se le dimensioni produttive sono minime ed i vini si vendono praticamente tutti in loco.
FattoriaRipalte 005

La bella sorpresa, anche quella di scoprire validi “spumanti” non a base dell’indigena, aromatica, uva Aleatico, la cui destinazione migliore rimane quella che prevede la produzione di passiti dolci, e non certo di rosati (anche se molto buoni se all’interno del bicchiere si posizionano spicchi delle buonissime pesche locali), ma di un vitigno con grande possibilità di espressione in ambiente marino come il Vermentino, l’ho avuta, ad esempio, nel corso di una visita all’azienda agricola (anche agriturismo) Le Sughere del Montefico situata in località Montefico di Rio Marina.

SughereProcanico

Qui mi ha ricevuto una brava e appassionata agronoma Giulia Spada, una delle tante milanesi che sono approdate sull’isola per poi non abbandonarla più (proprio com’è accaduto ai proprietari, alla famiglia Appiani, alla quale ho espresso e rinnovo i sensi della mia vicinanza e delle mie condoglianze per il terribile lutto che l’ha colpita per la morte del figlio Lorenzo Alberto Claris Appiani, in circostanze la cui assurdità lascia ancora senza parole), mi ha presentato una gamma di vini bianchi, prodotti con la collaborazione dell’enologo Giovanni Giarretta, che mi hanno entusiasmato.
Elba2015-2 024

Un grande Vermentino, il migliore tra quelli isolani che ho avuto modo di bere durante la mia permanenza turistica, anche se quello de l’Acquabuona è notevolmente migliorato e quello di Sapereta mantiene una certa piacevolezza, ma manca un po’ di sale, una buona Ansonica, in acciaio ed in legno, la Miniera, un esemplare Elba bianco a base di Trebbiano, Ansonica e Vermentino, fermentato in legno ma di un equilibrio e di una piacevolezza davvero notevoli, profumato di erbe aromatiche, macchia mediterranea e agrumi, e un Elba rosato a base Sangiovese succosissimo e perfetto sulla cucina estiva (ne leggerete presto ancora qui e sulle pagine di Oggi cucino e di Free).
Elba2015-2 032

Ma il bianco che più mi ha colpito è stato il vino forse più difficile e ambizioso della gamma, il più strano per certi versi, ovvero la versione 2014, tutta affinata in acciaio e senza passaggi in legno, del Procanico dell’Elba Podere il Fico, un vino bianco di grande ampiezza e richezza, ma elegante, godibilissimo, estremamente minerale, che ha la struttura, l’estratto, la forza di un rosso.

Un bianco entusiasmante, espressione “di un biotipo (varietà locale) del Trebbiano Toscano, uno dei vitigni bianchi più coltivati in Italia, già noto nell’antica Roma con il nome di Trebulanum, uva molto ricca di zuccheri, meno produttivo del Trebbiano Toscano; spesso gli acini a maturazione assumono una tipica colorazione rosacea”, colore paglierino oro, di grande densità e ricchezza nel bicchiere, naso fitto, maturo, largo, di nitida e ampia espressione, grande mineralità, con una nota di pietra focaia in evidenza, eppure fresco e fragrante.
ProcanicoSughere

E poi che bontà al gusto, sin dal primo sorso, largo in bocca, pieno, strutturato, di grande volume e persistenza, con una grande materia ben bilanciata da un ottimo corredo acido, da una presenza di sale che davvero fa capire di trovarsi sull’Isola d’Elba, in vigneti, trattati con attitudini vicine a quelle dei produttori di vini biologici o biodinamici, e la collocazione dei vigneti, circondati da boschi e macchia mediterranea potrebbe consentire all’azienda il passaggio a tale regime, di ampia vocazione.

Vigneti espressione di terroir che vanno a nozze con il mare, che si esaltano nell’interazione con il mare (e come non pensare alla splendida Agave sullo scoglio di Eugenio Montale, perla dei meravigliosi Ossi di seppia?) e che nei piatti a base di pesce, anche se questo Procanico reggerebbe benissimo anche carni bianche, persino una porchetta, trovano la loro “morte” naturale…
FattoriaRipalte 041

E’ questa l’Elba, l’Elba del vino che mi è rimasta nel cuore e che spero di tornare a visitare presto…

Le Sughere del Montefico
Località Montefico
Rio Marina Isola d’Elba
Tel. 345 4282889
e-mail lesughere@hotmail.com
montefico@libero.it
www.lesughere.it

pagina Facebook
https://www.facebook.com/pages/Azienda-Agricola-Le-Sughere-del-Montefico/355818587912054?fref=ts

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org

2 pensieri su “Procanico dell’Elba Podere Il Fico 2014 Le Sughere

  1. ottimo articolo Ziliani e grazie per aver alternato carezze a schiaffoni alla mia adorata Elba.
    Ci voleva l’intervento di un esterno come lei per scrivere cose che tutti vediamo, ma che tanti fanno finta di non vedere.
    Lo sa che ieri il suo intervento sul degrado del centro storico di Porto Azzurro è stato pubblicato dal sito Internet ElbaReport, con tanto delle sue foto e una replica del Sindaco?
    Ecco i link agli articoli
    http://www.elbareport.it/scienza-ambiente/item/16905-elementi-di-degrado-longonese
    e
    http://www.elbareport.it/politica-istituzioni/item/16916-erbacce-la-replica-del-sindaco-e-un-terreno-privato-e-c%C3%A8-gi%C3%A0-unordinanza
    Grazie e complimenti!

  2. Pingback: Elba rosato Vigna Tea 2014 Sapereta | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *